Google+

Lumache, polenta e caviale a Verbania con Marco Sacco e Chic

Pubblicato il: 1 settembre 2016 alle 3:00 pm

lumache polenta e caviale a verbania 1

Rum Caroni 1985. Bottiglia introvabile, come la leggenda della distilleria scovata a Trinidad dal cercatore d’oro Luca Gargano di Velier. Basta un sorso, breve e lungo come il fuoco di una storia. “Non si trova più”. Alessandro Mantovan sommelier del Piccolo Lago chiude così una giornata particolare sul Lago di Mergozzo, ospiti di Marco Sacco, due stelle, il presidente di Chic.

Una ventina di cuochi, produttori, gourmet, clienti e curiosi per In The Kitchen Tour, in regia Raffaele Geminiani di Chic. Ero con loro anche a Cibo Nostrum di Taormina con la Fic e i Cuochi Etnei. Si chiama betobe ed è l’occasione dell’incontro fra produzione, selezione, distribuzione, e gli chef. Poi anche la festa con quasi 300 persone nel bellissimo ristorante e in giardino sul lago. Felice Lo Basso mi racconta che apre in Duomo al 21, ma “anche in Trentino, Roma e Dubai. Però sto a Milano”.

lumache polenta e caviale a verbania 2

Andrea Alfieri rivela che torna a Madonna di Campiglio ma in un 5 stelle, l’Alpen Suite Hotel, “senza abbandonare il mio bistrot milanese, il Chiostro d Andrea”. Impiatta il suo “crudo di manzo, piselli, liquirizia e caprino alla cenere”.

La sera sono annunciati alle postazioni ben cinque stelle, Federico Beretta, Antonio Borruso (Umami, Bormio), Giuseppe Mancino (Piccolo principe, Viareggio) e Sacco.

Roberto Lentini, commercialista prestato alla birra artigianale, è orgoglioso della Hordeum gluten free e del nuovo Beer Truck pronto a partire. Vladislav Pankin, giovane, biondo, elegante, espone i vasetti del Volzhenka Caviar, “che produciamo in Nord Europa e vendiamo in tutto il mondo, anche al signor Di Caprio”. Piatti di tendenza. Lo Basso presenta un piatto del Sud, “la mia idea di melanzana, basta con le palline, ho capito che la gente vuole una cucina più semplice e comprensibile. E io rispondo con un piatto di strepitosi spaghetti al pomodoro”. Risotti e lumache.

Federico Beretta del Feel di Como propone “riso alle erbe di fieno, lumaca e gin tonic”. Una pancia di maiale e altre lunghe cotture. Maialino allo spiedo al BBQ. La Pasta Risottata e Pasta Patate e Cozze nei pentoloni. Sacco di Polenta con Sacco che declina le sue idee nel celebre dolce al fieno.

 

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 4 giugno 2016

lumache polenta e caviale a verbania 3

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑