Google+

Ricette Multiplayer: La Stele di Rosetta

Pubblicato il: 9 novembre 2019 alle 3:00 pm

stele di rosetta Michetta

Semplice, divertente, facile da preparare e da mangiare, una bomba che non vi farà perdere una partita!

stele di rosetta

In questa nostra piccola rubrica ci siamo sempre ripromessi di rimanere sul semplice, proprio per dare l’opportunità di sperimentare in cucina anche a chi non è avvezzo, e cerca soltanto qualcosa di buono da mangiare durante il suo videogioco preferito. Col tempo però vi abbiamo proposto ricette nella loro semplicità sempre più complesse, cosa che potrebbe aver spaventato qualcuno. Ecco perché in questa nuova “puntata”, lo scopo è tornare alle basi. Veloce, semplice e in grado di ripulire il frigorifero da dozzine di ingredienti sul viale del tramonto: ecco a voi la Stele di rosetta!

stele di rosetta wurstel

EAT’EM UP!

L’idea qual è? Aprire una rosetta (che qualcuno chiama michetta, o stellina) e imbottirla di tutto quello che troviamo. Il pane però non va tagliato in due, come si farebbe con un normale panino, ma ci si limita a togliere via il cappello, utilizzando il piccolo buco che si sarà formato per inserire gli ingredienti. Questo approccio trasforma il pane in un vero e proprio contenitore, che renderà il piatto estremamente comodo da mangiare, e a prova di disastro (console e computer, come tutte le diavolerie elettroniche, non vanno particolarmente con il cibo). Una volta aperta, nella rosetta potrete mettere davvero di tutto: un uovo, salumi e formaggi di diverso tipo, verdure anche già ripassate in padella, pinoli, cipolle e prodotti sottolio vari, dai carciofini ai più dolci funghetti. Siete pronti a cominciare?

stele di rosetta ham

LA PREPARAZIONE

Tutto quello che serve è una rosetta, alla quale andrà tolta l’estremità superiore, il cappello, ed eliminata parte della mollica interna. Ora avrete sia un passaggio per riempirne il contenuto, sia abbastanza spazio per metterci ciò che vorrete. Per prima cosa, versate all’interno un filo d’olio, successivamente, dopo aver tagliato a dadini gli ingredienti meno malleabili, e affettati quelli più morbidi, potrete iniziare a riempire finalmente il pane. Quando sarete soddisfatti, rimettete il cappello sulla rosetta e infornatela per cinque minuti in un forno preriscaldato a 160 gradi. Una volta pronta, potrete tagliarla come una torna, a fette, oppure mangiarla direttamente così, ma attenti a non scottarvi!

stele di rosetta porkbun

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , ,



L'autore

Francesco Serino

Nasce a Roma nel 1980, tra Pac-Man e Missile Commando. L'amore per la letteratura e i videogiochi lo indirizzano verso la sua più grande passione: la scrittura. Dirige diverse riviste specializzate tra cui XBM e Game Republic, pubblicando di tanto in tanto anche su alcuni importanti quotidiani nazionali. Presenta insieme a Marco Marzocca e Stefano Sarcinelli il programma Gamebuster sul canale GXT, mentre oggi scrive per Everyeye.it e ricopre il ruolo di vice capo redattore per il mensile PlayStation Official Magazine Italia. Nel frattempo mangia, beve e impara anche a cucinare, una nuova passione che vuole mettere al servizio di tutti gli appassionati di videogame italiani.


Back to Top ↑