3 Maggio 2021 - StoriEnogastronomiche.it
Filtra ricerca
Cosa vedere a Tindari, in provincia di Messina

Per chi arriva a Tindari da Est, il susseguirsi di colline digradanti che si gettano in mare formando capo Tindari sembra un grande drago placidamente addormentato con, posato sulla testa, il santuario, visibile fin da lontano. Ci si inerpica lungo la schiena godendo di begli scorci sul Golfo di Patti e sulle spiagge fino a […]

Acquavite di ciliegie in ciliegio, dal genio artigianale di Pojer e Sandri

Nella vasta produzione della distilleria di culto Pojer e Sandri, tra una serie infinita di capolavori, spicca per originalità di concepimento quanto di realizzazione l’Acquavite di ciliegie in ciliegio, autentico trattato di artigianalità da bere. La materia prima è rappresentata dal 70% di Stevnsbaer e 30% Schattenmorelle, cultivar di ciliegia acida (marasca) e amarena, la […]

Reviewed

MOO, il Museo dell’Olivo e dell’Olio a Torgiano (PG) che narra radici remote della nostra civiltà

Un’istituzione culturale di altissimo profilo in grado di affermare definitivamente il fondamentale valore intellettuale del cibo e dei prodotti  agricoli, ponendoli finalmente al vertice della piramide dell’Istruzione: è il MOO, Museo dell’Olivo e dell’Olio con sede a Torgiano in provincia di Perugia, frutto dell’azione filantropica della Fondazione Lungarotti Onlus cui si deve pure quell’altro gioiello […]

Tempio Valadier (Genga, AN), rimanere impietriti di fronte alla bellezza

Un piccolo gioiello di grazia ascetica dall’irresistibile capacità ecumenica di attrazione: lo chiamano Tempio Valadier ed è ormai diventato il simbolo estetico della regione Marche che lo ospita. La sua esatta denominazione è Santuario della Madonna di Frasassi e risale all’anno 1029, anche se è giunto a noi dopo vari interventi ricevuti nei secoli. Se […]