Google+

Non le solite pizzette: la ricetta del Fiore Pizza

Pubblicato il: 28 dicembre 2019 alle 3:00 pm

In rete impazzano i tutorial!
Ed anche in cucina non ci si risparmia.
Ed allora mettiamoci un po’ del nostro, prendiamo spunti girovagando nel web e divertiamoci.
Ecco una preparazione semplicissima ma d’effetto.
Pochi ingredienti, poche mosse, risultato sicuro.
L’abbiamo battezzata “Fiore Pizza“.
Occorrono tre dischi di pasta sfoglia pronta che abbiamo sovrapposto dopo avere cosparso i primi due di passata di pomodoro, grana, origano e un filo d’olio. Pratichiamo otto tagli a raggera (in modo da formare sedici “petali”), assicurandoci di tralasciare la parte centrale. Afferriamo delicatamente due “petali” alla volta roteandoli verso l’interno per due volte.

Spennelliamo con dell’uovo sbattuto la superfice e terminiamo con una spolverata di origano. Non ci resta che infornare: 180° fino a doratura (circa 20 minuti). Ecco il risultato:

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  




L'autore

Tipe da cucina

Siamo Marisa e Gisella, ma in questo contesto ci diverte firmarci “Tipe da cucina”. Amiche e colleghe, viviamo tra la provincia di Varese e Milano e tra i vari interessi condividiamo anche quello per la cucina.
“Condividere la passione e il divertimento in cucina”: ecco il nostro slogan! Tutto è cominciato qualche mese fa, quando decidiamo di aprire una pagina Facebook... Ci siamo ritrovate in questo mondo virtuale dove il cibo è un argomento iper abusato ma non esaurito. “Tipe da cucina” è una pagina in cui annotiamo i nostri appunti di cucina. Riportiamo le ricette che troviamo curiosando nel web che ci piacerebbe preparare, le ricette che ci stupiscono o ci incuriosiscono. Ma anche quelle che prepariamo a casa per le nostre famiglie e i nostri amici, non con lo scopo di un risultato da grande chef ma di chi cucina con il cuore. Cerchiamo, proponiamo e condividiamo preparazioni severamente “pop”, accessibili, semplici, pratiche, gustose e divertenti. Quando pensiamo a un piatto pensiamo alla sua potenzialità di condivisione e convivialità.


Back to Top ↑