Google+

Blu è il museo e il ristorante: nuovo polo del gusto a Pisa

Pubblicato il: 12 ottobre 2015 alle 10:00 am

blu museo e ristorante a Pisa 1

Viaggiare, capire. Imparare.

A Milano che non ha ancora centrato i progetti food intorno ai suoi poli museali, racconto l’idea di Blu, Palazzo d’Arte e Cultura a Pisa e del suo Blu Cafè, che ne è la banda larga di esperienze del gusto, affidate allo chef Pietro Vattiata al suo staff.

Fondazione e Museo, Palazzo Blu è l’esempio di un polo che funziona.

blu museo e ristorante a Pisa 2

Il restauro della dimora signorile sul Lungarno, la permanente di polittici trecenteschi, le tele secentesche di Orazio ed Artemisia Gentileschi, i Ritratti Roncioni di Desmarais, la macchia di Luigi Gioli, sculture di Nino Pisano e del Tribolo e la collezione Simoneschi sono in mostra golosa.

blu museo e ristorante a Pisa 3

Fino al 5 luglio la temporanea I Segni della Guerra racconta come Pisa ha vissuto la Grande Guerra, con le testimonianze collettive, in città e al fronte, di lettere, stampa, manifesti, cimeli, fotografie.

blu museo e ristorante a Pisa 4

Il diario di due suoi figli, il mezzadro socialista Antonio Ceccotti e l’universitario nazionalista Ivo Stojanovich.

Sguardo umano e potente.

blu museo e ristorante a Pisa 5

Vattiata apre invece il Blu Cafè in piazzetta, il restaurant al piano di sopra, nel segno del cibo e dell’arte.

La piccola pasticceria, bottiglie serie, frutta e orto, agrumi, lui è di Erice, “trapanese!”.

Cocktail strepitosi, eventi di enogastronomia che aprono il Blu a un pubblico più giovane. “Faccio piatti innovativi nella semplicità, parto dall’istinto della mia tradizione e dal territorio pisano, gioco con i colori e i quadri, come il Calamaro Mirò, con stravaganza e ironia”. Un gran pesce.

blu museo e ristorante a Pisa 6

La Panzanella di Mandorle Pizzute d’Avola con Sarde all’Arancia è una provocazione di genere: mandorle quasi da pasta dolce, arancia e sarde dalla Sicilia, selvatico e spiazzante.

Il dolceamaro degli agrumi in bocca accompagna la Zuppa Nuda e Cruda di Scampi e Gambero Rosso, fresco il Melone estivo nel Risotto Carnaroli con Mazzancolle.

blu museo e ristorante a Pisa 7

Lunch con spaghetti alle vongole perfetti (in olio generoso).

La crociera con prodotti Dop e Igp in Arno, tagliando la selva gentile di San Rossore e i capanni di pescatori e ghiottoni, ci svela una piccola giungla salgariana, fino al più grande porto fluviale d’Italia.

 

 

Info: www.palazzoblu.org

 

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 13 giugno 2015.

blu museo e ristorante a Pisa 8

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑