Google+

Francia di territorio e tradizione: cucina e vini da Le Vrai a Milano

Pubblicato il: 29 giugno 2016 alle 4:30 pm

francia cucina e vini da Le Vrai a Milano 1

Fait maison a Le Vrai. La vera Francia a Milano, via Galilei angolo Monte Santo. Cafè e Brasserie, Boulangerie, una ristorazione di alta qualità di filosofia bistrot, la cucina regionale e il territorio. Oltre i luoghi comuni sui cugini d’Oltralpe.

francia cucina e vini da Le Vrai a Milano 2

Claire Pauze, papà di Saint Etienne e mamma milanese, sta nel locale che apre la mattina, prosegue a pranzo, il pomeriggio, aperitivo e cena e sta per aprire “il dopo teatro che a Parigi c’è e qui manca: io seguo il locale, mio fratello comunicazione e marketing, abbiamo portato personale francese, dal panettiere allo chef Cyrille Simonet, formiamo italiani; pane, croissant, pasticceria, tutto fait maison”…

francia cucina e vini da Le Vrai a Milano 3

(baguette e croissant memorabili: si vende tutto)

… “come il foie gras che è il nostro cavallo di battaglia abbinato alla selezione di champagne, Perrier Jouet e Deutz le maison partner: siamo aperti sette su sette, la domenica il brunch con scuola di crepes, abbiamo un menu d’ingresso la sera a 35, che ha qualche classico e i piatti della nonna che nessuno conosce; senape Maille alla spina, al tartufo nero e allo chablis”.

francia cucina e vini da Le Vrai a Milano 4

Boulangerie. Le farine del Mulino Guènègo di Bretagna, la doppia lievitazione lenta e a bassa temperatura, per pasticceria e viennoiserie burro DOP Poitou Charentes, frutta fresca (e orto) di Abbascià, cioccolato Grand Cru.

Leggero il croissant integrale, ottimo il pane, morbide le quiche, classica e ai porri. In vetrina tarte au citron, flan, savarin ed éclairs.

francia cucina e vini da Le Vrai a Milano 5

Dal menu. Terrina di foie gras d’anatra, “lavorata entro le 48 ore da noi”, lumache e cosce di rana. Anatra di Nantes al profumo di semi di senape con indivia brasata e purè di carote. Blanquette di vitello in umido con patate al vapore, servita in salsa bianca all’antica con funghi e cipolline glassate. Parmentier di carne di manzo tritata e purè di patate con misticanza (antica ricetta di Antoine Parmentier). Casseruola vegetariana. Selezione formaggi all’altezza.

francia cucina e vini da Le Vrai a Milano 6

La carta vini, sorprendente, punta su Jura (Trosseau, Plousard, Savagnin), Loira (Cabernet Franc) e Alsazia (Pinot Nero).

Ogni mese degustazione regionale, ogni giovedì un vitigno diverso.

francia cucina e vini da Le Vrai a Milano 7

Info: www.levrai.it

 

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 11 giugno 2016

francia cucina e vini da Le Vrai a Milano 8

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑