Google+

Le Chicche profumate di Ignazio

Pubblicato il: 9 gennaio 2020 alle 3:00 pm

Le chicche vere della terza edizione di “Gibson: The Sound of Art”, mostra collettiva ispirata alle celebri chitarre, sono state quelle di Biscotti Morviducci. Da annusare e mangiare.

Ignazio Morviducci, ex musicista e producer della scena milanese (Le Vibrazioni), passato dietro forni, macchine da gelato e fornelli, ha presentato i suoi biscotti rivoluzionari. Tradizione e rock. Tutta colpa di nonna Lina, cuoca straordinaria nell’albergo di famiglia a Chiusi, ma anche di un genio ostinato e curioso. Perché il primo passaggio dallo studio di registrazione è stato in gelateria, dopo anni di studi, viaggi, esperimenti, a Pienza e ancora ho il ricordo di ricette straordinarie, come il gelato pane, burro e zucchero in Merende di una volta, Olio e pepe, Cacio e pera, Cacio e pepe, il tributo al pecorino locale nel Formaggio ubriaco e in Fichi e formaggio.

Poi l’ossessione, studiosa e sperimentale, di nuovi biscotti, secchi come da tradizione toscana ma inglesi per cultura, profumi e infusi, “piccoli da mangiare in un morso”. E la persistenza di ogni ingrediente in bocca è inaudita, nelle Chicche Acqua di rose, con ibisco e frutti di bosco, arancia, zenzero, curcuma e cannella, caffè e cardamomo. Nocciole, Olio di oliva e Vino liquoroso. Tutto si esalta e corre, odora di selvatico, fiori, frutti e spezie in bocca.

“Le nuove ricette dolci – racconta Ignazio che produce nell’azienda dove lavora come operaio consulente cliente – sono al Cioccolato e Sale, Cocco e Gocce di Cioccolato, sto sperimentando una chicca allo yuzu, l’agrume giapponese”.

Ma le novità sono salate.

Nocciole e rosmarino, Mandorle pepe e limone, Aglio e zenzero, Pomodoro e peperone, Noccioline e pepe.

Croccanti, quasi non dolci, tutte vegane.

Sito per gli ordini quasi pronto, “siamo già su www.italianfoodshop.it e a Milano da Birra e Polpette, viale Bligny 29”.

Biscotti Morviducci, li dovete provare.

 

Info: https://www.biscottimorviducci.com/it/

         Biscotti Morviducci

 

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 24 novembre 2019

 

MARCO MANGIAROTTI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑