Google+

Ristorante Montecarlo, solida gastronomia tra Castellanza e Legnano

Pubblicato il: 8 ottobre 2018 alle 7:00 am

Da oltre quarant’anni un punto di riferimento per i buongustai del punto in cui il milanese si fonde con il varesotto: si trova infatti al confine tra le due province l’ormai storico Ristorante Montecarlo della famiglia Caso, a un passo da Legnano ma toponomasticamente in via Locatelli 11 a Castellanza.

Un locale senza fronzoli, basato sulla solidità della ristorazione di una volta, fatta di concretezza e buone mani, per offrire piatti ricchi e gustosi senza ostentazioni moderniste.

Merito dell’impostazione rigorosamente familiare del ristorante, con Fortunato impegnato nel reperimento di chicche esclusive con prodotti di pregio scovati soprattutto nel sud Italia, mentre “la moglie signora Giulia e il figlio Fabio, entrambi chef di cucina, curano personalmente gli approvvigionamenti e gli arrivi giornalieri del pesce” e “il figlio Luca e la sorella Eleonora si occupano di accogliere cortesemente i clienti”, fino all’altro figlio Andrea che “cura personalmente tutte le specialità di pizze”.

E’ proprio la pizza la prima pietanza a farsi notare, quando ne arriva in tavola una semplicissima condita con salsa di pomodoro e origano, mettendo così in risalto leggerezza e fragranza dell’impasto, frutto di una lunghissima maturazione suddivisa in più fasi.

Gli antipasti sono il pezzo forte della casa, per varietà e qualità.

Basti la carnosità irresistibile delle alici di Sciacca che ingolosiscono un’ottima burrata…

… ma non sono da meno freschissimi carpacci di pesce, croccanti gamberetti lessi e un polpo ben tenero.

Imperdibile la tartare di carne di razza Piemontese, condita con cristalli di sale di Maldon, uovo e un goccio di Armagnac.

Formidabile qui la scoperta dell’Olio del Nonno, extravergine di oliva non filtrato prodotto dall’azienda F.lli Sanfilippo di Ragalna, piccolo centro etneo in provincia di Catania dall’eccellente produzione olearia ancora poco nota: come da caratteristica territoriale, presenta un fruttato medio con venature dolci e impronta grassa, riservando al finale la nota erbacea e piccante.

Tra i primi, seduce la mantecatura degli spaghettoni ben al dente che azzardano l’accostamento tra zafferano e limone, il quale si rivela ghiotto.

Si va sul sicuro sulla freschezza del pesce che qui la fa da padrone: provare per credere la grigliata mista che arriva in tavola ancora sfrigolante su supporto incandescente.

Piacevolissimo anche l’imprescindibile sorbetto al limone.

Dal vino arriva l’altra grande scoperta della serata, con il Per Eva, un Costa d’Amalfi a denominazione d’origine controllata prodotto da un’interessantissima cantina della vocatissima Tramonti in provincia di Salerno, la Tenuta San Francesco (http://www.vinitenutasanfrancesco.com/per%20eva.html): si tratta di una selezione di rare uve autoctone come Pepella e Ginestra insieme alla più nota Falanghina, raccolte nella “vigna dei preti”.

Deciso il carattere insieme floreale e fruttato del bouquet, mentre il palato viene conquistato da un’intensa mineralità che sottolinea sentori di frutta estiva a polpa bianca.

Anche in questo caso si tratta di una perla trovata da Fortunato nei suoi viaggi gourmet, tanto che i produttori sono ormai amici personali del ristoratore: chiedete il libro della cantina e sfogliatelo a tavola, sarà un bel viaggio enoico in attesa delle libagioni.

Per il fine pasto, diverse le grappe tra cui poter scegliere: consigliamo di provare quelle da distillazione di vinacce campane, come il Greco di Tufo.

Si esce dal locale soddisfatti e con la voglia di tornarci: in attesa di farlo, ci gustiamo le immagini dei piatti del ristorante, nel video che segue.

Info: http://www.ristorantemontecarlo.com/

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , ,



L'autore

Domenico Liggeri

E’ nato nel 1970. Giornalista Professionista, è in attività dal 1988. Scrive per la pagina di enogastronomia De Gustibus del quotidiano Il Giorno, dove è titolare di una rubrica fissa. Ha pubblicato per Il Giornale di Sicilia, Il Fatto Quotidiano, Maxim, Campus.
Docente universitario dal 2000, attualmente insegna all’Università IULM di Milano, presso la facoltà di Arti, Turismo e Mercati; è stato docente anche all’Università Cattolica e tenuto corsi, seminari e workshop per varie facoltà in tutta Italia (tra cui Dams Bologna) e per istituti d’arte come IED Arti Visive.
Autore televisivo per tutte le maggiori emittenti italiane: ha firmato trasmissioni con Piero Chiambretti (“Matrix” su Canale 5, “Markette” su La7, “Dopofestival di Sanremo” su Rai Uno), Maurizio Crozza (“Crozza Italia Live” su La7), Francesco Facchinetti (“X Factor” e “Scalo 76” su Rai Due, “Ciak… si canta” su Rai Uno con la co-conduzione di Belen Rodriguez), Vanessa Incontrada (“Wind Music Awards” su Italia Uno), Paolo Bonolis (“Speciale SanremoLab” su Rai Uno); è stato autore anche di anche molte altre trasmissioni per Rai Uno (prime serate condotte da Claudio Lippi, Giancarlo Magalli, Elisa Isoardi, Pupo), Sky (“Gli Sgommati”), Mediaset (autore di comici di “Zelig” e “Zelig Off”) e La7 (“Eccezionale Veramente”, “Gazzetta Sports Awards”).
E’ stato consulente creativo della società 360° Playmaker creata da Antonio Campo Dall’Orto per la produzione di contenuti per le reti del gruppo Telecom Italia Media (La7, Mtv, Comedy Central su Sky).
Saggista: ha pubblicato nel 1997 “Mani di forbice. La censura cinematografica in Italia” per Falsopiano, nel 2004 “Cosa resterà…” per la Mondadori, nel 2007 “Musica per i nostri occhi. Storie e segreti dei videoclip” per la Bompiani; il primo e l’ultimo sono adottati in diverse università italiane.
Ha pubblicato interventi anche su altri volumi, tra cui la “Garzantina Cinema” curata da Gianni Canova.
Scrittore: ha pubblicato nel 2008 “Quello che non ti aspetti”, romanzo per Sperling & Kupfer.
Critico cinematografico e musicale: ha collaborato con le testate Ciak, Duel, Il Mucchio Selvaggio.
Regista televisivo per “Come and Dance Rihanna” con Garrison del programma “Amici”, quindi servizi, live ed esterne per Rai (“Su e Giù” di Gregorio Paolini, RaiUno), Mediaset e tv musicali.
Direttore editoriale della tv musicale Match Music dal 2000 al 2002.
Regista di videoclip: suo il pluri-plagiato e celebrato “Dedicato a te” per il gruppo Le Vibrazioni, quindi “Cleptomania” per gli Sugarfree e ancora video per Alex Britti, Cristina Donà, Raf, Stadio, Cousteau, Baustelle e altri.
Regista di documentari, incentrarti sull’arte e sull’enogastronomia.
Autore e regista teatrale: ha scritto e messo in scena lo spettacolo “CabaRè” al Derby di Milano.
Copywriter degli spot sui cantanti per il Festival di Sanremo (nel 2004 e 2005) e di varie campagne Wind interpretate da Giorgio Panariello e Vanessa Incontrada.
Regista e sceneggiatore cinematografico: collaboratore di Ciprì e Maresco e di Roberta Torre, autore in proprio di molti cortometraggi in pellicola, alcuni dei quali prodotti da Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, presentati in prestigiose rassegne internazionali come Festival di Locarno, Torino Film Festival e i festival di Bellaria e Hannover; è stato protagonista di diverse personali complete delle sue opere, organizzate anche in varie sale cinematografiche di tutta Italia.
Ideatore e direttore artistico dal ’99 della più importante manifestazione del settore videomusicale, il PVI, Premio Videoclip Italiano: tra i premiati intervenuti ci sono Vasco Rossi, Ligabue, Eros Ramazzotti, Jovanotti e tanti altri.
Ha ideato e diretto anche varie rassegne cinematografiche e la Sezione Cinema&Videoclip del festival della contaminazione artistica BresciaMusicArt.
E’ stato direttore artistico dell'etichetta discografica Ultrasuoni, la prima label italiana distribuita dalla Edel. Ha svolto anche attività di produttore artistico musicale: tra i cd realizzati, quello del gruppo rock femminile Secret per l’etichetta CNI.
Negli anni ’90 ha collaborato come consulente esterno al programma Green realizzato per Rai Tre dalla struttura Videosapere; ha prestato consulenza anche per noti programmi culturali televisivi del gruppo Mediaset.
Website: www.domenicoliggeri.it
www.domenicoliggeri.it


Back to Top ↑