Google+

La ricetta dell’involtino di salmerino in salsa al timo

Pubblicato il: 20 novembre 2017 alle 3:00 pm

involtino di salmerino in salsa al timo 1

Il salmerino è un pesce d’acqua dolce simile alla trota come forma, solo un pochino più allungato ed affusolato. Ha una colorazione scura a macchie più chiare e vive nei fiumi e nei torrenti delle Alpi.

Il timo è un arbusto sempreverde con numerose piccole foglie fortemente aromatiche. Cresce in natura in modo spontaneo e in diverse varietà con qualità medicinali. Si raccoglie da maggio a luglio, recidendo i fusti al di sotto dei fiori, dopodichè si fa essiccare all’ombra. Il timo in cucina viene adoperato per numerose preparazioni come: minestre, verdure, ripieni, sughi, frittate, carni arrosto, umidi e brasati, funghi, oli e aceti aromatici, ma anche pesce, frutta secca…

In questa videoricetta il timo viene utilizzato per insaporire degli involtini di salmerino ripieni di gambero. La esegue Charlie Maglia del Ristorante da Gigi di Crandola (Lecco).

Ricetta

Ingredienti:

4 salmerini da 200gr.

8 gamberi di media pezzatura

Timo selvatico

1/2 bicchiere di vino bianco

sale

pepe

scorza di mezzo limone

Preparazione:

Sfilettare i salmerini, togliendo spina e pelle, aggiungere sale e pepe.

Pulire i gamberi, aggiungere sale e pepe.

Stendere i filetti su un tagliere. Arrotolarli posizionando all’interno un gambero. Una volta arrotolati, passarli nella farina e fissarli con uno stuzzicadenti in modo che non si aprano durante la cottura.

Nel frattempo, in una padella bassa e ampia, mettere a scaldare olio, burro e timo selvatico.

Aggiungere gli involtini infarinati e lasciarli dorare rigirandoli. Bagnare con il vino bianco, aggiungere la scorza di limone e lasciare asciugare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , ,



L'autore

Ciaj Anna Charlotte Rocchi

Regista e fondatrice della Gurukula Film, dal 2005 è impegnata nella produzione dei suoi film, dalla scrittura alle riprese, dai costumi al montaggio in un processo creativo di vero e proprio video-artigianato. Per il resto del tempo è mamma e precaria nel mondo dell’editing video.
Tra i suoi lavori, particolare risonanza hanno avuto: Gurukula 1981-2001: biografia collettiva dei ragazzi cresciuti alla scuola degli Hare Krishna; Avatar, di Balloons over Chianti; Kulimela; I volti della Muggiasca; Scapinasc – Cucina e tradizione a Crandola Valsassina; L’antico - Memoria immagini e storia di Premana; Streghe - Casargo tra storia e leggenda; La favola di Pagnona; vari episodi della miniserie per il web Le misteriose indagini di Willa Wilson.


Back to Top ↑