Google+

Festa dei 25 anni dei Jre a Roma: nuovi soci, borse di studio e iniziative

Pubblicato il: 16 maggio 2018 alle 3:00 pm

Festa per i 25 anni di Jre a Roma con ottanta soci dell’associazione dei Jeunes Restaurateur d’Europe Italia a congresso con il presidente Luca Marchini, il fondatore e primo presidente Walter Bianconi e i past president tra cui Moreno Cedroni, Marco Bistrelli e Andrea Sarri. Ha offerto l’occasione di presentare i nuovi ingressi 2018.

Entrano a far parte della famiglia JRE Italia, Oliver Piras e Antonella Del Favero di Aga Ristorante (San Vito di Cadore); Fabiana Scarica di Villa Chiara Orto & Cucina (Vico Equense), Nikita Sergeev del Ristorante L’Arcade (Porto San Giorgio) e Davide Maci di The Market Place (Como). E Roberto Tonola della Lanterna Verde (Villa di Chiavenna, Sondrio).

Il presidente e il manager Jre Martino Crespi ha fatto il punto sul lavoro svolto con l’Istituto Alberghiero E. Maggia di Stresa, dall’attività didattica alle settanta borse di studio del programma Discovery Talent.

La presentazione del libro Ricette di velluto, dedicato ai disfascici realizzato con l’Associazione Salvatore Calabrese.

Venticinque, un progetto ideato per avvicinare i più giovani alla grande cucina.

Il piatto Jre della squadra ospite nelle partite casalinghe della Fiorentina.

Cena di gala nel salone Ritz dell’hotel The St. Regis Rome, con dieci chef JRE Europa ai fornelli.

Mimma Posca, AD Vranken-Pommery Italia, ha dedicato ai Jre l’anteprima del Brut Apanage Blanc de Blancs, il nuovo Champagne 100% Chardonnay che proviene da una selezione di 17 Grand Cru nelle zone più vocate della Côte des Blancs e della Montagne de Reims.

 

Info Pagina Facebook: JRE Italia

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 28 aprile 2018

MARCO MANGIAROTTI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑