7 Ottobre 2021 - StoriEnogastronomiche.it
Filtra ricerca
Verona, capitale dell’amore (in)contrastato

L’ambientazione della vicenda di Romeo e Giulietta l’ha resa capitale dell’amore contrastato, ma viverla tra vicoli e sentieri culturali scatena amore incondizionato. Pur assillata da turisti con gli iPhone perennemente in mano, riesce a conservare il suo fascino da megalopoli di campagna. Qui il becero turistificio della non lontana Venezia non ha attecchito, se non […]

Medi Mais, dalla Calabria clementine da bere e golosissime glasse

L’entusiasmante scoperta delle mille declinazioni di un prezioso agrume come la clementina, una serie di strepitose glasse da materie prime calabresi e altre squisitezze da eccellenze territoriali: rientrano tutte nella produzione che la Medi Mais Calabra opera nella Zona Industriale della Piana di Sibari in provincia di Cosenza. Si tratta di un’azienda agroalimentare a conduzione […]

Reviewed

MOO, il Museo dell’Olivo e dell’Olio a Torgiano (PG) che narra radici remote della nostra civiltà

Un’istituzione culturale di altissimo profilo in grado di affermare definitivamente il fondamentale valore intellettuale del cibo e dei prodotti  agricoli, ponendoli finalmente al vertice della piramide dell’Istruzione: è il MOO, Museo dell’Olivo e dell’Olio con sede a Torgiano in provincia di Perugia, frutto dell’azione filantropica della Fondazione Lungarotti Onlus cui si deve pure quell’altro gioiello […]

Tempio Valadier (Genga, AN), rimanere impietriti di fronte alla bellezza

Un piccolo gioiello di grazia ascetica dall’irresistibile capacità ecumenica di attrazione: lo chiamano Tempio Valadier ed è ormai diventato il simbolo estetico della regione Marche che lo ospita. La sua esatta denominazione è Santuario della Madonna di Frasassi e risale all’anno 1029, anche se è giunto a noi dopo vari interventi ricevuti nei secoli. Se […]