Google+

I panettoni Loison, nuova (col)lezione di stile per il 2020

Pubblicato il: 4 novembre 2020 alle 7:00 am

Lo ribadiamo ogni anno e puntualmente arriva la conferma che il Catalogo Loison ha la stessa valenza della presentazione della nuova collezione di una grande cassa di moda per lo stile, il pensiero e la qualità da cui viene partorito ogni anno:  per l’Inverno 2020 il tema è  Il mito del nuovo perfetto che mette in luce un messaggio molto specifico: il saper fare artigianale e l’arte del “fatto a mano”.

Si fa decisamente notare grazie alla sua vezzosa catenina in guisa di manico la serie Gold che “nasce dall’idea di dedicare una collezione di Panettoni esclusivamente al formato di 750 grammi” in cui “il packaging della collezione non è legato al mood annuale che caratterizza i cataloghi Loison, ma si affianca alle altre due collezioni master, Genesi e Frutta e Fiori”.

Tra i gusti, si distingue un capolavoro, il Pandoro al Caramello salato in cui si rivela lo straordinario caleidoscopio sensoriale scatenato dall’incrocio dell’irresistibile crema con la dolcezza burrosa dell’impasto: ogni morso scatena una golosità inaudita.

La collezione Cappelliere prende l’ispirazione dalle custodie di modisteria del ’900, sfoggiando “decorazioni di fregi vittoriani sia all’esterno che all’interno, proprio come un capo d’alta moda curato nei minimi dettagli”.

Qui c’è modo di apprezzare il Classico A. D. 1476 preparato con “uova fresche, miele italiano, latte fresco intero, panna e burro di alta qualità, Vaniglia Naturale Manara del Madagascar (Presidio Slow Food) e Sale marino integrale di Cervia.”

Ricca di sorprese estetiche la collezione Fantasie in cui è protagonista l’immaginazione dei bambini “che giocando con i soldatini fantastica di eccitanti avventure e la bambina, catturata da una collezione privata di antichi carillon, immagina mondi fantastici”.

Strepitosa la versione Limoni con uvetta, limoni canditi e crema al limone che “nasce da un incontro d’amore fra due nobili frutti, solare espressione di un tesoro della nostra terra”, quali i “Limoni Igp di Amalfi, dalla tipica forma allungata e dall’aroma importante e intenso, e Limoni Igp di Siracusa, preziosi per il loro succo e gli oli essenziali”.

Nella straordinaria elasticità e solubilità dell’impasto filamentoso si inserisce una crema di enorme golosità pari all’equilibrio, facendo esplodere di freschezza il palato.

Si arriva così alla Latta – XIV Limited Edition giunta quest’anno alla 14esima edizione, la quale “interpreta 3 momenti classici della tradizione del Natale, ognuno col suo gusto di Panettone: i Bambini Pasticceri che preparano il Panettone; il taglio del Panettone a Natale, quando i piccoli vestiti a festa possono finalmente mangiare il dolce; infine il momento più atteso e felice: l’apertura dei regali sotto l’albero di Natale, giocattoli d’altri tempi in piena sintonia e coerenza con il Mood firmato Sonia Design”.

In questa sezione c’è un classico di Loison come il Panettone Mandarino Loison che si distingue per “il gusto inimitabile dato dall’intensità agrumata del mandarino Tardivo di Ciaculli, Presidio Slow Food”, varietà di mandarino “acquistata direttamente dal Consorzio e la sua canditura, personalizzata, è realizzata su misura per Loison Pasticceri”.

Un trionfo di profumi ed emozioni agrumate.

Fuori dalle tipicità natalizie, ci ha molto colpito la Bonissima Ficomandorla, dolce “di pasta frolla a base di burro con tenero ripieno di fico di Calabria DOP, miele millefiori di Sicilia e mandorle Tuono italiane”.

Grande lezione di stile questa di Dario Loison che anche in un momento difficile non rinuncia a puntare al massimo della creatività e della qualità.

Info: https://loison.com/

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , ,



L'autore

Domenico Liggeri

E’ nato nel 1970. Giornalista Professionista, è in attività dal 1988. Scrive per la pagina di enogastronomia De Gustibus del quotidiano Il Giorno, dove è titolare di una rubrica fissa. Ha pubblicato per Il Giornale di Sicilia, Il Fatto Quotidiano, Maxim, Campus.
Docente universitario dal 2000, attualmente insegna all’Università IULM di Milano, presso la facoltà di Arti, Turismo e Mercati; è stato docente anche all’Università Cattolica e tenuto corsi, seminari e workshop per varie facoltà in tutta Italia (tra cui Dams Bologna) e per istituti d’arte come IED Arti Visive.
Autore televisivo per tutte le maggiori emittenti italiane: ha firmato trasmissioni con Piero Chiambretti (“Matrix” su Canale 5, “Markette” su La7, “Dopofestival di Sanremo” su Rai Uno), Maurizio Crozza (“Crozza Italia Live” su La7), Francesco Facchinetti (“X Factor” e “Scalo 76” su Rai Due, “Ciak… si canta” su Rai Uno con la co-conduzione di Belen Rodriguez), Vanessa Incontrada (“Wind Music Awards” su Italia Uno), Paolo Bonolis (“Speciale SanremoLab” su Rai Uno); è stato autore anche di anche molte altre trasmissioni per Rai Uno (prime serate condotte da Claudio Lippi, Giancarlo Magalli, Elisa Isoardi, Pupo), Sky (“Gli Sgommati”), Mediaset (autore di comici di “Zelig” e “Zelig Off”) e La7 (“Eccezionale Veramente”, “Gazzetta Sports Awards”).
E’ stato consulente creativo della società 360° Playmaker creata da Antonio Campo Dall’Orto per la produzione di contenuti per le reti del gruppo Telecom Italia Media (La7, Mtv, Comedy Central su Sky).
Saggista: ha pubblicato nel 1997 “Mani di forbice. La censura cinematografica in Italia” per Falsopiano, nel 2004 “Cosa resterà…” per la Mondadori, nel 2007 “Musica per i nostri occhi. Storie e segreti dei videoclip” per la Bompiani; il primo e l’ultimo sono adottati in diverse università italiane.
Ha pubblicato interventi anche su altri volumi, tra cui la “Garzantina Cinema” curata da Gianni Canova.
Scrittore: ha pubblicato nel 2008 “Quello che non ti aspetti”, romanzo per Sperling & Kupfer.
Critico cinematografico e musicale: ha collaborato con le testate Ciak, Duel, Il Mucchio Selvaggio.
Regista televisivo per “Come and Dance Rihanna” con Garrison del programma “Amici”, quindi servizi, live ed esterne per Rai (“Su e Giù” di Gregorio Paolini, RaiUno), Mediaset e tv musicali.
Direttore editoriale della tv musicale Match Music dal 2000 al 2002.
Regista di videoclip: suo il pluri-plagiato e celebrato “Dedicato a te” per il gruppo Le Vibrazioni, quindi “Cleptomania” per gli Sugarfree e ancora video per Alex Britti, Cristina Donà, Raf, Stadio, Cousteau, Baustelle e altri.
Regista di documentari, incentrarti sull’arte e sull’enogastronomia.
Autore e regista teatrale: ha scritto e messo in scena lo spettacolo “CabaRè” al Derby di Milano.
Copywriter degli spot sui cantanti per il Festival di Sanremo (nel 2004 e 2005) e di varie campagne Wind interpretate da Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada.
Regista e sceneggiatore cinematografico: collaboratore di Ciprì e Maresco e di Roberta Torre, autore in proprio di molti cortometraggi in pellicola, alcuni dei quali prodotti da Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, presentati in prestigiose rassegne internazionali come Festival di Locarno, Torino Film Festival e i festival di Bellaria e Hannover; è stato protagonista di diverse personali complete delle sue opere, organizzate anche in varie sale cinematografiche di tutta Italia.
Ideatore e direttore artistico dal ’99 della più importante manifestazione del settore videomusicale, il PVI, Premio Videoclip Italiano: tra i premiati intervenuti ci sono Vasco Rossi, Ligabue, Eros Ramazzotti, Jovanotti e tanti altri.
Ha ideato e diretto anche varie rassegne cinematografiche e la Sezione Cinema&Videoclip del festival della contaminazione artistica BresciaMusicArt.
E’ stato direttore artistico dell'etichetta discografica Ultrasuoni, la prima label italiana distribuita dalla Edel. Ha svolto anche attività di produttore artistico musicale: tra i cd realizzati, quello del gruppo rock femminile Secret per l’etichetta CNI.
Negli anni ’90 ha collaborato come consulente esterno al programma Green realizzato per Rai Tre dalla struttura Videosapere; ha prestato consulenza anche per noti programmi culturali televisivi del gruppo Mediaset.
Website: www.domenicoliggeri.it
www.domenicoliggeri.it


Back to Top ↑