Google+

Bistrot Milano Centrale, per viaggiare anche da fermi

Pubblicato il: 13 maggio 2018 alle 7:00 am

Bistrot Milano Centrale 1

Da un po’ di tempo, c’è chi va in stazione non per prendere un treno, ma per viaggiare tra i sapori del territorio. Grazie al Bistrot Milano Centrale, proprietà di Autogrill, ma gestito da talenti dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, quindi area Slow Food.

Arredato con oggetti riciclati e materiali naturali, propone dimensione umana anche nel cibo, in buona parte lavorato in sede, davanti ai tuoi occhi.

Bistrot Milano Centrale 2

La mattina di buon’ora si servono le prime colazioni. Di loro produzione ci sono dei croissant fragranti che (finalmente) non sanno di plastica.

Bistrot Milano Centrale 3

Particolarità, il caffè viene fatto esclusivamente con la cuccuma, suggestiva caffettiera tipica napoletana di inizio ottocento che venne poi soppiantata dalla moka: fa una bevanda nera e profonda che profuma di Storia, senza cremine e orpelli, per veri appassionati.

Bistrot Milano Centrale 4

A pranzo, eccellente la pasta all’uovo, trafilata al bronzo in giornata con il cuore dei grani dell’Oltrepò Pavese del Molino di Voghera. I Maccheroni curvi colpiscono per la persistenza gustativa e la gioia di masticarli, anche perché cucinati benissimo e mantecati alla perfezione con il gorgonzola.

Bistrot Milano Centrale 5

Delicata e leggera la zuppa di cereali e legumi, la quale difetta soltanto per un lieve eccesso di sapidità. Interessante la selezione di salumi e formaggi, mentre la loro dichiarata “cucina di strada” propone anche i mondeghili nel cartoccio.

Sui binari si affaccia il banco delle richiestissime pizze, a lievitazione naturale come il buonissimo pane fatto da loro, soprattutto nella versione ai fichi: molto croccante fuori, compatto l’impasto, ben bilanciato l’incrocio di dolce e salato.

Bistrot Milano Centrale 6

Da bere, vivamente consigliati i prodotti artigianali dell’Officina della Birra di Bresso: la rossa, per esempio, persistente e speziata, ha personalità, gusto perentorio e densità notevole, con un amaro bilanciato.

Anche se non dovete partire, portatevi lo stesso la valigia: ci sono tante delizie da acquistare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , , , , , , , ,



L'autore


Back to Top ↑