Google+

La cucina del Perù al nuovo Latinfiexpo di Busto Arsizio (VA)

Pubblicato il: 4 luglio 2017 alle 7:00 am

Torna migliorato e cresciuto in ogni suo aspetto International & Latinfiexpo che si celebrerà fino al 2 settembre nell’area di MalpensaFiere di Busto Arsizio, in provincia di Varese ma comodamente raggiungibile da Milano e dintorni.

Colpiscono subito gli spazi espositivi, più razionali ed eleganti, soprattutto quelli legati alla ristorazione che appaiono più accoglienti e organizzati.

Proprio la ristorazione offre i sussulti maggiori, introducendo novità di cui vi parleremo nel corso delle settimane.

La prima, eclatante, è la presenza quest’anno della cucina peruviana, attualmente la più celebrata dell’America Latina.

Questo spazio è gestito da Edith Cristina Rodriguez Vasquez, già titolare di celebrati locali a Milano, la quale si fa notare per il convinto amore per la tradizione del suo Paese che si traduce un rigoroso rispetto delle ricette, tutte eseguite come nella nazione d’origine, alla vecchia maniera.

Basti provare la versione da manuale della Papa a la Huancaina, con il tubero servito lesso, sommerso da speziata salsa di formaggio.

Squisita la Papa Rellena con Carne, in cui la patata è resa ben sapida, accostata a carne, uova e olive.

Ghiotta la Causa Rellena de Pollo, con il suo tocco di intensa acidità che impreziosisce la carne bianca condita con maionese e accompagnata da uova e olive.

Il Tamales de Chanco, impasto di mais che contiene carne di maiale, è rustico e sostanzioso.

Eccellente il Ceviche de Pescado, con il pesce marinato col limone e insaporito con aglio, sedano, cipolla e coriandolo: per nulla ruffiano, è servito con stuzzicante manioca.

Imperdibili gli Anticuchos, spiedini di cuore di mucca: radicali, croccanti, sono accompagnati da semplici ma ottime patate.

Abbiamo ripreso la loro preparazione, per mostrarvi come vengono cucinati.

Da scoprire il Chaufa Mixto, riso con salsa di soia, pollo e carne che brilla per bontà e originalità organolettica.

Tra un piatto e l’altro fa capolino un affascinante mais bianco, testimonianza dell’attenzione verso le materie prime, diverse delle quali provenienti proprio dal Perù.

Per accompagnare il pasto, ci sono i vini peruviani della Cantina Santiago Queirolo, tutti però da uve alloctone, mentre di autoctona c’è la valida birra peruviana Cusqueña, chiara o scura, la quale vanta oltre un secolo di storia.

Per rimanere nella tradizione invece consigliamo di rivolgersi agli ottimi cocktail della casa a base di Pisco, distillato di uve aromatiche, identitario del Perù. Eccelle in eleganza l’immancabile Pisco Sour, a base di lime, sciroppo di zucchero, albume, bitter d’angostura e Pisco.

A impressionare è però il Capitano, cocktail con cento anni di storia nato dall’incontro con gli europei, il quale prevede Pisco, Vermouth rosso e angostura: forte tanto nel gusto quanto nel grado alcolico, strepitoso.

Sbalorditiva la qualità del servizio: tutti ragazzi di etnia sudamericana che parlano magnificamente l’italiano e si dimostrano preparatissimi quanto dotati di grande umanità e simpatia, capaci di trasmetterti la magia di questa cucina con appassionata competenza e una raffinata educazione. Una vera lezione al pressapochismo di troppi camerieri italiani che vivono questo nobilissimo mestiere con fastidio, come mero mezzo per raggranellare qualche soldo, invece di rispettarlo come merita, in quanto elemento di unione tra la cultura gastronomica e le persone che ne fruiscono. Un applauso dunque al personale di questo locale, meritevole di essere collocato tra i migliori d’Italia.

Plauso convinto anche alla gestione di Edith Cristina Rodriguez Vasquez, alla quale abbiamo chiesto di raccontarci l’esperienza culinaria che offre.

Info: www.latinfiexpo.com

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,



L'autore

Domenico Liggeri

E’ nato nel 1970. Giornalista Professionista, è in attività dal 1988. Scrive per la pagina di enogastronomia De Gustibus del quotidiano Il Giorno, dove è titolare di una rubrica fissa. Ha pubblicato per Il Giornale di Sicilia, Il Fatto Quotidiano, Maxim, Campus.
Docente universitario dal 2000, attualmente insegna all’Università IULM di Milano, presso la facoltà di Arti, Turismo e Mercati; è stato docente anche all’Università Cattolica e tenuto corsi, seminari e workshop per varie facoltà in tutta Italia (tra cui Dams Bologna) e per istituti d’arte come IED Arti Visive.
Autore televisivo per tutte le maggiori emittenti italiane: ha firmato trasmissioni con Piero Chiambretti (“Matrix” su Canale 5, “Markette” su La7, “Dopofestival di Sanremo” su Rai Uno), Maurizio Crozza (“Crozza Italia Live” su La7), Francesco Facchinetti (“X Factor” e “Scalo 76” su Rai Due, “Ciak… si canta” su Rai Uno con la co-conduzione di Belen Rodriguez), Vanessa Incontrada (“Wind Music Awards” su Italia Uno), Paolo Bonolis (“Speciale SanremoLab” su Rai Uno); è stato autore anche di anche molte altre trasmissioni per Rai Uno (prime serate condotte da Claudio Lippi, Giancarlo Magalli, Elisa Isoardi, Pupo), Sky (“Gli Sgommati”), Mediaset (autore di comici di “Zelig” e “Zelig Off”) e La7 (“Eccezionale Veramente”, “Gazzetta Sports Awards”).
E’ stato consulente creativo della società 360° Playmaker creata da Antonio Campo Dall’Orto per la produzione di contenuti per le reti del gruppo Telecom Italia Media (La7, Mtv, Comedy Central su Sky).
Saggista: ha pubblicato nel 1997 “Mani di forbice. La censura cinematografica in Italia” per Falsopiano, nel 2004 “Cosa resterà…” per la Mondadori, nel 2007 “Musica per i nostri occhi. Storie e segreti dei videoclip” per la Bompiani; il primo e l’ultimo sono adottati in diverse università italiane.
Ha pubblicato interventi anche su altri volumi, tra cui la “Garzantina Cinema” curata da Gianni Canova.
Scrittore: ha pubblicato nel 2008 “Quello che non ti aspetti”, romanzo per Sperling & Kupfer.
Critico cinematografico e musicale: ha collaborato con le testate Ciak, Duel, Il Mucchio Selvaggio.
Regista televisivo per “Come and Dance Rihanna” con Garrison del programma “Amici”, quindi servizi, live ed esterne per Rai (“Su e Giù” di Gregorio Paolini, RaiUno), Mediaset e tv musicali.
Direttore editoriale della tv musicale Match Music dal 2000 al 2002.
Regista di videoclip: suo il pluri-plagiato e celebrato “Dedicato a te” per il gruppo Le Vibrazioni, quindi “Cleptomania” per gli Sugarfree e ancora video per Alex Britti, Cristina Donà, Raf, Stadio, Cousteau, Baustelle e altri.
Regista di documentari, incentrarti sull’arte e sull’enogastronomia.
Autore e regista teatrale: ha scritto e messo in scena lo spettacolo “CabaRè” al Derby di Milano.
Copywriter degli spot sui cantanti per il Festival di Sanremo (nel 2004 e 2005) e di varie campagne Wind interpretate da Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada.
Regista e sceneggiatore cinematografico: collaboratore di Ciprì e Maresco e di Roberta Torre, autore in proprio di molti cortometraggi in pellicola, alcuni dei quali prodotti da Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, presentati in prestigiose rassegne internazionali come Festival di Locarno, Torino Film Festival e i festival di Bellaria e Hannover; è stato protagonista di diverse personali complete delle sue opere, organizzate anche in varie sale cinematografiche di tutta Italia.
Ideatore e direttore artistico dal ’99 della più importante manifestazione del settore videomusicale, il PVI, Premio Videoclip Italiano: tra i premiati intervenuti ci sono Vasco Rossi, Ligabue, Eros Ramazzotti, Jovanotti e tanti altri.
Ha ideato e diretto anche varie rassegne cinematografiche e la Sezione Cinema&Videoclip del festival della contaminazione artistica BresciaMusicArt.
E’ stato direttore artistico dell'etichetta discografica Ultrasuoni, la prima label italiana distribuita dalla Edel. Ha svolto anche attività di produttore artistico musicale: tra i cd realizzati, quello del gruppo rock femminile Secret per l’etichetta CNI.
Negli anni ’90 ha collaborato come consulente esterno al programma Green realizzato per Rai Tre dalla struttura Videosapere; ha prestato consulenza anche per noti programmi culturali televisivi del gruppo Mediaset.
Website: www.domenicoliggeri.it
www.domenicoliggeri.it


Back to Top ↑