Google+

Ricetta: Ventaglio di pere cotte glassate con sciroppo ai fiori di tiglio

Pubblicato il: 6 ottobre 2017 alle 3:00 pm

ventaglio di pere cotte glassate1

I fiori di tiglio hanno differenti impieghi: vengono utilizzati in cucina per fare dolci, fritti o glasse, ma soprattutto gli infusi, le tisane e lo sciroppo dei fiori. Raccolti in giugno-luglio e fatti seccare all’ombra, vantano proprietà terapeutiche.

In questa videoricetta, con lo sciroppo ai fiori di tiglio glassiamo un Ventaglio di pere cotte. La esegue Charlie Maglia del Ristorante da Gigi di Crandola (Lecco).

RICETTA:
Ingredienti:

– 4 pere ‘decana’ pelate, tagliate in due e private del torsolo

– 1 litro di vino bianco

– 4 cucchiai di zucchero

Preparazione:

Cuocere le pere nel vino per 40 minuti a fuoco basso con coperchio.

 

PER LO SCIROPPO AI FIORI DI TIGLIO
Ingredienti:

un pugno di fiori di tiglio essiccati

mezzo litro d’acqua

300 gr. di zucchero

Preparazione:

Cucinare per 3/4 ore fino a raggiungere una consistenza sciropposa. Una volta cotta la pera se ne taglia un ventaglio lo si dispone in un piatto e si glassa con lo sciroppo ai fiori di tiglio.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , , ,



L'autore

Ciaj Anna Charlotte Rocchi

Regista e fondatrice della Gurukula Film, dal 2005 è impegnata nella produzione dei suoi film, dalla scrittura alle riprese, dai costumi al montaggio in un processo creativo di vero e proprio video-artigianato. Per il resto del tempo è mamma e precaria nel mondo dell’editing video.
Tra i suoi lavori, particolare risonanza hanno avuto: Gurukula 1981-2001: biografia collettiva dei ragazzi cresciuti alla scuola degli Hare Krishna; Avatar, di Balloons over Chianti; Kulimela; I volti della Muggiasca; Scapinasc – Cucina e tradizione a Crandola Valsassina; L’antico - Memoria immagini e storia di Premana; Streghe - Casargo tra storia e leggenda; La favola di Pagnona; vari episodi della miniserie per il web Le misteriose indagini di Willa Wilson.


Back to Top ↑