cluster Bio Mediterraneo Archives - StoriEnogastronomiche.it
La gastronomia della Tunisia: non solo cous cous

La gastronomia della Tunisia nell’immaginario è legata unicamente al successo planetario del cous cous, inventato dalle popolazioni berbere dei territori del Nordafrica che comprendono anche l’area tunisina. Non a caso il locale di ristorazione della Tunisia a Expo, collocato nel vitalissimo cluster Bio Mediterraneo, si chiamava proprio Couscous Bar. E di cuscus (la grafia varia […]

Egitto, una piramide di sapori a Expo

L’Egitto nel suo spazio a Expo, all’interno del Cluster Bio-Mediterraneo, ha fatto leva sulle misteriose suggestioni archeologiche di cui è ricco. L’allestimento scenografico però sfiora la pacchianeria ingenua, nelle parti in cui riproduce colonne ed elementi edili con materiali che fanno pensare più a Las Vegas che alla Valle del Nilo. Il concept tuttavia recupera […]

Reviewed

MOO, il Museo dell’Olivo e dell’Olio a Torgiano (PG) che narra radici remote della nostra civiltà

Un’istituzione culturale di altissimo profilo in grado di affermare definitivamente il fondamentale valore intellettuale del cibo e dei prodotti  agricoli, ponendoli finalmente al vertice della piramide dell’Istruzione: è il MOO, Museo dell’Olivo e dell’Olio con sede a Torgiano in provincia di Perugia, frutto dell’azione filantropica della Fondazione Lungarotti Onlus cui si deve pure quell’altro gioiello […]

Tempio Valadier (Genga, AN), rimanere impietriti di fronte alla bellezza

Un piccolo gioiello di grazia ascetica dall’irresistibile capacità ecumenica di attrazione: lo chiamano Tempio Valadier ed è ormai diventato il simbolo estetico della regione Marche che lo ospita. La sua esatta denominazione è Santuario della Madonna di Frasassi e risale all’anno 1029, anche se è giunto a noi dopo vari interventi ricevuti nei secoli. Se […]