Google+

Da Lecco a Milano in mountain bike

Pubblicato il: 20 ottobre 2018 alle 3:00 pm

Prima proposta per chi ama (o amerà…) la mountain bike,  ovvero la MTB, per chi ha già dimestichezza col mezzo. Raggiunta sulle due ruote la stazione ferroviaria più vicina, caricata la bicicletta sul treno, si raggiunge la destinazione di Lecco (www.city-link.it).

Da qui si attraversa il ponte Alessandro Manzoni, scendendo verso la destra orografica del fiume. La strada si snoda tra sentieri e alzaie, strade laterali non protette di fiumi o navigli. Si incontra Brivio come prima meta per riposarsi, a circa 15 km. dalla partenza.

Primo punto degno di nota è Imbersago, dove il corso d’acqua viene attraversato dal traghetto leonardesco, affascinate riproduzione di un sistema per l’attraversamento fluviale opera del genio di Leonardo (Il Traghetto di Leonardo). Nei pressi, chiuse e canali con sistemi di controllo delle acque del parco museo leonardesco.

Ecco Calusco d’Adda e Paderno d’Adda, congiunti dal ponte San Michele, progettato dall’ingegnere svizzero Jules Röthlisberger. Definito “un capolavoro di archeologia industriale italiana, nonché una delle più notevoli strutture realizzate dall’ingegneria ottocentesca, […] la rilevanza del ponte San Michele dal punto di vista storico è paragonabile a quella della Torre Eiffel, eretta esattamente negli stessi anni e con le stesse tecnologie”: anche per questo si è guadagnato la menzione tra i Luoghi del Cuore del FAI (www.iluoghidelcuore.it).

Successivamente si incontrano  alcune centrali idroelettriche, ancora in funzione, costruite tre la fine dell’800 e l’inizio del ’900, dalla classica struttura architettonica industriale, come la Esterle, la Bertini e la Taccani: per quest’ultima la Pro Loco di Trezzo organizza visite guidate (www.giocambiente.it). I luoghi sono affascinanti e vari, da ammirare lungo un percorso interamente su ciclabile, tra canali, prese d’acqua, ristorantini, eco-musei e scorci curiosi.

Arrivati a Vaprio D’Adda, si svolta a destra verso Milano, anche se il raccordo non è ben indicato. Siamo così sul Naviglio Grande (www.saltainsella.it).

Si attraversano paesini meravigliosi come Bellinzago Lombardo, Gongorzola, Cassina de’ Pecchi, nonché il Parco dei Germani. In un baleno si entra nel centro di Milano. Stanchi ma contenti!

Info: www.montagnadilombardia.com

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , ,



L'autore

Luigi Sculco

Nato nel 1966, ha conseguito il Brevetto di paracadutista nel 1985, è Socio CAI (Club Alpino Italiano) dal 1990, alpinista dal 1992 e nel ’96 ha seguito il Corso di alpinismo avanzato. Appassionato da sempre di Fotografia, Cultura, Teatro e tanta voglia di sognare.


Back to Top ↑