Google+

La vera ricetta della Cotoletta alla palermitana

Pubblicato il: 20 aprile 2018 alle 3:00 pm

cotoletta alla palermitana 1

La cotoletta alla palermitana è molto più leggera di quella impanata o fritta, infatti, seppur mantenendo un rivestimento croccante, non è ripassata nell’uovo, ma è cotta sulla piastra.

E’ un piatto goloso che piace molto ai bambini e se preparato a regola d’arte, mantiene un basso contenuto calorico.

E’ uno dei piatti di punta del menù della Ritrattoria di via Donatello 28 a Milano.

 

La ricetta della Cotoletta palermitana

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 fette di scamone
  • 200 gr. di pan grattato
  • olio di oliva extravergine
  • origano
  • 1 spicchio d’aglio
  • Sale

Preparazione

  • Prendete le fette di manzo e battetele con un batticarne per ammorbidirle e assottigliarle.
  • Preparate il condimento per la marinatura mettendo in una grossa terrina: olio, aglio, origano e sale a piacere. Poi immergete e girate la fetta di carne all’interno della terrina così che si insaporisca ben bene.
  • Passate quindi nel pan grattato, a cui avete precedentemente aggiunto sale e pepe, premendo bene con le mani per far aderire il pane alla carne.
  • Mettete sulla griglia ben calda cuocendo per 10-15 minuti, fino a doratura. Abbiate cura di rigirare un paio di volte per cuocere da entrambi i lati.
  • Servite con verdure grigliate o insalata di stagione.

 

Info: www.starrise.it

 

L’autore

vito di mauro

Vito di Mauro, cuoco della Ritrattoria, è in cucina da sempre. Ha iniziato facendo la gavetta come cuoco sulle navi, è stato chef executive dei più grandi hotel di lusso e alla fine, quando ha deciso di trasferirsi a Milano, ha aperto la sua trattoria, la Ritrattoria appunto, dove pietanze più o meno tradizionali vengono servite in tavola arricchite dalla forte personalità artistica del cuoco.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , ,



L'autore

Ciaj Anna Charlotte Rocchi

Regista e fondatrice della Gurukula Film, dal 2005 è impegnata nella produzione dei suoi film, dalla scrittura alle riprese, dai costumi al montaggio in un processo creativo di vero e proprio video-artigianato. Per il resto del tempo è mamma e precaria nel mondo dell’editing video.
Tra i suoi lavori, particolare risonanza hanno avuto: Gurukula 1981-2001: biografia collettiva dei ragazzi cresciuti alla scuola degli Hare Krishna; Avatar, di Balloons over Chianti; Kulimela; I volti della Muggiasca; Scapinasc – Cucina e tradizione a Crandola Valsassina; L’antico - Memoria immagini e storia di Premana; Streghe - Casargo tra storia e leggenda; La favola di Pagnona; vari episodi della miniserie per il web Le misteriose indagini di Willa Wilson.


Back to Top ↑