Andrea Q., Author at StoriEnogastronomiche.it

Andrea Q.

Andrea ama andare a zonzo per prati valli e monti da quando era bimbo. Alcune cose della vita lo hanno portato a fare prima lo psicologo, poi lo psicoterapeuta, e infine - come se non fosse abbastanza - persino a vivere a Milano. Di conseguenza è doppiamente felice quando riesce a defilarsi dalla metropoli per recuperare visione, gamba e aria buona. La curiosità enogastronomica lo riguarda per motivi di tradizione familiare (sia materna che paterna), che di pura gola (tutta sua). L'ultimo prodotto di queste eredità è il calarsi in stagione nelle primitive vesti del raccoglitore di erbe selvatiche. Ama condividere le sue scoperte con le persone a lui più care, così da guadagnarsi il sarcasmo, il sospetto e l'ipocondria dei suoi commensali. Pratica ovunque capiti, ad eccezione delle pur lussureggianti aiuole della metropoli, e quando può lo racconta con articoli, lezioni e giornate al sole.
Alla scoperta delle erbe selvatiche della Valtaleggio (Bergamo)

La Valtaleggio, in provincia di Bergamo, è un territorio molto ricco di erbe selvatiche non solo commestibili, ma gustosissime. Da circa cinque/sei anni spendo volentieri le mie energie in questa passione e appena posso la metto in pratica: rispetto ad altri posti in cui ho girovagato, posso confermare con certezza che è stata per me […]

Le erbe selvatiche da cottura: quali sono e come si cucinano

Mangiare un’erba selvatica cotta o cruda è una scelta che dipende da più fattori. Alcune piante vanno sbollentate per eliminare una modesta tossicità, altre sono coriacee ed è meglio ammorbidirle, altre ancora hanno gusto vegetale intenso che la cottura va a ridurre. D’altro canto, però, la cottura può togliere proprietà organolettiche, gusto e croccantezza alle […]

I fiori in tavola: a crudo o cotti, come usarli in cucina

Nel freddo dell’inverno, quale migliore tonico per l’umore del dedicare la nostra attenzione a come utilizzare i fiori spontanei che madre natura ci regalerà al suo risveglio primaverile? Le infiorescenze solitamente vengono utilizzate assai poco nelle nostre cucine: si friggono i fiori di zucca, si conservano sotto sale i capperi (che sono infiorescenze ancora chiuse […]

Quali sono le erbe selvatiche da cottura?

La scelta di cuocere o meno un’erba selvatica dipende dal tipo di pianta, dalla parte che si preleva, dallo stadio vegetativo in cui si trova e dal periodo dell’anno in cui si fa raccolta. Nella maggior parte dei casi, di conseguenza, si tratta di strade abbastanza ‘obbligate’ dal buon senso, così da rispettare e onorare […]

Quali sono le erbe selvatiche da cottura?

Mangiare un’erba selvatica cotta o cruda è una scelta che dipende da più fattori. Alcune piante vanno sbollentate per eliminare una modesta tossicità, altre sono coriacee ed è meglio ammorbidirle, altre ancora hanno gusto vegetale intenso che la cottura va a ridurre. D’altro canto, però, la cottura può togliere proprietà organolettiche, gusto e croccantezza alle […]

Le erbe selvatiche in cucina: a crudo o da insalata

Con l’arrivo della primavera spuntano dal terreno i nuovi getti di erbe spontanee. E’ il periodo migliore per coglierli e degustarli: sono freschi, croccanti, ma soprattutto teneri. Il ciclo vegetativo di ogni erba detta al raccoglitore il tempo migliore per la raccolta: alcune vanno colte a marzo, altre arrivano a maggio, altre ancora hanno due […]

Erbe selvatiche: le (poche) regole per una raccolta sicura

Raccogliere, cucinare e nutrirsi di erbe selvatiche non è difficile né pericoloso, a patto che si rispettino con rigore alcune regole, come peraltro in tutte le cose della vita. Non è necessario essere un botanico: io sono uno psicologo, lavoro ascoltando ed aiutando le persone. Questo hobby, questa passione per le erbe selvatiche mi consente di […]

Reviewed

MOO, il Museo dell’Olivo e dell’Olio a Torgiano (PG) che narra radici remote della nostra civiltà

Un’istituzione culturale di altissimo profilo in grado di affermare definitivamente il fondamentale valore intellettuale del cibo e dei prodotti  agricoli, ponendoli finalmente al vertice della piramide dell’Istruzione: è il MOO, Museo dell’Olivo e dell’Olio con sede a Torgiano in provincia di Perugia, frutto dell’azione filantropica della Fondazione Lungarotti Onlus cui si deve pure quell’altro gioiello […]

Tempio Valadier (Genga, AN), rimanere impietriti di fronte alla bellezza

Un piccolo gioiello di grazia ascetica dall’irresistibile capacità ecumenica di attrazione: lo chiamano Tempio Valadier ed è ormai diventato il simbolo estetico della regione Marche che lo ospita. La sua esatta denominazione è Santuario della Madonna di Frasassi e risale all’anno 1029, anche se è giunto a noi dopo vari interventi ricevuti nei secoli. Se […]