Google+

Specialmente… a Ispica e Santa Maria del Focallo: mare, sapori e bellezze

Pubblicato il: 3 luglio 2017 alle 7:00 am

Una spiaggia tra le più belle d’Italia, una città architettonicamente stupenda, una gastronomia autenticamente popolare ricca di emozionanti sapori antichi e di un trionfale cibo di strada: Ispica, in provincia di Ragusa, è destinata a diventare la meta più ambita del turismo colto e responsabile in Sicilia.

Soltanto per una questione di marketing non è ancora al primo posto, ma l’offerta complessiva al viaggiatore già oggi la mette in condizione di non dovere invidiare nulla ad altri centri vicini per adesso più noti.

Basti tutto ciò che si sviluppa intorno alla sua frazione più famosa, Santa Maria del Focallo, dove la Bandiera Blu si issa su una lunghissima spiaggia libera bella e curatissima, mentre intorno è tutto un fiorire di eccellenti residence, golosissime rosticcerie e commoventi trattorie.

Senza dimenticare i beni culturali di enorme pregio presenti in città, dove perfino il ristorante più importante è allocato in un edificio storico di grande valore.

Aggiungete che alloggiare nel territorio è molto strategico: si ha la pace di un posto non assalito dal turismo distratto e cafone, ma al tempo stesso si è vicini a tutti i punti di interesse del ragusano e del siracusano.

Qui di seguito, tutti i nostri suggerimenti per un soggiorno indimenticabile, subito dopo un video dove abbiamo raccolto appunti visivi delle gioie che Ispica e dintorni offrono ai visitatori.

 

 

Ispica, splendore memorabile da scoprire nel ragusano

Ispica è uno scrigno che custodisce gioielli di storia e bellezza ancestrale. Si parte dalla preistoria e dall’affascinante racconto delle civiltà rupestri con l’area archeologica di Cava d’Ispica per arrivare a importanti esempi del liberty tra i più pregiati nell’Isola.

Fare un giro per la città, è un’esperienza che toglie il fiato e lascia il segno: seguiteci in questa esclusiva visita guidata (leggi l’articolo: http://www.storienogastronomiche.it/ispica-splendore-memorabile-da-scoprire-nel-ragusano/)

 

 

Il Mercato di Ispica (RG), ristorante del fenomeno Salvo Latino

Un locale imperdibile che ti colpisce già per il contesto in cui è inserito, un meraviglioso edificio del 1932, per poi conquistarti con una cucina piena di prelibatezze del territorio, preparate con mani felice dallo chef Salvo Latino, mettendo insieme amore per la materia prima e salutismo, tecnica estrema da stellato e culto del lavoro contadino, cucina creativa e rispetto delle tradizioni, raffinatezze da guida Michelin e pauperismo colto alla Slow Food. (leggi l’articolo: http://www.storienogastronomiche.it/il-mercato-di-ispica-rg-ristorante-del-fenomeno-salvo-latino/).

 

 

Spiaggia di Santa Maria del Focallo (RG), la più bella di Sicilia?

Lunghissima, bellissima, pulitissima, attrezzatissima: stimola tutti superlativi questo paradiso della balneazione, premiato con l’assegnazione dell’ambita Bandiera Blu.

Merito della Natura che qui ha creato scorci di stupefacente incanto, ma anche degli amministratori locali che hanno attrezzato il litorale di servizi essenziali (docce, punti di raccolta dell’immondizia, utili accessi dalla strada), rendendo comodamente fruibili le ampie zone di spiaggia libera. (leggi l’articolo: http://www.storienogastronomiche.it/spiaggia-di-santa-maria-del-focallo-rg-la-piu-bella-di-sicilia/).

 

 

Residence Caposud, paradiso dei turisti nel ragusano

Spiaggia privata attaccata alla residenza, cucina fenomenale, personale di eccezionale competenza e cortesia, clima così familiare da farti sentire tra amici di vecchia data: non abbiamo ancora trovato in tutta la Sicilia (e non soltanto…) un luogo di ospitalità migliore del Caposud Residence Beach, collocato nel cuore del lungomare di Santa Maria del Focallo.

Gestito con un’umanità senza pari, è un modello insuperabile di accoglienza, dalla cura di camere e servizi alle premure per i clienti, con una gentilezza estrema sincera. Senza trascurare che quando i gestori si mettono ai fornelli, ne vengono fuori indimenticabili serate conviviali e cene da favola. Eccellenti anche il bar, con mixologist di primordine, insieme a una pizzeria che già da sola vale il viaggio. (leggi l’articolo: http://www.storienogastronomiche.it/residence-caposud-paradiso-dei-turisti-nel-ragusano/).

 

 

Trattoria GBM, gioia della carne a S. Maria del Focallo (Ispica, RG)

La “risto-macelleria” della famiglia Galfo offre la migliore proposta di ristorazione carnivora del suo territorio, selezionando, allevando e macellando esclusivamente i migliori capi bovini, oltre a servire carni suine, ovine e pollame provenienti da allevamenti propri.

Alla proposta aggiungete antiche ricette realizzate alla perfezione, un tripudio di sfiziosi antipasti e cotture delle carni che sbalordiscono per la loro ghiottoneria e naturalezza. Alcuni dei loro piatti di carne, sono tra i migliori che abbiamo mai provato in tutta Italia.

Al momento del conto, altra piacevolissima sorpresa: guardate quanto poco si spende a fronte di tanta qualità… (leggi l’articolo: http://www.storienogastronomiche.it/trattoria-gbm-gioia-della-carne-a-s-maria-del-focallo-ispica-rg/).

 

 

Da Biagia a Santa Maria del Focallo, il vero street food ragusano

L’autentico cibo di strada della provincia di Ragusa lo si trova in questo locale a ridosso della spiaggia più accogliente della Sicilia.

Da oltre cinquant’anni è uno dei massimi templi dello street food siciliano: è qui che si possono trovare le vere Scacce ragusane, fatte come una volta e senza concessioni alla modernità turistica, insieme ad altre specialità come le Impanate, il Tomasino e quel capolavoro assoluto chiamato Scifo. Vi raccontiamo tutte queste delizie, svelandovi il loro incredibile prezzo. (http://www.storienogastronomiche.it/da-biagia-a-santa-maria-del-focallo-il-vero-street-food-ragusano/)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,



L'autore

Domenico Liggeri

E’ nato nel 1970. Giornalista Professionista, è in attività dal 1988. Scrive per la pagina di enogastronomia De Gustibus del quotidiano Il Giorno, dove è titolare di una rubrica fissa. Ha pubblicato per Il Giornale di Sicilia, Il Fatto Quotidiano, Maxim, Campus.
Docente universitario dal 2000, attualmente insegna all’Università IULM di Milano, presso la facoltà di Arti, Turismo e Mercati; è stato docente anche all’Università Cattolica e tenuto corsi, seminari e workshop per varie facoltà in tutta Italia (tra cui Dams Bologna) e per istituti d’arte come IED Arti Visive.
Autore televisivo per tutte le maggiori emittenti italiane: ha firmato trasmissioni con Piero Chiambretti (“Matrix” su Canale 5, “Markette” su La7, “Dopofestival di Sanremo” su Rai Uno), Maurizio Crozza (“Crozza Italia Live” su La7), Francesco Facchinetti (“X Factor” e “Scalo 76” su Rai Due, “Ciak… si canta” su Rai Uno con la co-conduzione di Belen Rodriguez), Vanessa Incontrada (“Wind Music Awards” su Italia Uno), Paolo Bonolis (“Speciale SanremoLab” su Rai Uno); è stato autore anche di anche molte altre trasmissioni per Rai Uno (prime serate condotte da Claudio Lippi, Giancarlo Magalli, Elisa Isoardi, Pupo), Sky (“Gli Sgommati”), Mediaset (autore di comici di “Zelig” e “Zelig Off”) e La7 (“Eccezionale Veramente”, “Gazzetta Sports Awards”).
E’ stato consulente creativo della società 360° Playmaker creata da Antonio Campo Dall’Orto per la produzione di contenuti per le reti del gruppo Telecom Italia Media (La7, Mtv, Comedy Central su Sky).
Saggista: ha pubblicato nel 1997 “Mani di forbice. La censura cinematografica in Italia” per Falsopiano, nel 2004 “Cosa resterà…” per la Mondadori, nel 2007 “Musica per i nostri occhi. Storie e segreti dei videoclip” per la Bompiani; il primo e l’ultimo sono adottati in diverse università italiane.
Ha pubblicato interventi anche su altri volumi, tra cui la “Garzantina Cinema” curata da Gianni Canova.
Scrittore: ha pubblicato nel 2008 “Quello che non ti aspetti”, romanzo per Sperling & Kupfer.
Critico cinematografico e musicale: ha collaborato con le testate Ciak, Duel, Il Mucchio Selvaggio.
Regista televisivo per “Come and Dance Rihanna” con Garrison del programma “Amici”, quindi servizi, live ed esterne per Rai (“Su e Giù” di Gregorio Paolini, RaiUno), Mediaset e tv musicali.
Direttore editoriale della tv musicale Match Music dal 2000 al 2002.
Regista di videoclip: suo il pluri-plagiato e celebrato “Dedicato a te” per il gruppo Le Vibrazioni, quindi “Cleptomania” per gli Sugarfree e ancora video per Alex Britti, Cristina Donà, Raf, Stadio, Cousteau, Baustelle e altri.
Regista di documentari, incentrarti sull’arte e sull’enogastronomia.
Autore e regista teatrale: ha scritto e messo in scena lo spettacolo “CabaRè” al Derby di Milano.
Copywriter degli spot sui cantanti per il Festival di Sanremo (nel 2004 e 2005) e di varie campagne Wind interpretate da Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada.
Regista e sceneggiatore cinematografico: collaboratore di Ciprì e Maresco e di Roberta Torre, autore in proprio di molti cortometraggi in pellicola, alcuni dei quali prodotti da Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, presentati in prestigiose rassegne internazionali come Festival di Locarno, Torino Film Festival e i festival di Bellaria e Hannover; è stato protagonista di diverse personali complete delle sue opere, organizzate anche in varie sale cinematografiche di tutta Italia.
Ideatore e direttore artistico dal ’99 della più importante manifestazione del settore videomusicale, il PVI, Premio Videoclip Italiano: tra i premiati intervenuti ci sono Vasco Rossi, Ligabue, Eros Ramazzotti, Jovanotti e tanti altri.
Ha ideato e diretto anche varie rassegne cinematografiche e la Sezione Cinema&Videoclip del festival della contaminazione artistica BresciaMusicArt.
E’ stato direttore artistico dell'etichetta discografica Ultrasuoni, la prima label italiana distribuita dalla Edel. Ha svolto anche attività di produttore artistico musicale: tra i cd realizzati, quello del gruppo rock femminile Secret per l’etichetta CNI.
Negli anni ’90 ha collaborato come consulente esterno al programma Green realizzato per Rai Tre dalla struttura Videosapere; ha prestato consulenza anche per noti programmi culturali televisivi del gruppo Mediaset.
Website: www.domenicoliggeri.it
www.domenicoliggeri.it


Back to Top ↑