Google+

La differenza tra grappe da vinacce bianche e rosse

Pubblicato il: 9 marzo 2019 alle 3:00 pm

Esiste una grande differenza tra grappe da vinacce bianche e rosse. Ce la spiega Mario Pojer, il quale ci parla anche della sua grappa da Pinot Nero.

differenza tra grappe e vinacce 1

Grappa così descritta dall’azienda distillatrice: “le vinacce vengono distillate immediatamente dopo la svinatura e dopo una leggera pressatura effettuata con un vecchio torchio idraulico. Con una nuova tecnologia si tolgono i vinaccioli, mentre per quanto riguarda la distillazione si utilizza il proprio alambicco discontinuo a bagnomaria di nuovissima concezione, alla cui progettazione hanno collaborato i titolari stessi. Alla fine del processo di distillazione si ottiene una grappa ad alto grado (73° – 78°), la quale viene posta in appositi serbatoi di inox in attesa delle successive lavorazioni. Imbottigliamento: dopo sei mesi circa dalla distillazione, dopo aver diluito il prodotto con acqua di fonte a 48° e successiva filtrazione a 0/-2 gradi di temperatura”.

Il risultato è una grappa di forte personalità, la stessa dell’uva di provenienza che la Pojer e Sandri vinifica magnificamente nel Rodel Pianezzi. I sentori di frutta rossa matura del Pinot Nero si esaltano in questa distillazione, dando un senso di pienezza organolettica che ascende a un’eleganza austera.

Info: www.pojeresandri.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , ,



L'autore


Back to Top ↑