Google+

Crudo Parma peso Maxima di quattro anni: a Milano, da Parma & Co.

Pubblicato il: 16 giugno 2018 alle 7:00 am

crudo parma peso Maxima 1

Che kappaò. Scusate se di fronte alla giostra di taste e cooking a due, a quattro e ottomani, mi fermo dai pesi massimi di Parma & Co, in Solferino, per Parma a Milano.

Selezione di Grandi Osti di territorio, nei lunedì di giugno a Brera. Ve ne avevo parlato, lunedì scorso ho mangiato con Ivan e Barbara Albertelli, Hostaria da Ivan a Fontanelle di Roccabianca e ospiti.

Tre bis di Tosone di parmigiano della Bassa in pancetta croccante, ma il clou è con il Crudo di Parma 48 mesi e la Coppa prodotti da maiale padano extra pesante Maxima, una prima sfida alla presunta superiorità degli spagnoli. Sconvolgente.

crudo parma peso Maxima 2

L’Orzotto con pasta di salame e rosmarino, mantecato al parmigiano reggiano di collina, è una variante gustosa, il Guancialino di manzo lunga cottura al vino rosso con polenta gratinata agli aromi un tributo al Macellaio Cazzamali.

Zabaione vecchia maniera dell’Hostaria, da impazzire.

Buon inizio con Bomporto, Cantina Francesco Bellei, seconda scoperta strabiliante di serata con la Tomasetti Family Winery, frutto di un manager anarchico e vigneron geniale. La ballata, l’uvaggio dei Romani, Barbera e Bonarda, come La Cantante, un metodo classico di Lambrusco (Maestri, credo), invecchiato sui lieviti per quattro anni e pas dosé. Poche migliaia di bottiglie fantastiche.

crudo parma peso Maxima 3

Ospite Flo Guyot con un essai del suo champagne emozionale intitolato a nonna Marguerite.

 

Info: www.parmaeco.it

 

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 13 giugno 2015.

crudo parma peso Maxima 4

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑