Google+

Gli antichi vitigni autoctoni della Costa Viola in Calabria

Pubblicato il: 25 settembre 2020 alle 3:00 pm

E’ antichissima la storia del vino in Calabria. Parte da molto lontano e con grandi onori, visto che già i Greci chiamavano questa regione Enotria, indicandola inequivocabilmente come terra del vino.

Tra le sue colonne, vitigni autoctoni poco conosciuti ma di grandissimo pregio come Prunesta, Nerello Calabrese, Gaglioppo, Malvasia Nera: sono stati riuniti nel vino Armacìa, il quale prende il nome dal “tipico muro a secco in pietra che costituisce i terrazzamenti della Costa Viola dove da secoli viene praticata la viticoltura eroica in forte pendenza che contribuisce a salvaguardare il territorio”. Non a caso questo Vino dei Terrazzamenti è stato inserito nel progetto Vini Estremi di Proposta Vini.

A parlarci di questa meraviglia prodotta sul mare che divide la Calabria dalla Sicilia è Francesco Tramontana della Casa Vinicola Criserà di Catona, Reggio Calabria.

Info:
www.vinicrisera.it
www.propostavini.com

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , , ,



L'autore


Back to Top ↑