Google+

Nuova carta al Cittamani di chef Ritu Dalmia, a Milano

Pubblicato il: 9 luglio 2019 alle 3:00 pm

Trendy ma che trendy di qualità sia. Per il sushi, popolare fra i giovani ormai quanto la pizza (ma deve costare molto di più) che per altre cucine orientali in ascesa. Abbiamo già scritto, molto bene, di Cittamani della famosa chef Ritu Dalmia, fra l’altro socia di Viviana Varese (Alice) in un nuovo progetto.

Intanto, nuova carta estiva al Cittamani di piazza Mirabello, cominciando dagli Small plates, i piattini. Chaat di frutta, pomodoro, tamarindo e arachidi; Cavolo nero croccante con mango, avocado e melograno al masala, salsa allo yogurt e arachidi; Mini-sandwich con frittelle di cipolla, maionese al peperoncino e rucola; Cestino di pasta frolla con sedano rapa e chaat di riso soffiato.

Coscia di pollo al tandoori con erbe affumicate, Tikka di anatra al tandoori e carotine. Tartare di tonno con maionese kasundi e purea di piselli, Salmone al tandoori glassato al tamarindo con riduzione di arancia.

Main plates, le portate principali, anche vegetariane, dal Cavolfiore arrosto con salsa di sesamo e yogurt, servito con il pane malabar parotta alle Polpette di prugne, formaggio paneer e patate con salsa bhojpuri allo yogurt e zucchine croccanti.

Al tandoori le Costolette di agnello con verdure tostate e patate speziate, sottovuoto la Pancetta di maiale e riso venere Manipuri. Chingri Malai con Gamberoni in curry cremoso e riso aromatizzato al limone. Il Biryani del giorno e lo street fodd Naan Bar. Raita (salsa) di mango con ananas, le lenticchie nere e le patate novelle al sesamo.

Cantina in stile londinese e cocktail, proposte di condivisione. Vale viaggio e ritorni.

 

Info: https://www.cittamani.com/it/  

 

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 29 giugno 2019

 

MARCO MANGIAROTTI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑