Google+

Pecora Villnösser Brillenschaf, Presidio Slow Food dell’Alto Adige

Pubblicato il: 12 maggio 2015 alle 10:00 am

pecora Brillenschaf slow food

Villnösser Brillenschaf sta per pecora con gli occhiali della Val di Funes e indica la razza ovina più antica del Sudtirolo, sviluppatasi nel Settecento.

Messa a rischio dal progressivo abbandono della montagna e dell’agricoltura alpina, tanto da essere riconosciuta dalla UE come razza in via di estinzione, oggi è presidiata da circa ottanta allevamenti, tutti con poche decine di capi, attivi nei comuni di Funes, Villandro, Renon, Barbiano, Chiusa, Velturno, Luson, Laion e Valbadia, tutti in provincia di Bolzano.

Secondo Slow Food “la sua carne è di grande qualità, grazie all’alimentazione naturale, fondata sull’erba dei pascoli e sui fieni locali, con solo una piccola percentuale di cereali (mais, avena, crusca)”.

Ce ne parla uno dei principali sostenitori, Günther Pernthaler.

Info:  www.fondazioneslowfood.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , ,



L'autore


Back to Top ↑