Google+

Crema e Cioccolato a Canalicchio (CT), pasticceria giovane e virtuosa

Pubblicato il: 18 gennaio 2017 alle 9:57 am

pasticceria crema e cioccolato canalicchio 001

Scoperta grazie a un’anima tecnologica moderna, ma che ne ha rivelato il cuore artigianale antico: per l’unione di questi due estremi ci sembra esemplare l’attività della pasticceria del giovane Matteo Faro a Canalicchio, quartiere a nord di Catania.

Situata in via Pietra dell’Ova 77 e affiliata alla catena Crema e Cioccolato, l’abbiamo scovata un giorno che avevamo impellenza di trovare delle Cassatelle di Agira nel capoluogo etneo: digitando su un motore di ricerca, tolti siti generici e qualche produzione industriale cittadina, il primo risultato utile era proprio quello di questa pasticceria.

Una dimostrazione di un uso consapevole e brillante dei social network per promuovere la propria attività e attirare clientela: nulla che confligga con la qualità della produzione, anzi, un modo per farla conoscere a più gente possibile con costi irrilevanti.

pasticceria crema e cioccolato canalicchio 002

Una volta raggiunta la pasticceria, ci ha colpito subito la consapevolezza del gestore: “le Cassatelle non le facciamo noi, perché sono una tipicità di Agira, quindi le devono fare in quella città e noi da lì le dobbiamo fare arrivare, senza tentare di replicarle qui, perché non avrebbe senso”. Una dimostrazione della maturità e profondità di Matteo, malgrado la giovanissima età.

pasticceria crema e cioccolato canalicchio 003

Approfondendo la conoscenza però tutto è stato chiaro. Matteo viene da una solida formazione ufficiale nell’arte pasticcera e ha già anni di esperienza: ha scelto questo mestiere per amore, consapevole delle tante difficoltà da affrontare per svolgere una simile attività in una zona non centrale di una città difficile come Catania.

pasticceria crema e cioccolato canalicchio 004

Un’attività da incoraggiare, considerata la qualità di ciò che fa.

Basti come esempio la sua Raviola di ricotta, nella versione cotta al forno: un capolavoro, la migliore mai provata a Catania. L’impasto non è secco o stopposo come nella maggioranza dei locali della città, bensì è dotato della giusta umidità che lo rende soffice e suadente, perfetto per raccogliere una ricotta lavorata magnificamente.

pasticceria crema e cioccolato canalicchio 005

Eccellenti anche le paste di mandorla, ancora una volta grazie a una magnifica consistenza che le fa sciogliere in bocca: la quantità di zucchero è ben controllata, così da evitare il difetto della stucchevolezza in cui incorrono troppe versioni catanesi di questi dolci. Ottima anche la variante al pistacchio che valorizza l’ingrediente particolare, restituendone profumi e aromi.

Sul resto dei dessert, ancora da affinare ma già in crescita la mano sui pasticcini secchi che potrebbero essere più burrosi e quindi golosi. Deliziosi invece i pasticcini a base di nocciola di invenzione di Matteo e quelli a base di cioccolato.

pasticceria crema e cioccolato canalicchio 006

Ovviamente senza dimenticare le citate Cassatelle che arrivano da Agira, nella provincia di Enna, pasta frolla dall’inconfondibile ripieno di cacao impreziosito da un trito di mandorle, farina di ceci, cannella e scorze di limone: quelle che si trovano nella pasticceria di Matteo sono le migliori che abbiamo trovato a Catania, anche per la loro freschezza estrema, visto che arrivano spesso dalla città di produzione.

Costo superiore alla media, ma anche la qualità è indiscutibilmente più elevata.

pasticceria crema e cioccolato canalicchio 007

Ci si aspetta un grande percorso per le capacità artigiane di Matteo Faro, ma c’è già da plaudire a un presente di lavoro e impegno che rappresenta un luminoso esempio per tutta Catania: basta vederlo lavorare nel suo laboratorio, alla continua ricerca di nuove ricette e con la voglia di migliorarsi ben evidente, per ravvisare in lui la speranza per un futuro luminoso della pasticceria catanese.

pasticceria crema e cioccolato canalicchio 008

Info: Pagina Facebook “Crema & Cioccolato”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , ,



L'autore

Domenico Liggeri

E’ nato nel 1970. Giornalista Professionista, è in attività dal 1988. Scrive per la pagina di enogastronomia De Gustibus del quotidiano Il Giorno, dove è titolare di una rubrica fissa. Ha pubblicato per Il Giornale di Sicilia, Il Fatto Quotidiano, Maxim, Campus.
Docente universitario dal 2000, attualmente insegna all’Università IULM di Milano, presso la facoltà di Arti, Turismo e Mercati; è stato docente anche all’Università Cattolica e tenuto corsi, seminari e workshop per varie facoltà in tutta Italia (tra cui Dams Bologna) e per istituti d’arte come IED Arti Visive.
Autore televisivo per tutte le maggiori emittenti italiane: ha firmato trasmissioni con Piero Chiambretti (“Matrix” su Canale 5, “Markette” su La7, “Dopofestival di Sanremo” su Rai Uno), Maurizio Crozza (“Crozza Italia Live” su La7), Francesco Facchinetti (“X Factor” e “Scalo 76” su Rai Due, “Ciak… si canta” su Rai Uno con la co-conduzione di Belen Rodriguez), Vanessa Incontrada (“Wind Music Awards” su Italia Uno), Paolo Bonolis (“Speciale SanremoLab” su Rai Uno); è stato autore anche di anche molte altre trasmissioni per Rai Uno (prime serate condotte da Claudio Lippi, Giancarlo Magalli, Elisa Isoardi, Pupo), Sky (“Gli Sgommati”), Mediaset (autore di comici di “Zelig” e “Zelig Off”) e La7 (“Eccezionale Veramente”, “Gazzetta Sports Awards”).
E’ stato consulente creativo della società 360° Playmaker creata da Antonio Campo Dall’Orto per la produzione di contenuti per le reti del gruppo Telecom Italia Media (La7, Mtv, Comedy Central su Sky).
Saggista: ha pubblicato nel 1997 “Mani di forbice. La censura cinematografica in Italia” per Falsopiano, nel 2004 “Cosa resterà…” per la Mondadori, nel 2007 “Musica per i nostri occhi. Storie e segreti dei videoclip” per la Bompiani; il primo e l’ultimo sono adottati in diverse università italiane.
Ha pubblicato interventi anche su altri volumi, tra cui la “Garzantina Cinema” curata da Gianni Canova.
Scrittore: ha pubblicato nel 2008 “Quello che non ti aspetti”, romanzo per Sperling & Kupfer.
Critico cinematografico e musicale: ha collaborato con le testate Ciak, Duel, Il Mucchio Selvaggio.
Regista televisivo per “Come and Dance Rihanna” con Garrison del programma “Amici”, quindi servizi, live ed esterne per Rai (“Su e Giù” di Gregorio Paolini, RaiUno), Mediaset e tv musicali.
Direttore editoriale della tv musicale Match Music dal 2000 al 2002.
Regista di videoclip: suo il pluri-plagiato e celebrato “Dedicato a te” per il gruppo Le Vibrazioni, quindi “Cleptomania” per gli Sugarfree e ancora video per Alex Britti, Cristina Donà, Raf, Stadio, Cousteau, Baustelle e altri.
Regista di documentari, incentrarti sull’arte e sull’enogastronomia.
Autore e regista teatrale: ha scritto e messo in scena lo spettacolo “CabaRè” al Derby di Milano.
Copywriter degli spot sui cantanti per il Festival di Sanremo (nel 2004 e 2005) e di varie campagne Wind interpretate da Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada.
Regista e sceneggiatore cinematografico: collaboratore di Ciprì e Maresco e di Roberta Torre, autore in proprio di molti cortometraggi in pellicola, alcuni dei quali prodotti da Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, presentati in prestigiose rassegne internazionali come Festival di Locarno, Torino Film Festival e i festival di Bellaria e Hannover; è stato protagonista di diverse personali complete delle sue opere, organizzate anche in varie sale cinematografiche di tutta Italia.
Ideatore e direttore artistico dal ’99 della più importante manifestazione del settore videomusicale, il PVI, Premio Videoclip Italiano: tra i premiati intervenuti ci sono Vasco Rossi, Ligabue, Eros Ramazzotti, Jovanotti e tanti altri.
Ha ideato e diretto anche varie rassegne cinematografiche e la Sezione Cinema&Videoclip del festival della contaminazione artistica BresciaMusicArt.
E’ stato direttore artistico dell'etichetta discografica Ultrasuoni, la prima label italiana distribuita dalla Edel. Ha svolto anche attività di produttore artistico musicale: tra i cd realizzati, quello del gruppo rock femminile Secret per l’etichetta CNI.
Negli anni ’90 ha collaborato come consulente esterno al programma Green realizzato per Rai Tre dalla struttura Videosapere; ha prestato consulenza anche per noti programmi culturali televisivi del gruppo Mediaset.
Website: www.domenicoliggeri.it
www.domenicoliggeri.it


Back to Top ↑