Google+

ViVite con le cantine cooperative, il loro Festival alle Cavallerizze

Pubblicato il: 30 novembre 2018 alle 3:00 pm

Cantine cooperative a Milano, già presentate da Federico Gordini, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Confcommercio Lombardia, dopo le fatiche della Milano Wine Week.

E’ stata la seconda edizione di ViVite, Festival del vino cooperativo alle Cavallerizze del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, in via Olona 6.

Abbiamo parlato a lungo in presentazione con Ruenza Santandrea, coordinatrice settore vino all’Alleanza Cooperative, perché i numeri sono impressionanti. Ben 480 cantine cooperative con 140.000 soci, il 60% della produzione del vino italiano, un fatturato che supera i 4,5 miliardi di euro.

Non è stata una mostra di vini, ma il racconto del mondo del vino cooperativo, un allestimento esperienziale, il taste dei loro vini ascoltando e il racconto dei loro territori. I visitatori hanno potuto scegliere tra degustazioni e masterclass, laboratori didattici e ludici, workshop, concerti, attività di intrattenimento, momenti di confronto informali (“pane e salame”), animati da un ricco parterre di ospiti.

Nel seminario sul linguaggio del vino si è vista la partecipazione di Walter Massa, Maurizio Gily e di Giovanni Mantovani, seguito da una degustazione curata di Paolo Massobrio.

Degustazioni su metodo Charmat, metodo classico, i grandi vini bianchi, i grandi vini rossi, i vini piemontesi, curate da Daniele Cernilli, degustazione di Sangiovese con diverse stagionature di Parmigiano Reggiano. Mini evento con i Tre Bicchieri Cooperativi del Gambero Rosso.

Info: http://www.vivite.it/  

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 17 novembre 2018

MARCO MANGIAROTTI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑