Google+

La Terrazza, storica pizzeria di Poggio dei Pini a Capoterra (Cagliari)

Pubblicato il: 20 aprile 2021 alle 7:00 am

Il nome è una dichiarazione d’intenti, quello di un locale da vivere all’aperto grazie anche alla clemenza meteorologica di una regione baciata dal clima sempre mite come la Sardegna, ma ciò non deve mettere in secondo piano i meriti di una pizzeria come La Terrazza a Capoterra, capace di avere un impianto popolare e gestire un elevato numero di clienti ma senza rinunciare alla qualità dell’offerta gastronomica, in grado di soddisfare tanto il gusto diffuso quanto i palati gourmet.

La terrazza cui si fa riferimento si trova in una suggestiva area verde nella Sardegna meridionale, esattamente a Poggio dei Pini, popolosa frazione di 4000 abitanti del comune di Capoterra, nella città metropolitana di Cagliari da cui dista 20 chilometri.

Un esercizio di ristorazione storico, gestito da oltre quarant’anni dalla famiglia Loddo che è ben orgogliosa di preparare la pizza “secondo un’antica ricetta tramandata da padre in figlio, migliorata negli anni per offrire ai nostri clienti una vasta offerta di pizze, preparate con prodotti ricercati di alta qualità, una scelta di farine selezionate, una lunga lievitazione e la cottura nel forno a legna rendono le nostre pizze leggere e altamente digeribili; oltre la pizza classica prepariamo anche la pizza con farina integrale”.

La nostra prova conferma la qualità annunciata, trattandosi di pizze ben concepite, dall’impasto fragrante che ricorda il buon pane casereccio di una volta e dai condimenti generosi.

Conferma anche per la ricercatezza di materie prime eccellenti, magari scovate tra piccolissime produzioni tipiche locali, offrendo così l’opportunità di scoprire prelibatezze molto rare, come uno strepitoso prosciutto di capra che ha illuminato una delle pizze che abbiamo gustato.

Una bontà clamorosa che abbiamo potuto conoscere meglio grazie alla straordinaria disponibilità del personale che con immensa gentilezza e umanità ci ha consentito di fare una degustazione fuori menu, creando un piatto del citato prosciutto di capra affettato per essere provato a crudo, un’attenzione commovente avvalorata dalla circostanza che il locale era strapieno e gli addetti al servizio dovevano correre da una parte all’altra.

Prosciutto di capra che si è rivelato una squisitezza assoluta, tenace al morso, ricco di sentori selvatici, con sublimi ventature di grasso che mandano in visibilio.

Ma qui anche le portate più semplici sono ottime, come il notevole pane di pizza servito in una suggestiva cassetta di legno.

A completare l’offerta, una cucina “fortemente legata al territorio, utilizzando prodotti tipici sardi rivisitati in chiave moderna, con menù “studiati e pensati in base a quello che i nostri produttori di zona ci propongono giornalmente”, oltre a “una vasta scelta di birre artigianali sarde e estere, bruschette ,crepes dolci e i fantastici dessert della casa”.

Info pagina Facebook: La Terrazza pizzeria poggio dei pini

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , ,



L'autore

Domenico Liggeri

è attivo dal 1988 nel mondo della comunicazione in tutti gli ambiti, dalla televisione al cinema, dal giornalismo professionistico ai video musicali, dall’insegnamento universitario alla regia, dall’editoria libraria al teatro, dal web alla carta stampata.
Attualmente firma come autore la trasmissione Tiki Taka su Italia Uno condotta da Piero Chiambretti, scrive per i mensili della casa editrice del calendario di Frate Indovino per la quale ha appena pubblicato il suo nuovo libro; inoltre è direttore responsabile della testata giornalistica on line Storie Enogastronomiche specializzata in enogastronomia e turismo culturale, Presidente della Giuria del Festival Internazionale del Videoclip IMAGinACTION, docente universitario della IULM di Milano e per vari insegnamenti in diversi master della Business School della RCS Academy del gruppo editoriale che comprende il Corriere della Sera.

Da oltre vent’anni svolge attività di docente in varie Università, come IULM, Cattolica di Milano, Dams di Bologna, IED - Istituto Europeo di Design e per l’Istituto Internazionale di Ricerca e Studi Avanzati del Ministero per i beni e le attività culturali.
Ha pubblicato diversi volumi come saggista e scrittore, per case editrici come Bompiani, Mondadori e Sperling & Kupfer: diversi suoi volumi sono stati adottati da varie università italiane. E’ autore di voci per alcune delle più importanti enciclopedie italiane.
Come autore televisivo ha lavorato con Piero Chiambretti, Maurizio Crozza, Francesco Facchinetti, Belen Rodriguez, Vanessa Incontrada, Paolo Bonolis, Giancarlo Magalli, Claudio Lippi, Elisa Isoardi, Pupo, scrivendo anche per alcuni comici di Zelig (tra cui Leonardo Manera) e firmando molte trasmissioni soprattutto di prima serata per tutte le reti Rai e Mediaset, ma anche per La7 e Sky. Tra le sue trasmissioni più note, Dopofestival di Sanremo su Rai Uno, Markette e Crozza Italia Live su La7, X Factor su Rai Due, Wind Music Awards su Italia Uno. E’ stato direttore editoriale della tv musicale satellitare Match Music, mentre per i Festival di Sanremo del 2004 e del 2005 ha realizzato come autore unico i profili dei cantanti andati in onda sulle reti Rai e gli spot ufficiali della trasmissione. Come regista televisivo ha firmato servizi, live ed esterne per Rai, Mediaset e diverse tv musicali, nonché l’evento multimediale Come and Dance Rihanna con Garrison di Amici di Maria De Filippi. Ha collaborato come autore e copywriter a vari spot per alcune campagne della Wind. E’ stato consulente creativo della società 360° Playmaker voluta da Antonio Campo Dall’Orto per la produzione di contenuti per le reti del gruppo Telecom Italia Media (La7, Mtv, Comedy Central).
Giornalista professionista dal 1996, ha scritto per Il Giorno, Il Fatto Quotidiano, Il Giornale di Sicilia, Maxim, Campus, Frate Indovino, InTV, svolgendo anche attività di critico cinematografico (Duel, Ciak) e critico musicale (Maxim, il Mucchio Selvaggio). Suoi servizi sono stati pubblicati on line anche da Tiscali.it e LiberoQuotidiano.it, Rockol, Mtv.it.
Regista di videoclip, ha firmato il pluri-plagiato Dedicato a te per il gruppo Le Vibrazioni, Cleptomania per gli Sugarfree e ancora video per Alex Britti, Cristina Donà, Raf, Stadio, Cousteau, Baustelle e altri.
Regista e sceneggiatore cinematografico, è autore di vari cortometraggi in pellicola, alcuni dei quali prodotti dalle strutture di Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, presentati a prestigiose rassegne in Italia e all’estero come Torino Film Festival, Locarno International Film Festival, Bellaria Film Festival, FIFF - Festival International de Films de Fribourg, Genova Film Festival, Capalbio International Film Festival. E’ stato assistente alla regia di Roberta Torre e collaboratore di Ciprì e Maresco. Ha firmato un contratto come soggettista, sceneggiatore e regista per un film lungometraggio con l’importante casa di produzione Lux Vide (Don Matteo, Che Dio ci aiuti, L’Isola di Pietro).
Come autore e regista teatrale, ha portato in scena lo spettacolo CabaRE’ al Derby di Milano e altre opere come quella che ha visto quali protagonisti Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada al Teatro Donizetti di Bergamo.
E’ stato ideatore e direttore artistico della più importante manifestazione del settore videomusicale, il PVI, Premio Videoclip Italiano: tra i premiati Vasco Rossi, Ligabue, Eros Ramazzotti, Jovanotti e tanti altri. Ha ideato e diretto anche varie rassegne cinematografiche e la Sezione Cinema&Videoclip del festival della contaminazione artistica BresciaMusicArt. E’ stato direttore artistico dell'etichetta discografica marchigiana Ultrasuoni (prima label italiana distribuita dalla multinazionale tedesca Edel) e ha svolto anche attività di produttore artistico musicale, realizzando album di diverse rock band per etichette come la CNI - Compagnia delle Nuove Indye.
www.domenicoliggeri.it


Back to Top ↑