specialmente Archives - StoriEnogastronomiche.it
Specialmente… a Sellia Marina e dintorni: cosa vedere e dove mangiare

Sellia Marina in provincia di Catanzaro è un’attraente località della costa ionica della Calabria celebratissima dai vacanzieri che vi trovano un mare stupendo, spiagge infinite, tanti spazi liberi ma anche strutture ben attrezzate, ottimo cibo tradizionale e luoghi di cultura. In generale offre relax e intrattenimento alla portata di tutti, sia per i prezzi che […]

Specialmente… a Fiumefreddo Bruzio (CS): cosa fare e dove mangiare

Un cuore architettonico antico che contiene uno dei progetti turistici più moderni: accade a Fiumefreddo Bruzio in provincia di Cosenza, magnifico borgo che da un promontorio affacciato sul Tirreno digrada verso il mare, in un susseguirsi di panorami e scorci di sconvolgente bellezza. Merito di amministrazioni che hanno tutelato l’integrità di edifici e arredo urbano, […]

Specialmente… ad Alberobello (BA): cosa vedere e assaggiare

Architetture iconiche nate dalla resilienza, un antico quartiere storico fuso con la parte urbanistica moderna, la rara capacità di assorbire l’assalto turistico senza svilirsi, l’intelligenza di musealizzare le proprie peculiarità: sono tanti i pregi di Alberobello, la località pugliese resa celebre nel mondo dai suoi trulli, abitazioni secolari dietro le quali però c’è tutto un […]

Specialmente a… Savoca (Messina): cosa vedere e dove mangiare

Si definisce “città d’arte” e ne ha ben titolo questo borgo arroccato tra rupi e campagne del versante orientale della Sicilia, in provincia di Messina, ritenuto giustamente tra i più belli d’Italia in virtù di un ordito di architetture rustiche miste a vestigia antiche in cui si possono trovare musei antropologici, hotel diffusi di autentico […]

Specialmente a… Mongiana (VV), archeologia industriale in Calabria

Già il percorso per raggiungere la località vale il viaggio, un sinuoso abbarbicarsi tra i fitti boschi straripanti di rigogliosi alberi delle Serre Calabresi… … magnifica introduzione a Mongiana, in provincia di Vibo Valentia in Calabria, comune di neanche settecento abitanti che rappresenta nobile memoria regionale del riscatto del lavoro e commovente elegia alla civiltà […]

Specialmente… a Lendinara (RO), gioiello nascosto del Polesine

E’ un’esperienza inattesa per ricchezza di stimoli e momenti memorabili la visita a Lendinara, poco più di diecimila abitanti ma un’entità di investimenti e una qualità di interventi sui beni culturali da fare impallidire tanti comuni di grandi dimensioni. Sul Portale Ufficiale del Turismo della Provincia di Rovigo viene definita come “un importante e bel […]

Specialmente… a Venosa (Basilicata): cosa vedere e dove mangiare

Venosa è un gioiello di inestimabile valore abbracciato dalla rigogliosa natura vulcanica del Vulture nel nord della Basilicata: luogo antropizzato da millenni, ha visto sul suo territorio alternarsi civiltà di immensa raffinatezza che hanno lasciato monumenti meravigliosi, aree archeologiche emozionanti, perfino tracce preistoriche che incantano, beni culturali ben gestiti dal Comune che meritano il viaggio […]

Specialmente… a Marettimo (Isole Egadi): dove mangiare tipico

Delle tre Isole Egadi, Marettimo è l’unica che abbia mantenuto seriamente i connotati delle tradizioni gastronomiche del piccolo arcipelago trapanese. Qui per esempio il pane cunzato è ancora una cosa seria, al contrario di Favignana: infatti ne esiste una versione autoctona esclusiva. Qui c’è qualcuno che mette ben in evidenza i cabuci, facendo di questo pane identitario un vessillo. Qui […]

Specialmente a Catanzaro: cosa vedere e dove mangiare tipico

Ordinata, pulita, accogliente, ricca si stimoli e di meraviglie, Catanzaro è una vera potente rivelazione tanto per chi ama il turismo culturale quanto quello gastronomico: il capoluogo della Calabria infatti è ricco di architetture ammalianti, contaminazioni culturali raffinatissime, tradizioni culinarie commoventi, tanto da farne una delle mete più emozionanti da scoprire e coltivare in Italia. […]

Specialmente… a Matera: cosa visitare e luoghi da scoprire

La vera Matera non è quella trasformata in un luna park pseudo-intellettuale a causa della nomina a Capitale Europea della Cultura: per trovarne l’anima e l’autentica bellezza bisogna scansare scenografie tronfie e lucette per allocchi, evitare convegnucoli provincialotti e mostre un tanto al chilo di cui non rimarrà alcuna traccia, per puntare invece ai suoi […]

Specialmente… a Matera: dove mangiare tipico

L’esplosione del turismo di massa a Matera ha comportato l’apertura di tanti, troppi esercizi di ristorazione nati soltanto per fare business, senza rispettare la vera anima del luogo: non c’entrano niente con la città i locali etnici, gli stellati, i ristoranti di pesce, i bistrot fighetti e le diavolerie modaiole che offendono la dignità e […]

Specialmente a… Mantova: cosa vedere e dove mangiare tipico

  Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, capitale italiana della cultura nel 2016, parte della Regione Europea della Gastronomia, “unica città, intesa come museo urbano diffuso, presente sulla piattaforma Google Arts & Culture” (https://it.wikipedia.org/wiki/Mantova), al primo posto nella classifica delle migliori città italiane per qualità dell’ambiente e della vita secondo il rapporto Ecosistema Urbano 2017di Legambiente: soltanto un […]

Reviewed

“Arte e Vino”: le etichette d’artista dei vini francesi

“Bisogna essere sinceri. Prima di diventare gli esperti enoappassionati che siamo, almeno una volta nella vita abbiamo acquistato un vino, sotto lo sguardo severo del titolare dell’enoteca, solo ed esclusivamente per la bellezza dell’etichetta”: è illuminante questa confessione di Federico De Cesare Viola nell’articolo Guida al vino d’artista: quando l’etichetta è un’opera da collezione pubblicato […]

… portime in leto… la richiesta in versi di Alverio Merlo…

Tra i tanti tratti salienti di Verona, certamente c’è il buon bere. Questo stimolo dionisiaco non poteva sfuggire a un poeta come Alverio Merlo, le cui liriche proposte qui sotto fotografano alla perfezione le sensazioni del perdersi tra le braccia di Bacco. Ecco i versi. … portime in leto …   vorea … vorea far […]

A Brescia dal Cibo nell’arte all’arte del cibo, il passo è breve

Se si ama il cibo, bisogna andare a Brescia in questi giorni: a pochi metri di distanza, una mostra emozionante e un’osteria commovente ci ricordano il gioioso legame con le nostre radici enogastronomiche. Il cibo nell’arte a Palazzo Martinengo fino al 14 giugno mette in mostra “capolavori dei grandi maestri dal Seicento a Warhol” (amicimartinengo.it). […]