Google+

Tome di pecora brigasca, Presidio Slow Food della Liguria

Pubblicato il: 8 giugno 2015 alle 2:00 pm

tome di pecora brigasca 1

Si sono messi insieme Slow Food e Regione Liguria per salvaguardare i deliziosi prodotti caseari prodotti che scaturiscono dalla lattazione della pecora Brigasca, “tome a latte crudo fatte nei pochi alpeggi rimasti sullo spartiacque che segna il confine con la Francia e sostenere il ruolo determinante dei pastori nella tutela e nella salvaguardia dell’ambiente naturale”.

La zona in questione sono “Valli imperiesi e alpeggi sul confine con la Francia”, habitat elettivo di questa razza ovina autoctona, “un animale rustico, dotato di arti muscolosi e unghielli forti, scuri, adatti al pascolo in zone impervie”, con il cui latte si “producono tre formaggi – la Sora, la Toma e il Brus -, ancora con tecniche e attrezzi legati alla tradizione millenaria della transumanza”.

Ne abbiamo approfondito la conoscenza con Anna Ferrero.

Info: www.fondazioneslowfood.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , , ,



L'autore


Back to Top ↑