Google+

Emozioni Hotels, la Sardegna da vivere su misura

Pubblicato il: 27 maggio 2016 alle 4:30 pm

emozioni hotels sardegna 1

Una Sardegna da vivere su misura seguendo desideri e curiosità: è quanto offre Emozioni Experience Hotel Collection, cinque alberghi dislocati lungo tutta l’isola che hanno costituito una rete d’impresa in cui mettono in condivisione il marketing ma soprattutto la medesima filosofia: “utilizzare soltanto i prodotti dell’isola, esaltandone le caratteristiche, comunicandone il valore e offrendoli agli ospiti in varie modalità”.

Gli alberghi che fanno parte di questa rete sono Hotel Gabbiano Azzurro di Golfo Aranci (OT), Relais Fenicottero Rosa di Olbia – Località Porto Taverna (OT), Cormoran Hotel & Residence di Villasimius (CA), Hotel Villa del Golfo & Spa di Cannigione (OT), Hotel Su Gologone di Oliena (NU).

emozioni hotels sardegna 2

Ciascuno di essi declina il concetto di emozioni da vivere in Sardegna secondo il proprio stile.

L’Hotel Gabbiano Azzurro punta sull’utilizzo del pesce “che i pescatori di Golfo Aranci portano tutti i giorni con le loro barche direttamente ai banchi di vendita, dove lo Chef acquista e trasforma, utilizzando le paste tipiche, in piatti ricercati, con la maestria delle grandi cucine da cui ha appreso l’arte del cucinare, per il suo Blù Restaurant”.

emozioni hotels sardegna 3

L’Hotel Villa del Golfo “offrendo gli ingredienti più genuini e studiando ricette adatte ai propri ospiti più esclusivi nel ristorante MiraLuna; o le ricette più insolite ma tipicamente sarde, nel ristorante Agri La colti”.

emozioni hotels sardegna 4

L’Hotel Su Gologone, “supportato dall’intera comunità di Oliena dove trova i prodotti più autentici: dolci, vini, olii extravergine, porcellini da latte, agnelli e capretti per le grigliate famose in tutta l’Isola del Ristorante Su Gologone, nato negli anni ’60 ancora prima dell’Hotel, in mano ad una brigata rigorosamente femminile, come dettato dalla tradizione barbaricina”.

emozioni hotels sardegna 5

L’Hotel Fenicottero Rosa di tanto in tanto “offre ai suoi ospiti l’opportunità di godere dei piatti fatti in casa che possono essere, su richiesta, anche vegetariani e vegani”.

emozioni hotels sardegna 6

L’Hotel Cormoran, “con i suoi innumerevoli ristoranti, sulla spiaggia, intorno alla piscina e all’interno del corpo centrale, offre una cucina dedicata ad ogni tipo di ospite: dalle famiglie con i bambini, che adorano le grigliate, alle cene romantiche al lume di candela sulla spiaggia, solo per due, utilizzando rigorosamente i prodotti del territorio elaborati con grande cura dai propri Chef”.

emozioni hotels sardegna 7

L’obiettivo comune è “comunicare in modo indelebile il ricordo di una vacanza e dei sapori di Sardegna”.

Si tratta dell’arte del vivere, incentrata su ingredienti e prodotti della terra sarda, a partire dalla prima colazione, mentre in cucina i sapori sono quelli mediterranei, “preparati in modo tradizionale o innovativo, fatti degustare affinché vengano conosciuti e portati a casa come ricordo di una esperienza fatta e di un’emozione vissuta in Sardegna”.

Per questo in ogni albergo è stata allestito un angolo “dove sono esposte le eccellenze gastronomiche sarde: bottarga, vini, olii, dolci, pani, conserve, formaggi, odori e sapori”.

emozioni hotels sardegna 8

Accanto alle prelibatezze enogastronomiche “sono esposte le opere dei migliori artisti della Sardegna (scultori, pittori, lavoratori del legno) o pezzi d’artigianato d’arte (ceramiche, tappeti)”.

Per le attività, vengono organizzate “escursioni guidate alla riscoperta di bellezze selvagge che resteranno a lungo impresse in memoria”.

Hotel Gabbiano Azzurro fa vivere un’escursione con un pescatore di Golfo Aranci: “le sue reti, le sue tecniche , i suoi luoghi segreti, la consegna del pesce fresco alle pescherie del porto”, per una giornata in barca durante la quale si può visitare il MuMart, museo sommerso di Golfo Aranci, unico in tutto il Mediterraneo. Infine, cena al ristorante Blue a base di ricette tipiche golfo arancine, con degustazione di vini di produzione delle cantine del Nord Sardegna: il pesce sarà quello pescato a bordo durante l’ escursione.

emozioni hotels sardegna 9

Il Resort Su Gologone propone il percorso Le Botteghe d’Arte tra arredi, ricami, pittura, ferro, tessuti, gioielli, ceramica, legno; quindi quello gastronomico con la dimostrazione di come si fa il pane carasau.

L’Hotel Relais Villa del Golfo & Spa offre Benessere invisibile, “percorso rigenerante nell’area sacra della chiesa di San Giorgio in Gallura, un itinerario di purificazione, rilassamento e ricarica energetica tra Pozzi Sacri, Tombe, cascate, rocce naturali e angoli suggestivi dedicati alla meditazione”; quindi lezioni di cucina presso La Colti Cooking School che con importanti chef sardi propone lezioni alla scoperta dei segreti della cucina regionale.

emozioni hotels sardegna 10

Hotel Cormoran punta su un tuffo nei caldi mari del sud, dentro un’area marina protetta, dove scoprire “incontaminati fondali con bellissime escursioni sub, snorkeling”. Oppure escursione a vela alle isole dei Cavoli e Serpentara, “alla scoperta di bianchissime spiagge e calette colorare dal rose degli antichi graniti”.

Con questo progetto, la Sardegna diventa sempre di più un’Isola da scoprire.

Abbiamo chiesto di descriverci il progetto a uno dei suoi promotori, Tullio Da Tome dell’Hotel Gabbiano Azzurro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , ,



L'autore

Domenico Liggeri

E’ nato nel 1970. Giornalista Professionista, è in attività dal 1988. Scrive per la pagina di enogastronomia De Gustibus del quotidiano Il Giorno, dove è titolare di una rubrica fissa. Ha pubblicato per Il Giornale di Sicilia, Il Fatto Quotidiano, Maxim, Campus.
Docente universitario dal 2000, attualmente insegna all’Università IULM di Milano, presso la facoltà di Arti, Turismo e Mercati; è stato docente anche all’Università Cattolica e tenuto corsi, seminari e workshop per varie facoltà in tutta Italia (tra cui Dams Bologna) e per istituti d’arte come IED Arti Visive.
Autore televisivo per tutte le maggiori emittenti italiane: ha firmato trasmissioni con Piero Chiambretti (“Matrix” su Canale 5, “Markette” su La7, “Dopofestival di Sanremo” su Rai Uno), Maurizio Crozza (“Crozza Italia Live” su La7), Francesco Facchinetti (“X Factor” e “Scalo 76” su Rai Due, “Ciak… si canta” su Rai Uno con la co-conduzione di Belen Rodriguez), Vanessa Incontrada (“Wind Music Awards” su Italia Uno), Paolo Bonolis (“Speciale SanremoLab” su Rai Uno); è stato autore anche di anche molte altre trasmissioni per Rai Uno (prime serate condotte da Claudio Lippi, Giancarlo Magalli, Elisa Isoardi, Pupo), Sky (“Gli Sgommati”), Mediaset (autore di comici di “Zelig” e “Zelig Off”) e La7 (“Eccezionale Veramente”, “Gazzetta Sports Awards”).
E’ stato consulente creativo della società 360° Playmaker creata da Antonio Campo Dall’Orto per la produzione di contenuti per le reti del gruppo Telecom Italia Media (La7, Mtv, Comedy Central su Sky).
Saggista: ha pubblicato nel 1997 “Mani di forbice. La censura cinematografica in Italia” per Falsopiano, nel 2004 “Cosa resterà…” per la Mondadori, nel 2007 “Musica per i nostri occhi. Storie e segreti dei videoclip” per la Bompiani; il primo e l’ultimo sono adottati in diverse università italiane.
Ha pubblicato interventi anche su altri volumi, tra cui la “Garzantina Cinema” curata da Gianni Canova.
Scrittore: ha pubblicato nel 2008 “Quello che non ti aspetti”, romanzo per Sperling & Kupfer.
Critico cinematografico e musicale: ha collaborato con le testate Ciak, Duel, Il Mucchio Selvaggio.
Regista televisivo per “Come and Dance Rihanna” con Garrison del programma “Amici”, quindi servizi, live ed esterne per Rai (“Su e Giù” di Gregorio Paolini, RaiUno), Mediaset e tv musicali.
Direttore editoriale della tv musicale Match Music dal 2000 al 2002.
Regista di videoclip: suo il pluri-plagiato e celebrato “Dedicato a te” per il gruppo Le Vibrazioni, quindi “Cleptomania” per gli Sugarfree e ancora video per Alex Britti, Cristina Donà, Raf, Stadio, Cousteau, Baustelle e altri.
Regista di documentari, incentrarti sull’arte e sull’enogastronomia.
Autore e regista teatrale: ha scritto e messo in scena lo spettacolo “CabaRè” al Derby di Milano.
Copywriter degli spot sui cantanti per il Festival di Sanremo (nel 2004 e 2005) e di varie campagne Wind interpretate da Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada.
Regista e sceneggiatore cinematografico: collaboratore di Ciprì e Maresco e di Roberta Torre, autore in proprio di molti cortometraggi in pellicola, alcuni dei quali prodotti da Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, presentati in prestigiose rassegne internazionali come Festival di Locarno, Torino Film Festival e i festival di Bellaria e Hannover; è stato protagonista di diverse personali complete delle sue opere, organizzate anche in varie sale cinematografiche di tutta Italia.
Ideatore e direttore artistico dal ’99 della più importante manifestazione del settore videomusicale, il PVI, Premio Videoclip Italiano: tra i premiati intervenuti ci sono Vasco Rossi, Ligabue, Eros Ramazzotti, Jovanotti e tanti altri.
Ha ideato e diretto anche varie rassegne cinematografiche e la Sezione Cinema&Videoclip del festival della contaminazione artistica BresciaMusicArt.
E’ stato direttore artistico dell'etichetta discografica Ultrasuoni, la prima label italiana distribuita dalla Edel. Ha svolto anche attività di produttore artistico musicale: tra i cd realizzati, quello del gruppo rock femminile Secret per l’etichetta CNI.
Negli anni ’90 ha collaborato come consulente esterno al programma Green realizzato per Rai Tre dalla struttura Videosapere; ha prestato consulenza anche per noti programmi culturali televisivi del gruppo Mediaset.
Website: www.domenicoliggeri.it
www.domenicoliggeri.it


Back to Top ↑