Google+

Tentazioni culinarie a domicilio dall’Osteria dei Peccatori di Gallarate

Pubblicato il: 29 aprile 2020 alle 7:00 am

In un periodo del genere, i buongustai del varesotto hanno ricevuto la migliore notizia possibile in ambito culinario, quale l’attivazione del servizio a domicilio da parte della più importante istituzione gastronomica di Gallarate e dintorni, l’Osteria dei Peccatori, tra i locali più colti, rigorosi e commoventi di tutta Italia, grazie alla sensibilità e preparazione del suo gestore Marco Colombo, il quale è anche il cuoco che dalla cucina fa uscire alcuni dei piatti più buoni che si possano trovare nella nostra nazione.

Si tratta di un intero menu di quasi venti portate, una più golosa dell’altra, irresistibili tentazioni che adesso possono essere ricevute in casa propria.

Si parte con gli antipasti che prevedono un classico come Crudo di Parma 24 mesi con il Brusco, dei perfetti Mondeghitt (polpettine di carne della tradizione milanese) e le strepitose Cervella alla milanese che nella rigorosa versione di Colombo sono diventate uno dei patti fondamentali della vera cucina italiana.

I primi prevedono tre collaudati Risotti (con Vino Inferno e Fontina DOP Valle d’Aosta, oppure con la Luganega, o ancora con Porcini e Mirtilli), la consistente Pasta trafilata al bronzo con ragù di selvaggina e un’imperdibile Trippa alla Milanese.

Secondi in evidenza con Spezzatino di Vitello con Patate, la Tagliata di bue ubriaco con rucola e grana amatissima dai clienti, quindi i Bruscitt con la polenta, ovvero la ghiotta tipicità bustocca di carni miste tagliate al coltello e cotte per ore con l’aromatizzazione dell’erba böna, indimenticabili.

I secondi piatti si chiudono con la Cotoletta di generose dimensioni condita in quattro declinazioni: Classica (“la più famosa, l’orecchio di elefante, accompagnata da patatine al forno”), Lussuria (con crema di zola e prosciutto crudo, accompagnata da patatine al forno), Gola (con bacon e scamorza affumicata, accompagnata da patatine al forno), Invidia (con radicchio e crema di taleggio accompagnata da patatine al forno).

Ci sono anche i dolci, la Torta di ricotta con cioccolato e la Crema dell’oste con mandorle e amaretti.

Per accompagnare il pasto, ampia disponibilità di vini e birre artigianali.

Tutte queste pietanze sono trasportate con contenitori termici alimentari.

La consegna è limitata a Gallarate e comuni limitrofi, quali Cassano, Fagnano Olona, Cavaria, Samarate, in un raggio d’azione di circa dodici chilometri, ma il gestore è disponibile a organizzarsi anche per recapiti più distanti in caso di ordini cumulativi in una stessa area.

La prenotazione si può fare in giornata telefonando al numero 0331777115 dopodiché gli ordini vengono evasi dalle ore 19 alle 21.30.

Il servizio si svolge tutti i giorni tranne il lunedì per la cena, mentre per il pranzo è appena stato istituito un servizio delivery dal martedì al venerdì; dalla settimana prossima anche take away a pranzo e cena.
Il pranzo prevede un menu diverso, fatto di soli piatti unici come Pollo alla cacciatora con hamburger di riso, Pasta al forno filante con arrosticciata mista, Risotto alla pescatora reale e tre tipologie di cotoletta. Al piatto si può aggiungere un dolce.
Un’occasione irrinunciabile per gustare meraviglie del palato che rappresentano anche un orgoglio della cultura italiana, non soltanto di quella gastronomica.

Info: osteria@osteriadeipeccatori.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , ,



L'autore

Domenico Liggeri

E’ nato nel 1970. Giornalista Professionista, è in attività dal 1988. Scrive per la pagina di enogastronomia De Gustibus del quotidiano Il Giorno, dove è titolare di una rubrica fissa. Ha pubblicato per Il Giornale di Sicilia, Il Fatto Quotidiano, Maxim, Campus.
Docente universitario dal 2000, attualmente insegna all’Università IULM di Milano, presso la facoltà di Arti, Turismo e Mercati; è stato docente anche all’Università Cattolica e tenuto corsi, seminari e workshop per varie facoltà in tutta Italia (tra cui Dams Bologna) e per istituti d’arte come IED Arti Visive.
Autore televisivo per tutte le maggiori emittenti italiane: ha firmato trasmissioni con Piero Chiambretti (“Matrix” su Canale 5, “Markette” su La7, “Dopofestival di Sanremo” su Rai Uno), Maurizio Crozza (“Crozza Italia Live” su La7), Francesco Facchinetti (“X Factor” e “Scalo 76” su Rai Due, “Ciak… si canta” su Rai Uno con la co-conduzione di Belen Rodriguez), Vanessa Incontrada (“Wind Music Awards” su Italia Uno), Paolo Bonolis (“Speciale SanremoLab” su Rai Uno); è stato autore anche di anche molte altre trasmissioni per Rai Uno (prime serate condotte da Claudio Lippi, Giancarlo Magalli, Elisa Isoardi, Pupo), Sky (“Gli Sgommati”), Mediaset (autore di comici di “Zelig” e “Zelig Off”) e La7 (“Eccezionale Veramente”, “Gazzetta Sports Awards”).
E’ stato consulente creativo della società 360° Playmaker creata da Antonio Campo Dall’Orto per la produzione di contenuti per le reti del gruppo Telecom Italia Media (La7, Mtv, Comedy Central su Sky).
Saggista: ha pubblicato nel 1997 “Mani di forbice. La censura cinematografica in Italia” per Falsopiano, nel 2004 “Cosa resterà…” per la Mondadori, nel 2007 “Musica per i nostri occhi. Storie e segreti dei videoclip” per la Bompiani; il primo e l’ultimo sono adottati in diverse università italiane.
Ha pubblicato interventi anche su altri volumi, tra cui la “Garzantina Cinema” curata da Gianni Canova.
Scrittore: ha pubblicato nel 2008 “Quello che non ti aspetti”, romanzo per Sperling & Kupfer.
Critico cinematografico e musicale: ha collaborato con le testate Ciak, Duel, Il Mucchio Selvaggio.
Regista televisivo per “Come and Dance Rihanna” con Garrison del programma “Amici”, quindi servizi, live ed esterne per Rai (“Su e Giù” di Gregorio Paolini, RaiUno), Mediaset e tv musicali.
Direttore editoriale della tv musicale Match Music dal 2000 al 2002.
Regista di videoclip: suo il pluri-plagiato e celebrato “Dedicato a te” per il gruppo Le Vibrazioni, quindi “Cleptomania” per gli Sugarfree e ancora video per Alex Britti, Cristina Donà, Raf, Stadio, Cousteau, Baustelle e altri.
Regista di documentari, incentrarti sull’arte e sull’enogastronomia.
Autore e regista teatrale: ha scritto e messo in scena lo spettacolo “CabaRè” al Derby di Milano.
Copywriter degli spot sui cantanti per il Festival di Sanremo (nel 2004 e 2005) e di varie campagne Wind interpretate da Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada.
Regista e sceneggiatore cinematografico: collaboratore di Ciprì e Maresco e di Roberta Torre, autore in proprio di molti cortometraggi in pellicola, alcuni dei quali prodotti da Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, presentati in prestigiose rassegne internazionali come Festival di Locarno, Torino Film Festival e i festival di Bellaria e Hannover; è stato protagonista di diverse personali complete delle sue opere, organizzate anche in varie sale cinematografiche di tutta Italia.
Ideatore e direttore artistico dal ’99 della più importante manifestazione del settore videomusicale, il PVI, Premio Videoclip Italiano: tra i premiati intervenuti ci sono Vasco Rossi, Ligabue, Eros Ramazzotti, Jovanotti e tanti altri.
Ha ideato e diretto anche varie rassegne cinematografiche e la Sezione Cinema&Videoclip del festival della contaminazione artistica BresciaMusicArt.
E’ stato direttore artistico dell'etichetta discografica Ultrasuoni, la prima label italiana distribuita dalla Edel. Ha svolto anche attività di produttore artistico musicale: tra i cd realizzati, quello del gruppo rock femminile Secret per l’etichetta CNI.
Negli anni ’90 ha collaborato come consulente esterno al programma Green realizzato per Rai Tre dalla struttura Videosapere; ha prestato consulenza anche per noti programmi culturali televisivi del gruppo Mediaset.
Website: www.domenicoliggeri.it
www.domenicoliggeri.it


Back to Top ↑