Google+

Un Wine Bar al Druscié di Cortina

Pubblicato il: 26 aprile 2019 alle 3:00 pm

Cortina si prepara ai Mondiali del 2021 e alle, si spera, Olimpiadi del 2026 con Milano. Ampliamento piste, nuovi collegamenti sul comprensorio, lavori sugli impianti, grandi investimenti nell’ospitalità alberghiera e nella sfida gourmet.

Il Cristallo della famiglia Gualandi, da due anni affiliato a The Luxury Collection Hotels & Resort, unico mountain resort al mondo, è il luogo ideale per apprezzare il cambiamento (https://www.marriott.it/hotels/travel/bzolc-cristallo-a-luxury-collection-resort-and-spa-cortina-dampezzo).

Sono 74 camere e due suite presidenziali davanti all’anfiteatro unico al mondo. Bagni in marmo di Carrara con pavimenti riscaldati, a Stube 1872, il Gazebo, la Veranda con la Chef’s Table. Una Spa all’altezza e una storia mondana, narrata dal cinema e dalla letteratura che fa di Cortina un unicum di stile nell’arco alpino, perché Saint Moritz è una piccola città sulla lunga valle dei laghi.

Ci siamo arrivati con Masi Experience (https://www.masi.it/it/masi-wine-experience) da Gargagnago di Valpolicella, dopo una visita con Sandro Boscaini alle cantine e un pranzo nella residenza dei conti Serego Alighieri. Perché Masi è di casa al Cristallo e partner di Tofana Srl della famiglia Vascellari nel Masi Wine Bar Al Druscié, sotto il ristorante in quota più celebrato della Alpi (anche dal new York Times), in uno spettacolare snodo fra gli impianti a 778 metri di altezza.

Wine bar vero, con cucina all’altezza, locale di design, grandi bottiglie dal Valpolicella Riserva all’Amarone di cui Masi è azienda leader, senza trascurare altre prestigiose bottiglie del gruppo.

Ottimi stuzzichini e Dosage Zero, notevole risotto all’Amarone e formaggio dei Monti Veronesi, stagionatura 60 giorni, un filetto con carciofo fritto, grande selezione formaggi locali affinati ai vini della casa. Con Amarone Riserva 2007.

La supervisione dell’area food è di regia ai fornelli è di Herbert Huber e a Luca Sudiro.

Info:  https://www.masi.it/it/masi-wine-experience/visita-i-nostri-luoghi/wine-bar-cortina

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 16 febbraio 2019

MARCO MANGIAROTTI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑