Google+

L’Italia in camera e in tavola: Stati Generali a Firenze

Pubblicato il: 13 aprile 2017 alle 3:00 pm

Stati Generali a Firenze fra enogastronomia e accoglienza per un piano strategico del turismo in Italia.

Da qualche anno Alberto Lupini cerca di fare rete fra chef e alberghi, trasformatori e produttori, stimolando i politici, da Martina a Franceschini, quest’anno il sottosegretario Dorina Bianchi e l’assessore regionale Emilia Romagna Simona Caselli.

C’erano Confindustria Alberghi e Alfonso Iaccarino di Don Alfonso 1890, Enrico Derflingher presidente Euro-Toques e Claudio Sadler di Le Soste.

Italia a Tavola la padrona di casa con il direttore editore Alberto Lupini che per primo ha riunito le associazioni di chef e la Fic dei cuochi, agricoltori, ristoratori e albergatori.

Interessanti i dati su turismo e spesa, buona la notizia della ripartenza di Enit. Ci sono problemi di strutture, standard qualità prezzo, catene e logistica, dove la crisi di Alitalia penalizza soprattutto il Sud. La possibilità di mettere in rete cibo, vino, arte, musica, cultura.

Crescono i 5 e 4 stelle, soffrono le piccole strutture, il turismo enogastronomico è in forte crescita, come l’Italia dei borghi e dell’albergo diffuso, oltre ad agriturismi e B&B.

Beverage e Food sono fra le motivazioni forti degli stranieri, soprattutto fra i millennials, Milano è il territorio più dinamico e attrattivo nel dopo Expo.

Cena show cooking con cuochi stellati di relais e hotel, pasticceri, pizzaioli, panificatori, barman e sommelier, consegna degli Award a Ernst Knam, Antonello Maiella, Danny Del Monaco, Paolo Massobrio.

 

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 08 aprile 2017

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑