Google+

Etna Chic, caviale di lumaca e 30 chef per la fibrosi cistica

Pubblicato il: 21 ottobre 2016 alle 9:40 am

etna chic caviale di lumaca 1

Hub italiano del gusto, senza nulla togliere a Torino, questo è diventato in due anni Milano. Piattaforma di incontri, scoperte, piazza comune dove il Sud cerca nuovi network, visibilità, affari.

Cluster potenti. Campania, Calabria e Puglia, ma soprattutto Sicilia che sta vivendo un boom di turismo culturale e agroalimentare senza precedenti anche fuori stagione. Una tendenza di andata e ritorno anche per le aziende del Nord che stanno investendo da anni, da Mezzacorona con Feudo Arancio a Zonin con Principi di Butera, Paolo Marzotto con Baglio di Pianetto.

etna chic caviale di lumaca 2

L’ecosistema unico dell’Etna è diventato il caso mondiale e il sogno di tutti i vigneron, italiani (toscani) e stranieri, da Franchetti ad Antonio Moretti di Feudo Maccari.

E l’associazione Chic porta il suo betobe, gli incontri fra chef e produttori, da Milano alla Cantina Cusumano, Castiglione di Sicilia.

etna chic caviale di lumaca 3

Scavata nella roccia, con la produzione interrata è un esempio interessante di architettura industriale e un segno di amore, per bellezza e natura. Vi troviamo con il presidente di Chic Raffaele Geminiani, Pietro D’Agostino del Capinera e Seby Sorbello, presidente Cuochi Etnei, la norcineria di bufalotto ed asino del Chiaramontano, grazie al geniale Massimiliano Castro, nato in Brianza e tornato poi nella terra degli avi.

etna chic caviale di lumaca 4

Il caviale di Lumaca inventato dal giovanissimo Davide Merlino, il pesce portato da Alfio Visalli per Blu Lab di Aci Sant’Antonio, il Rosso di Mazara di Paolo Giacalone, Tony Lo Coco, Oste Beppe Bonsignore, Accursio, Massimo Mantarro, Paolo Barrale e moltissimi altri, un fantastico pecorino stagionato all’antica con la goccia di Zappalà.

etna chic caviale di lumaca 5

(il caviale di lumaca inventato dal giovane Davide Merlino sulle Madonie)

La cena di gala del Fund Raising Dinner a Radicepura, Giarre, nel parco ridisegnato (i proprietari, la famiglia Faro, sono vivaisti famosi nel mondo), con 50 postazioni e 30 chef. Si raccoglievano fondi per la ricerca sulla fibrosi cistica.

etna chic caviale di lumaca 6

Mentre Gaeta Jacono Gola, siciliana che vive a Milano, faceva sfilare i suoi vini Valle dell’Acate (sono cliente da anni) nella Vendemmia di via Monte Napoleone. Le sue “7 terre per 7 vini”, il Cerasuolo di Vittoria Docg e Zagra Grillo Sicilia Doc. Insolia e Nero d’Avola di Tenuta Ibidini. Fra collezioni e scarpe di amici.

etna chic caviale di lumaca 7

Tratto dal quotidiano Il Giorno dell’8 ottobre 2016

etna chic caviale di lumaca 8

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑