Daniele Lanza, Author at StoriEnogastronomiche.it - Page 2 of 2

Daniele Lanza

Website https://www.facebook.com/igpizza.it/?fref=ts
Daniele Lanza, classe 1986, nato a Genova, cresce in un piccolo paesino del Monferrato fra vino dolcetto, pesto al mortaio e agnolotti fatti rigorosamente a mano. Milanese di adozione dai tempi dell'università, ha ricoperto negli anni praticamente ogni ruolo esistente nella ristorazione, da cameriere a restaurant manager, passando per le consulenze esterne. Appassionatissimo di enogastronomia, gira la penisola in lungo e in largo fra fiere e aziende agricole, per scovare la materia prima migliore e le storie che la rendono unica e speciale. Sommelier, degustatore birra, assaggiatore ONAF, bartender professionista, chocolate taster e tanti altri corsi e qualifiche dai nomi assolutamente improbabili stanno semplicemente a indicare la ferma convinzione che l'enogastronomia sia cosa seria: merita studio e formazione continua per essere capita e raccontata. Come ogni altra cosa.
Formaggi a latte crudo: identità territoriali o minacce per la salute?

Negli Stati Uniti quest’anno due persone sono morte a causa di un’infezione da listeria contratta dopo aver mangiato formaggio artigianale a base di latte crudo non pastorizzato. Una notizia che ha scosso l’intero mondo caseario riaccendendo un dibattito mai sopito, soprattutto nella vecchia Europa. Va premesso che negli USA i regolamenti sulla produzione di formaggio […]

Tutte le bufale sul Kamut: ecco quello che dovete sapere…

Il Kamut non lo usiamo e mai lo useremo. Perché: 1) non è assolutamente vero che non contiene glutine; 2) non è vero che rende gli impasti più digeribili; 3) non è vero che con il Kamut si può utilizzare meno lievito; 4) non è vero che è più sicuro e di qualità migliore rispetto […]

Per la pizza, meglio il forno a legna o quello elettrico? Miti da sfatare

Il mondo della pizza è estremamente ricco di tradizioni e luoghi comuni più o meno veritieri che sfidano i secoli e sembrano ormai realtà incontrovertibili. Uno però li batte senza dubbio tutti, l’incontrastata superiorità di sua maestà il forno a legna! Scrivere sul proprio sito o menù “cotta nel forno a legna” è sinonimo di […]

Attenti alle Mozzarelle che mangiate: ecco come sceglierle

La mozzarella è il formaggio che in Italia sviluppa il maggior volume di produzione, con oltre 220.000 tonnellate. Questo dato include sia quelle prodotte a partire dal latte di bufala che quelle vaccine. I due formaggi però godono di sistemi di codifica e tutela decisamente differenti. La bufala grazie alla denominazione di origine controllata europea […]

Lievito madre, impasti diretti e indiretti: realtà e inganni del mercato

In un precedente articolo abbiamo parlato delle intolleranze al lievito e di come in realtà questo disagio sia semplicemente causato da impasti fatti male, con grandissime quantità di lievito di birra, farine forti e una sostanziale assenza di maturazione. Dovete sapere però che esistono due macro-categorie di impasti, quelli diretti e quelli indiretti. La prima […]

00, 0, 1, 2… facciamo chiarezza sulle farine!

Pronti? Partiamo dalle basi allora, perché è impossibile parlare di farine se prima non si ha ben chiaro cosa sia un cereale e la sua composizione. Il frumento o grano è il cereale più coltivato in Italia ed è sostanzialmente alla base di tutti i prodotti della panificazione nostrana dolce e salata. Quando ci si […]

Come ci imbrogliano sulla farina integrale: una fregatura “legale”

Quello che i mulini non dicono: l’inganno della finta farina integrale e le altre caratteristiche delle farine. Il grado di raffinazione delle farine e di come l’integrale rappresenti un alimento più completo e sano rispetto alle comuni 00 e 0. Forse sarete corsi a comprarne qualche bel pacchetto, con i suoi colori naturali e rassicuranti. Beh […]

Il burro italiano fa schifo?! Perché? Qual è il migliore?

Il burro che si compra in Italia è mediamente una schifezza dal vago retrogusto di idrocarburi, un grasso buono solo per le cotture e ungere le teglie. Eppure abbiamo pascoli fantastici, foraggi di qualità, casari di grande esperienza, tradizioni gastronomiche che ne fanno ampio uso. Esattamente come i cugini francesi e tedeschi, ma il nostro […]

Non digerite la pizza? Ecco perché e come evitarlo…

Quante volte dopo una bella pizza avete passato il pomeriggio a lottare con la digestione, fiacchi e appesantiti? Quante notti vi siete dovuti alzare dal letto per andare a bere? Siamo sicuri che sia successo a tutti, almeno una volta. Questo accade perché sempre più spesso mangiamo pizze preparate con farine troppo ricche di proteine, […]

L’industria della pasta ha paura della trasparenza? La verità è che…

Il governo ha varato un decreto che prevede che le confezioni di pasta secca prodotte in Italia dovranno avere obbligatoriamente indicate in etichetta le seguenti diciture: a) Paese di coltivazione del grano: b) Paese di molitura Se queste fasi avvengono nel territorio di più Paesi possono essere utilizzate, a seconda della provenienza, le seguenti diciture: […]

Le etichette a semaforo, una minaccia per la gastronomia?

La Francia ha recentemente notificato alla Commissione europea il decreto che fissa le specifiche del Nutri-score, la famosa etichetta a semaforo che classifica gli alimenti con cinque colori secondo il loro contenuto di ingredienti buoni (fibre, frutta, verdura) o cattivi (grassi, zuccheri). Un sistema non nuovo che già abbiamo visto nel Regno Unito, ma che […]

Le sponsorizzazioni scomode di “Noi di Sala” che non piacciono ai soci

Le sponsorizzazioni scomode che fanno comodo. Prendete un’associazione che nasce per valorizzare il lavoro del personale di sala, non una qualsiasi ma quella creata da alcuni dei migliori maître, sommelier e manager della ristorazione italiana. Mettete che inizi a fare degli straordinari corsi per creare i camerieri di domani; non più dei semplici studenti che […]

Reviewed

Anteprima di Rolli Experience, il modo più originale di vivere Genova e il fascino della sua storia

Si rinnova e rafforza l’intelligente progetto di dare nuovo slancio agli storici palazzi nobiliari dichiarati Patrimonio Unesco riportandoli all’originaria funzione di luoghi d’accoglienza, tra visite guidate, degustazioni enogastronomiche e pernottamenti da sogno: abbiamo provato l’esperienza e ve ne riferiamo. (Clicca per leggere l’articolo.)