Google+

Sulle Nuvole, cucina fisica gourmet a Milano

Pubblicato il: 5 luglio 2017 alle 3:00 pm

Piedi Sulle Nuvole. Questione di passione.

Chiara e Francesco Formigoni facevano un altro mestiere prima di volere, progettare e costruire Sulle Nuvole, in via Garigliano all’Isola, a Milano. A poca distanza dalla movida del quartiere, con un’apertura da mattina a notte e quattro offerte che volano nel futuro.

La cucina, affidata al marchigiano Leone Luca Zampa fa scelte nette, d’interpretazione libera e terroir. Scelta consapevole di materia prima e cantina curiosa, con l’aiuto di uno dei più importanti distributori italiani.

Locale che rivela il suo passato di enoteca con spazi e divani per meditazione, lavoro e lettura.

Si cerca di far tutto in casa, croissant e torte artigianali per le colazioni, menu stretto a pranzo, aperitivo e cena di “cucina creativa ed eclettica”.

Bella atmosfera, Chiara credibile storyteller, cucina di sostanza che sorprende per contrasti e spinte. “Fisica, cromatica, essenziale”.

Il marchigiano è brusco e il cuoco chef è anche agronomo, conosce la

campagna, le erbe e il bosco. Il mare. Pepi e spezie.

Menu per nulla pigro dal territorio di Polenta bianca e stracotto d’oca, Spaghetti di grano antico arrabbiatissimi, il gusto contemporaneo di Carta di riso, granseola e gambero viola di Mazara.

Anche vegano: Tofu mantecato alla Nocciola con finferli. Anche no: Pancetta di Maiale in porchetta con carciofo brasato. Ho provato con Chiara il tofu mantecato con zafferano e limone, cialda di semi di lino, papavero e sesamo. Calamari con pomodori confit e mandorle (olive verdi). Un gran riso al salto, caprino, pomodoro e acciughe di Cetara. L’interessante soba di grano saraceno, cacio, pepi (plurale) e piselli. Il polpo in umido, frittella e purea di fave.

Vini, da scoprire Santa Barbara, Verdicchio dei Castelli di Jesi, 2016; Pasetti, Trebbiano d’Abruzzo, 2014; Poderi Morini, Passito Innamorato.

Sono stato benissimo.

 

Info: www.sullenuvolemilano.com

 

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 10 giugno 2017

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑