Google+

Dal monastero di San Lazzaro la ricetta della marmellata di petali di rose

Pubblicato il: 19 novembre 2015 alle 10:00 am

marmellata petali di rose monastero san lazzaro 5

A Venezia la presenza armena è testimoniata da secoli. Sin dal medioevo una piccola ma attiva comunità si stabilì in laguna, dedita soprattutto al commercio.

marmellata petali di rose monastero san lazzaro 8

Dalla prima metà del XVIII secolo, i seguaci del monaco Mekhitar si stabilirono sulla piccola isola di San Lazzaro. Ancora oggi il monastero è uno dei primi centri al mondo di cultura armena e l’isola risulta interamente occupata da un monastero che è la casa madre dell’ordine dei Mechitaristi.

marmellata petali di rose monastero san lazzaro 9

La parte settentrionale dell’isola ospita un luogo ispirato ai giardini segreti del lontano Oriente, con filari di pini e coltivazioni di rose, con le quali i monaci producono la famosa Vartanush, la marmellata di petali di rose.

marmellata petali di rose monastero san lazzaro 13

Nel mese di maggio, i fiori vengono colti al sorgere del sole. Ai petali si aggiungono quindi zucchero e succo di limone e infine l’impasto che se ne ottiene viene bollito. La marmellata è colorata di un rosso vivo e profumatissima.

 

Autore

Gianluca Sannipoli

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , ,



L'autore


Back to Top ↑