Google+

“Il libro da mangiare” di Davide Oldani, mentore all’Olmo di Cornaredo

Pubblicato il: 19 ottobre 2017 alle 3:00 pm

Di parola. Davide Oldani è di parola. Me ne parlava all’inaugurazione del suo nuovo D’O, davanti all’Olmo identitario di San Pietro a Cornaredo: “Vorrei fare formazione qui con l’Alberghiero Pietro Frisi di Milano. Ci stiamo lavorando”.

E cominciando dalla stesura del programma didattico per nuovo Istituto Professionale di Stato per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di Cornaredo.

“Sono felice di poter trasmettere quanto imparato e soprattutto quanto fatto in questi anni – perché è solo il fare che si può insegnare attraverso l’esperienza e l’esempio. E fra gli obiettivi che mi pongo ce n’è uno in particolare: la valorizzazione di mestieri quali il fruttivendolo, il macellaio, il pescivendolo, affinché i ragazzi che non vorranno dedicarsi alla cucina, possano avere alternative che consentano loro di lavorare nel campo dell’agroalimentare. E parlerò anche del rapporto fra sport e cucina, con il patrocinio del Coni”.

L’inaugurazione del nuovo Istituto Professionale statale per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera è avvenuta il 25 settembre con il sindaco di Milano Beppe Sala, il presidente lombardo Roberto Maroni, padrone di casa il sindaco di Cornaredo Yuri Santagostino.

Si chiamerà Olmo di Cornaredo, Davide Oldani e il suo staff saranno mentori degli studenti in una “impresa formativa simulata”.

E Davide presenterà un piatto progetto didattico: “Il libro da mangiare”.

Info: www.iisfrisi.gov.it

 

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 9 settembre 2017

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑