Google+

Visitare la Sardegna, alla ricerca della natura protetta

Pubblicato il: 9 agosto 2017 alle 7:00 am

Tra le irresistibili armi di attrazione della Sardegna, sono da annoverare anche i parchi naturali, oggi sempre più valorizzati e attrezzati per la fruizione turistica.

Lo ha ben compreso la Regione Sardegna che nel suo portale dedicato al Turismo propone un itinerario che “si snoda lungo due paradisi naturalistici di inestimabile valore: il parco regionale di Porto Conte e il parco nazionale dell’Asinara, istituiti per salvaguardare gli ecosistemi di costa ed entroterra della parte nord-occidentale della Sardegna”, dove è possibile provare “un susseguirsi di forti emozioni tra acque cristalline, distese verdi, pareti rocciose verticali, grotte incantevoli e misteriose” (www.sardegnaturismo.it).

Il Parco Naturale Regionale di Porto Conte si trova a nord di Alghero e “comprende foreste, stagni, monumenti naturali, siti archeologici e l’area marina protetta di Capo Caccia – Isola Piana”.

Tra i gioielli naturali ci sono la “Grotta Verde, ricoperta da muschi e licheni, e la Grotta di Nettuno che raggiungerai via mare o dalla terraferma attraverso l’Escala del Cabirol”.

Il Parco Nazionale dell’Asinara invece si raggiunge dai porti di Stintino o di Porto Torres e “offre paesaggi affascinanti da visitare con escursioni di vario tipo: via mare con le barche a vela o pescaturismo, con itinerari segnalati di trekking e mountain bike e in fuoristrada accompagnati dalle guide del parco”, mentre i percorsi costieri e le aree interne “sono interessanti anche dal punto di vista dell’avifauna per la presenza di numerose specie rare, comprese alcune autoctone, come i famosi asinelli bianchi”.

Da citare anche il Parco Naturale Regionale dell’Oasi di Tepilora che si trova nel nord ovest della Sardegna, “quasi 8000 ettari di foreste incontaminate, sentieri, sorgenti e corsi d’acqua” che ne fanno una “meta ideale per una vacanza in armonia con la natura”.

Qui su impulso di Comune di Bitti, Regione Sardegna, Ente Foreste della Sardegna e Provincia di Nuoro si sta provvedendo alla tutela delle risorse naturali dell’area, incentivando lo sviluppo sostenibile di un territorio che offre “panorami mozzafiato, fresche acque sorgive e tipicità florofaunistiche”, sottolineando che “non mancano le attrattive culturali, legate ad un ricco patrimonio storico-archeologico, ad antiche tradizioni, artigianato ed enogastronomia” (www.parcotepilora.it).

Avremmo voluto approfondire l’argomento nel corso dell’ultima edizione della BIT, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano, ma non abbiamo mai trovato un solo responsabile presente nello stand, malgrado ripetuti tentativi: ci siamo allora limitati a riprendere un filmato sui parchi naturali della Sardegna che veniva proiettato random nello stand, di cui vi offriamo uno spezzone.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , , , ,



L'autore

Domenico Liggeri

E’ nato nel 1970. Giornalista Professionista, è in attività dal 1988. Scrive per la pagina di enogastronomia De Gustibus del quotidiano Il Giorno, dove è titolare di una rubrica fissa. Ha pubblicato per Il Giornale di Sicilia, Il Fatto Quotidiano, Maxim, Campus.
Docente universitario dal 2000, attualmente insegna all’Università IULM di Milano, presso la facoltà di Arti, Turismo e Mercati; è stato docente anche all’Università Cattolica e tenuto corsi, seminari e workshop per varie facoltà in tutta Italia (tra cui Dams Bologna) e per istituti d’arte come IED Arti Visive.
Autore televisivo per tutte le maggiori emittenti italiane: ha firmato trasmissioni con Piero Chiambretti (“Matrix” su Canale 5, “Markette” su La7, “Dopofestival di Sanremo” su Rai Uno), Maurizio Crozza (“Crozza Italia Live” su La7), Francesco Facchinetti (“X Factor” e “Scalo 76” su Rai Due, “Ciak… si canta” su Rai Uno con la co-conduzione di Belen Rodriguez), Vanessa Incontrada (“Wind Music Awards” su Italia Uno), Paolo Bonolis (“Speciale SanremoLab” su Rai Uno); è stato autore anche di anche molte altre trasmissioni per Rai Uno (prime serate condotte da Claudio Lippi, Giancarlo Magalli, Elisa Isoardi, Pupo), Sky (“Gli Sgommati”), Mediaset (autore di comici di “Zelig” e “Zelig Off”) e La7 (“Eccezionale Veramente”, “Gazzetta Sports Awards”).
E’ stato consulente creativo della società 360° Playmaker creata da Antonio Campo Dall’Orto per la produzione di contenuti per le reti del gruppo Telecom Italia Media (La7, Mtv, Comedy Central su Sky).
Saggista: ha pubblicato nel 1997 “Mani di forbice. La censura cinematografica in Italia” per Falsopiano, nel 2004 “Cosa resterà…” per la Mondadori, nel 2007 “Musica per i nostri occhi. Storie e segreti dei videoclip” per la Bompiani; il primo e l’ultimo sono adottati in diverse università italiane.
Ha pubblicato interventi anche su altri volumi, tra cui la “Garzantina Cinema” curata da Gianni Canova.
Scrittore: ha pubblicato nel 2008 “Quello che non ti aspetti”, romanzo per Sperling & Kupfer.
Critico cinematografico e musicale: ha collaborato con le testate Ciak, Duel, Il Mucchio Selvaggio.
Regista televisivo per “Come and Dance Rihanna” con Garrison del programma “Amici”, quindi servizi, live ed esterne per Rai (“Su e Giù” di Gregorio Paolini, RaiUno), Mediaset e tv musicali.
Direttore editoriale della tv musicale Match Music dal 2000 al 2002.
Regista di videoclip: suo il pluri-plagiato e celebrato “Dedicato a te” per il gruppo Le Vibrazioni, quindi “Cleptomania” per gli Sugarfree e ancora video per Alex Britti, Cristina Donà, Raf, Stadio, Cousteau, Baustelle e altri.
Regista di documentari, incentrarti sull’arte e sull’enogastronomia.
Autore e regista teatrale: ha scritto e messo in scena lo spettacolo “CabaRè” al Derby di Milano.
Copywriter degli spot sui cantanti per il Festival di Sanremo (nel 2004 e 2005) e di varie campagne Wind interpretate da Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada.
Regista e sceneggiatore cinematografico: collaboratore di Ciprì e Maresco e di Roberta Torre, autore in proprio di molti cortometraggi in pellicola, alcuni dei quali prodotti da Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, presentati in prestigiose rassegne internazionali come Festival di Locarno, Torino Film Festival e i festival di Bellaria e Hannover; è stato protagonista di diverse personali complete delle sue opere, organizzate anche in varie sale cinematografiche di tutta Italia.
Ideatore e direttore artistico dal ’99 della più importante manifestazione del settore videomusicale, il PVI, Premio Videoclip Italiano: tra i premiati intervenuti ci sono Vasco Rossi, Ligabue, Eros Ramazzotti, Jovanotti e tanti altri.
Ha ideato e diretto anche varie rassegne cinematografiche e la Sezione Cinema&Videoclip del festival della contaminazione artistica BresciaMusicArt.
E’ stato direttore artistico dell'etichetta discografica Ultrasuoni, la prima label italiana distribuita dalla Edel. Ha svolto anche attività di produttore artistico musicale: tra i cd realizzati, quello del gruppo rock femminile Secret per l’etichetta CNI.
Negli anni ’90 ha collaborato come consulente esterno al programma Green realizzato per Rai Tre dalla struttura Videosapere; ha prestato consulenza anche per noti programmi culturali televisivi del gruppo Mediaset.
Website: www.domenicoliggeri.it
www.domenicoliggeri.it


Back to Top ↑