Google+

L’acquavite di lampone di Pojer e Sandri

Pubblicato il: 20 aprile 2019 alle 3:00 pm

Parliamo di un miracolo. L’acquavite di lampone di Pojer e Sandri è tra le cose più buone che si possano provare al mondo.

Malgrado la soavità della materia prima, non si tratta di un prodotto facile: la potenza alcolica spinge quella organolettica al massimo, portandosi dietro alcune note aromatiche oblique che si possano apprezzare al massimo soltanto se si è dei bevitori esperti, anche se tuttavia il frutto pieno e ricco lo rende gradevolissimo per tutti i gusti. Al naso è ficcante, precipitandoti in pieno bosco, mentre in bocca è incredibile il modo in cui viene risulta controllata la dolcezza del lampone, del quale sembra di percepire perfino le note erbacee e balsamiche.

acquavite di lampone di pojer e sandri 1

​Rispettando la filosofia aziendale, anche la materia prima è rigorosamente trentina: i lamponi che vengono distillati in questo prodotto provengono dalla notissima Sant’Orsola di Pergine Valsugana, appunto in provincia di Trento, la quale fornisce anche gli altri frutti rossi sottoposti a distillazione dalla Pojer e Sandri (www.santorsola.com).

distillati

Se volete esaltare l’esperienza della degustazione delle acquaviti di frutti rossi di Pojer e Sandri (more, lamponi, ribes), vi diamo un consiglio appassionato: provatele con una buona marmellata della stessa frutta del distillato. Ci ringrazierete a vita.

Noi abbiamo scelto una delle più straordinarie marmellate del mondo, quella prodotta da Herbie’s Bacche nel Canton Ticino, nella Svizzera italiana, non distante da Lugano, vicino al confine con la provincia di Varese.

I frutti sono coltivati con immenso amore contadino dal titolare Herbie Krähenbühl, tedesco trasferitosi in Svizzera per coltivare in regime biologico le sue piccole coloratissime meraviglie (www.herbiesbacche.ch).

acquavite
I risultati sono piccoli frutti di immensa bontà che diventano poi anche le sue incredibili marmellate, le quali valgono davvero il viaggio.

Noi abbiamo associato la sua marmellata di lampone e quella di more alle acquaviti di Pojer e Sandri fatte con gli stessi frutti. Risultato esaltante. La marmellata funziona da detonatore del gusto del distillato dello stesso frutto, trascinandoti dritto in sensazioni paradisiache. E’ come se l’intero palato diventasse un campo pieno di frutti rossi maturi, mentre una potente dolcezza irrobustita dall’alcol invade i sensi. Tenere il barattolo della marmellata accanto al distillato è come avere una miccia del piacere sempre pronta per essere accesa.

Un prodotto dell’immensa qualità dell’acquavite di lampone di Pojer e Sandri non è ovviamente casuale, ma il risultato di lungo lavoro e coraggiose scelte di produzione. Ci racconta tutto Mario Pojer, il quale, con grande eleganza, cita sportivamente il concorrente, o meglio, il collega Capovilla, dimostrando ancora una volta la propria onestà intellettuale.

Info: www.pojeresandri.it

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , ,



L'autore


Back to Top ↑