Google+

Piccolo Ristoro Le Rocce a Pietrapertosa, la cucina delle Dolomiti Lucane

Pubblicato il: 4 maggio 2018 alle 7:00 am

Con la bella stagione Pietrapertosa diventa uno dei luoghi con il maggiore afflusso turistico della parte interna della Basilicata, grazie a un’attrazione popolare di grande impatto come il Volo dell’Angelo e quel Percorso delle sette pietre che arriva fino a Castelmezzano per la gioia degli amanti del trekking: ma poiché esiste anche il piacere della tavola, per rendere completa l’esperienza è d’obbligo una sosta golosa al Piccolo Ristoro Le Rocce.

E’ un ristorante a conduzione familiare che si trova in via Garibaldi 109, al centro di questo incantevole borgo in provincia di Potenza inserito tra i più belli d’Italia, incastonato nel Parco delle Dolomiti Lucane, il quale, con i suoi oltre mille metri di altitudine, risulta essere il comune più alto della Basilicata.

Capisci di essere nel posto giusto appena metti piede nel locale, il quale ti accoglie con il calore rustico della pietra a vista…

… gli arredi bucolici, così tanti, ragionati e ben esposti da dare l’impressione di essere in un museo della civiltà contadina…

… senza trascurare il pregio architettonico dell’ambiente che raggiunge il suo culmine in un bellissimo arco a sesto acuto…

Altrettanto calorosa l’accoglienza della famiglia che gestisce il ristorante, pronta a soddisfare generosamente ogni richiesta dei clienti, i quali però vanno avvertiti che qui le preparazioni sono tutte espresse e quindi i tempi di attesa sono quelli di una cucina genuina fatta al momento.

Fin dallo stuzzichino di benvenuto, semplice e spartano come ti aspetti.

Ponderoso l’antipasto.

Ottimo salame casareccio da maiale allevato allo stato brado, un formaggio stagionato locale davvero tosto, fragranti Cardoncelli serviti caldi, gli immancabili peperoni cruschi e i lampascioni, ghiotte coppa e pancetta; commuove la Rafanata, soffice impasto al rafano dal forte impatto balsamico, tipico del periodo di Carnevale.

Applausi a parte sulla Pancia ripiena, antica e laboriosa ricetta con carne di salsiccia pezzente lucana, soppressata, uova e formaggio: questo impasto viene sbollentato, pressato e asciugato, per essere poi proposto come affettato.

Colpisce la potenza del suo sapore ancestrale che trasmette un senso di autenticità di altri tempi, dando forma tangibile al significato più recondito della tradizione gastronomica ma anche stimolando massimo rispetto per l’operosità casalinga di chi crea ancora, oggi come ieri, prodotti così complessi e nobili.

Le specialità della casa si trovano tra i primi piatti, anche perché la pasta è sempre fresca e preparata in casa a mano dalla stessa famiglia titolare del locale, con stile antico.

Come i carnosissimi Maccheroni con mollica fritta e noci, il piatto della domenica delle famiglie delle Dolomiti Lucane, molto sostanzioso e davvero particolare nell’unire una spiccata sapidità alle note dolci.

Altra pietanza tipica, i Ravioli di ricotta con sugo di funghi cardoncelli, legati al periodo pasquale, dalla delicatezza agreste.

Le Orecchiette sono quelle di grandi dimensioni, spesse, condite con un irresistibile sugo di involtini molto saporito.

Tra i secondi, il piatto più interessante non è in carta ma lo fanno su prenotazione: è la Pastorale, sorta di zuppa di carne di pecora che nelle altre zone della Basilicata assume anche il nome di Pignata o Cutturidd.

La versione del ristorante Le Rocce prevede una maggiore presenza di brodo, quello in cui cuoce la carne insieme alle verdure, quindi ricchissimo di gusto.

Imperdibile a fine pasto il liquore casalingo alla ciliegia, con tanto di frutto immerso nel nettare alcolico.

I prezzi sono clamorosamente bassi: antipasti e primi si aggirano sui 6 Euro, i secondi sulla media di 7 Euro, frutta e dolci non superano i 3 Euro.

Carta dei vini frugale e apprezzabilmente tutta locale, ma ci si può ben fidare dello sfuso.

Nel video seguente, abbiamo raccolto appunti visivi degli ambienti e dei sapori catturati al Piccolo Ristoro Le Rocce di Pietrapertosa.

 

Info: via Garibaldi 109, Pietrapertosa (PZ) ; tel. 0971983260

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , ,



L'autore

Domenico Liggeri

E’ nato nel 1970. Giornalista Professionista, è in attività dal 1988. Scrive per la pagina di enogastronomia De Gustibus del quotidiano Il Giorno, dove è titolare di una rubrica fissa. Ha pubblicato per Il Giornale di Sicilia, Il Fatto Quotidiano, Maxim, Campus.
Docente universitario dal 2000, attualmente insegna all’Università IULM di Milano, presso la facoltà di Arti, Turismo e Mercati; è stato docente anche all’Università Cattolica e tenuto corsi, seminari e workshop per varie facoltà in tutta Italia (tra cui Dams Bologna) e per istituti d’arte come IED Arti Visive.
Autore televisivo per tutte le maggiori emittenti italiane: ha firmato trasmissioni con Piero Chiambretti (“Matrix” su Canale 5, “Markette” su La7, “Dopofestival di Sanremo” su Rai Uno), Maurizio Crozza (“Crozza Italia Live” su La7), Francesco Facchinetti (“X Factor” e “Scalo 76” su Rai Due, “Ciak… si canta” su Rai Uno con la co-conduzione di Belen Rodriguez), Vanessa Incontrada (“Wind Music Awards” su Italia Uno), Paolo Bonolis (“Speciale SanremoLab” su Rai Uno); è stato autore anche di anche molte altre trasmissioni per Rai Uno (prime serate condotte da Claudio Lippi, Giancarlo Magalli, Elisa Isoardi, Pupo), Sky (“Gli Sgommati”), Mediaset (autore di comici di “Zelig” e “Zelig Off”) e La7 (“Eccezionale Veramente”, “Gazzetta Sports Awards”).
E’ stato consulente creativo della società 360° Playmaker creata da Antonio Campo Dall’Orto per la produzione di contenuti per le reti del gruppo Telecom Italia Media (La7, Mtv, Comedy Central su Sky).
Saggista: ha pubblicato nel 1997 “Mani di forbice. La censura cinematografica in Italia” per Falsopiano, nel 2004 “Cosa resterà…” per la Mondadori, nel 2007 “Musica per i nostri occhi. Storie e segreti dei videoclip” per la Bompiani; il primo e l’ultimo sono adottati in diverse università italiane.
Ha pubblicato interventi anche su altri volumi, tra cui la “Garzantina Cinema” curata da Gianni Canova.
Scrittore: ha pubblicato nel 2008 “Quello che non ti aspetti”, romanzo per Sperling & Kupfer.
Critico cinematografico e musicale: ha collaborato con le testate Ciak, Duel, Il Mucchio Selvaggio.
Regista televisivo per “Come and Dance Rihanna” con Garrison del programma “Amici”, quindi servizi, live ed esterne per Rai (“Su e Giù” di Gregorio Paolini, RaiUno), Mediaset e tv musicali.
Direttore editoriale della tv musicale Match Music dal 2000 al 2002.
Regista di videoclip: suo il pluri-plagiato e celebrato “Dedicato a te” per il gruppo Le Vibrazioni, quindi “Cleptomania” per gli Sugarfree e ancora video per Alex Britti, Cristina Donà, Raf, Stadio, Cousteau, Baustelle e altri.
Regista di documentari, incentrarti sull’arte e sull’enogastronomia.
Autore e regista teatrale: ha scritto e messo in scena lo spettacolo “CabaRè” al Derby di Milano.
Copywriter degli spot sui cantanti per il Festival di Sanremo (nel 2004 e 2005) e di varie campagne Wind interpretate da Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada.
Regista e sceneggiatore cinematografico: collaboratore di Ciprì e Maresco e di Roberta Torre, autore in proprio di molti cortometraggi in pellicola, alcuni dei quali prodotti da Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, presentati in prestigiose rassegne internazionali come Festival di Locarno, Torino Film Festival e i festival di Bellaria e Hannover; è stato protagonista di diverse personali complete delle sue opere, organizzate anche in varie sale cinematografiche di tutta Italia.
Ideatore e direttore artistico dal ’99 della più importante manifestazione del settore videomusicale, il PVI, Premio Videoclip Italiano: tra i premiati intervenuti ci sono Vasco Rossi, Ligabue, Eros Ramazzotti, Jovanotti e tanti altri.
Ha ideato e diretto anche varie rassegne cinematografiche e la Sezione Cinema&Videoclip del festival della contaminazione artistica BresciaMusicArt.
E’ stato direttore artistico dell'etichetta discografica Ultrasuoni, la prima label italiana distribuita dalla Edel. Ha svolto anche attività di produttore artistico musicale: tra i cd realizzati, quello del gruppo rock femminile Secret per l’etichetta CNI.
Negli anni ’90 ha collaborato come consulente esterno al programma Green realizzato per Rai Tre dalla struttura Videosapere; ha prestato consulenza anche per noti programmi culturali televisivi del gruppo Mediaset.
Website: www.domenicoliggeri.it
www.domenicoliggeri.it


Back to Top ↑