Google+

Antica Tindari: ecosistema del (buon) gusto

Pubblicato il: 23 ottobre 2013 alle 5:27 pm

La cucina

In questo contesto ci si può accomodare in una cucina che più casalinga non si può. Tutto è davvero a chilometro zero, in parte addirittura colto dalle mani degli stessi gestori. Come il cesto di funghi porcini che ci ha accolto il giorno della nostra visita alla struttura.

22

La signora Pina inoltre è follemente innamorata delle erbe spontanee e non perde occasione di inoltrarsi tra i campi, alla ricerca dei doni clorofillacei di ciascuna stagione: ciò che trova nella terra, te lo ritrovi nel piatto poche ore dopo. Magari con una ricetta inventata al momento per mettere insieme i prodotti che la natura ha voluto donare alla tavola quel giorno. Non è raro che coinvolga nelle sue peregrinazioni anche gli ospiti dell’agriturismo, i quali partecipano entusiasti alle spedizioni di raccolta in campagna: soprattutto gli stranieri, i quali continuano a raccontare l’esperienza sui social network anche per mesi dopo il rientro in patria.

23

Capita così che sia una divina marmellata fatta in casa ad accompagnare una ricotta che sa di ricotta, ben altro dalla versione di plastica offerta dall’industria. Seducono per sottrazione i fiori di zucca, a cominciare dal poco sale che permette di sentire di più il gusto del vegetale. Vi auguriamo di capitare nel giorno della raccolta dei porcini selvatici: vi arriveranno nel piatto in vari modi, tra cui memorabile il più semplice, il fungo arrostito

24

Il tempo di passare dal divertissement di una parmigiana scomposta e si arriva al pezzo forte, la pasta fatta in casa: celebrata quella ripiena, dall’impasto robusto e il ripieno trionfante di gusto.

Anche i dolci sono tutti fatti in casa: resistete alla (comprensibile) tentazione di provarli tutti, perché magari, se pernotterete lì, qualcuno potreste trovarlo nel ricchissimo buffet della prima colazione. Il quale già varrebbe il viaggio da solo. Torte, crostate, pasticcini, biscotti, tutti con ingrediente coltivati nei terreni circostanti, come l’immancabile frutta fresca.

25

A questo punto abbiamo chiesto a Giuseppe Franco, sfinito ma soddisfatto dopo interminabili ore di lavoro, di farci il punto dell’offerta gastronomica e dell’accoglienza di Antica Tindari.

Encomiabile anche il concreto amore dell’azienda per il proprio territorio. Amano profondamente la storia antica e suggestiva di Tindari, le sue tracce archeologiche e gli abbaglianti scorci di Natura. Al punto che si mettono a disposizione dei turisti per consigliarli con competenza sui percorsi di visita da fare.

Per averne conferma, guardate quanta importanza ha sul loro sito la valorizzazione del Territorio: anche questo fa parte della sensibilità di questa straordinaria famiglia-azienda.

Di seguito, un sunto dei contenuti su Storia, Tradizione, Mari e Natura dell’area di Tindari.

Info: www.anticatindari.it

26

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

continua


Tag: , , , , , , , , , , , ,



L'autore


Back to Top ↑