Google+

Latteria Turnaria di Tignale, delizie bio dall’Alto Garda Bresciano

Pubblicato il: 11 luglio 2016 alle 3:00 pm

latteria turnaria di tignale 1

La Latteria Turnaria di Tignale, situata nel parco Regionale dell’Alto Garda Bresciano, è l’esempio virtuoso di come si possa trasformare uno stato di decadenza agricola in un volano socio-economico in grado di farsi vanto per un intero territorio.

Oggi questa cooperativa produce magnifiche materie prime, trasformandole in ottimi prodotti, tutto all’insegna del rigore e dell’afflato culturale.

latteria turnaria di tignale 2

La latteria sociale originaria nasce “nei primi anni del secolo scorso, allo scopo di rinvigorire la magra economia locale”, attraverso la realizzazione di “un caseificio sociale cosicché potessero produrre formaggio anche quelli che disponevano di un ridotto numero di animali da latte”. La data di fondazione è il 1° maggio 1904.

latteria turnaria di tignale 3

Tra alterne vicende, il declino arriva negli anni ottanta, quando “con l’abbandono dell’allevamento dei bovini da latte per alcuni anni è calato l’interesse per la malga”. In questo contesto nel 1994 “per rilanciare il ruolo della Società nel sostegno dell’attività rurale dei piccoli coltivatori, maturò la scelta di riconvertire l’attività del Casèl dalla trasformazione del latte alla trasformazione delle olive”, visto che c’erano ancora un centinaio di tignalesi che praticavano l’olivicoltura.

Così è rinata l’attività agroalimentare del territorio, merito anche dell’avvio della realizzazione di una serie di prodotti eccellenti e della loro commercializzazione.

latteria turnaria di tignale 4

A partire dall’olio extra vergine di oliva, tipicità identitaria del territorio. La coltivazione dell’ulivo a Tignale ha antica tradizione: “già nel 1467 negli Statuti di Tignale erano state previste sanzioni per chi tagliava impropriamente olivi”, mentre “nel 1856, annata discreta, il raccolto fu di circa 90 quintali d’olio ma si auspicava un aumento con la diffusione della Casaliva”, la cultivar autoctona tipica del lago di Garda: “il risultato è un olio leggero e profumato, fruttato armonico con note di amaro e piccante, giallo con riflessi aranciati verdi e un buon contenuto di polifenoli”.

latteria turnaria di tignale 5

La produzione di questo olio avviene in regime biologico, con l’opera meritoria del recupero di molte aree un tempo abbandonate: le olive utilizzate provengono dalle varietà Casaliva, Gargnà e Leccino, “raccolte a mano e lavorate entro le 48 ore successive per preservarne intatte tutte le caratteristiche”. L’olio che ne deriva è “caratterizzato da bassissima acidità ed elevatissimo numero di polifenoli e basso numero di perossidi”.

latteria turnaria di tignale 6

Eccezionale la variante dell’Olio di oliva agrumato al limone, in cui gli agrumi sono quelli coltivati nella limonaia del Pra de la Fam sempre a Tignale. Organoletticamente potente, è fenomenale sul pesce al forno o alla griglia: basta un filo di questo olio per condirlo senza aggiunta di altro.

latteria turnaria di tignale 7

Un capolavoro assoluto il Patè di olive, ottenuto a partire dalla sansa. Basta un cucchiaino per illuminare una fetta di pane, mentre è strepitoso come condimento per la pasta.

latteria turnaria di tignale 8

Ancora dalla limonaia Prà de la Fam arrivano le materie prime delle Marmellate biologiche: sono gli agrumi coltivati in quella struttura “nel massimo rispetto delle antiche tradizioni”. Ne vengono fuori squisite marmellate di limoni e arance amare dal gusto forte che esalta le loro caratteristiche naturali.

latteria turnaria di tignale 9

Ma nel negozio della Latteria di via Manzoni 1 a Tignale si trovano anche tanti altri prodotti del territorio, come i formaggi di Tremosine, carni, grappe, salumi, miele e vini, tra cui l’Oriane, un Marzemino del Garda dalle interessanti note minerali.

latteria turnaria di tignale 10

A raccontarci la lunga storia e il bel presente della Latteria Turnaria di Tignale è Battista Berardinelli.

Info: latteriaturnaria.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , , , ,



L'autore

Domenico Liggeri

E’ nato nel 1970. Giornalista Professionista, è in attività dal 1988. Scrive per la pagina di enogastronomia De Gustibus del quotidiano Il Giorno, dove è titolare di una rubrica fissa. Ha pubblicato per Il Giornale di Sicilia, Il Fatto Quotidiano, Maxim, Campus.
Docente universitario dal 2000, attualmente insegna all’Università IULM di Milano, presso la facoltà di Arti, Turismo e Mercati; è stato docente anche all’Università Cattolica e tenuto corsi, seminari e workshop per varie facoltà in tutta Italia (tra cui Dams Bologna) e per istituti d’arte come IED Arti Visive.
Autore televisivo per tutte le maggiori emittenti italiane: ha firmato trasmissioni con Piero Chiambretti (“Matrix” su Canale 5, “Markette” su La7, “Dopofestival di Sanremo” su Rai Uno), Maurizio Crozza (“Crozza Italia Live” su La7), Francesco Facchinetti (“X Factor” e “Scalo 76” su Rai Due, “Ciak… si canta” su Rai Uno con la co-conduzione di Belen Rodriguez), Vanessa Incontrada (“Wind Music Awards” su Italia Uno), Paolo Bonolis (“Speciale SanremoLab” su Rai Uno); è stato autore anche di anche molte altre trasmissioni per Rai Uno (prime serate condotte da Claudio Lippi, Giancarlo Magalli, Elisa Isoardi, Pupo), Sky (“Gli Sgommati”), Mediaset (autore di comici di “Zelig” e “Zelig Off”) e La7 (“Eccezionale Veramente”, “Gazzetta Sports Awards”).
E’ stato consulente creativo della società 360° Playmaker creata da Antonio Campo Dall’Orto per la produzione di contenuti per le reti del gruppo Telecom Italia Media (La7, Mtv, Comedy Central su Sky).
Saggista: ha pubblicato nel 1997 “Mani di forbice. La censura cinematografica in Italia” per Falsopiano, nel 2004 “Cosa resterà…” per la Mondadori, nel 2007 “Musica per i nostri occhi. Storie e segreti dei videoclip” per la Bompiani; il primo e l’ultimo sono adottati in diverse università italiane.
Ha pubblicato interventi anche su altri volumi, tra cui la “Garzantina Cinema” curata da Gianni Canova.
Scrittore: ha pubblicato nel 2008 “Quello che non ti aspetti”, romanzo per Sperling & Kupfer.
Critico cinematografico e musicale: ha collaborato con le testate Ciak, Duel, Il Mucchio Selvaggio.
Regista televisivo per “Come and Dance Rihanna” con Garrison del programma “Amici”, quindi servizi, live ed esterne per Rai (“Su e Giù” di Gregorio Paolini, RaiUno), Mediaset e tv musicali.
Direttore editoriale della tv musicale Match Music dal 2000 al 2002.
Regista di videoclip: suo il pluri-plagiato e celebrato “Dedicato a te” per il gruppo Le Vibrazioni, quindi “Cleptomania” per gli Sugarfree e ancora video per Alex Britti, Cristina Donà, Raf, Stadio, Cousteau, Baustelle e altri.
Regista di documentari, incentrarti sull’arte e sull’enogastronomia.
Autore e regista teatrale: ha scritto e messo in scena lo spettacolo “CabaRè” al Derby di Milano.
Copywriter degli spot sui cantanti per il Festival di Sanremo (nel 2004 e 2005) e di varie campagne Wind interpretate da Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada.
Regista e sceneggiatore cinematografico: collaboratore di Ciprì e Maresco e di Roberta Torre, autore in proprio di molti cortometraggi in pellicola, alcuni dei quali prodotti da Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, presentati in prestigiose rassegne internazionali come Festival di Locarno, Torino Film Festival e i festival di Bellaria e Hannover; è stato protagonista di diverse personali complete delle sue opere, organizzate anche in varie sale cinematografiche di tutta Italia.
Ideatore e direttore artistico dal ’99 della più importante manifestazione del settore videomusicale, il PVI, Premio Videoclip Italiano: tra i premiati intervenuti ci sono Vasco Rossi, Ligabue, Eros Ramazzotti, Jovanotti e tanti altri.
Ha ideato e diretto anche varie rassegne cinematografiche e la Sezione Cinema&Videoclip del festival della contaminazione artistica BresciaMusicArt.
E’ stato direttore artistico dell'etichetta discografica Ultrasuoni, la prima label italiana distribuita dalla Edel. Ha svolto anche attività di produttore artistico musicale: tra i cd realizzati, quello del gruppo rock femminile Secret per l’etichetta CNI.
Negli anni ’90 ha collaborato come consulente esterno al programma Green realizzato per Rai Tre dalla struttura Videosapere; ha prestato consulenza anche per noti programmi culturali televisivi del gruppo Mediaset.
Website: www.domenicoliggeri.it
www.domenicoliggeri.it


Back to Top ↑