Google+

Sotto la griglia del talent italiano, il fuoco di Rubio, Parisi e Tomei

Pubblicato il: 11 novembre 2014 alle 5:46 pm

mangiarotti - Rubio Parisi Tomei 1

Abbrustite. Come dicono al Sud. Da lunedì 27 ottobre in prima serata, ore 21,10, su DMAX (digitale canale 52, Sky canale 136-137) è partito il talent I re della griglia, dedicato all’arte della cottura alla brace, la griglia e il barbecue.

Una tradizione ancestrale (dei pastori) e una moda che vive di fai da te ed errori. Chef Rubio, allievo di Marchesi a Parma e corsaro dello street food, l’allevatore e trasformatore creativo Paolo Parisi, l’esperto della materia da fuoco Cristiano Tomei, patron dell’Imbuto di Lucca, valutano le prove dei nove concorrenti sul secondo canale nativo digitale (nel suo target uomini 20-49 anni, il sesto nazionale).

mangiarotti - Rubio Parisi Tomei 2

Abbiamo visto la prova identitaria della bruschetta e della salsiccia. Le ribs, costolette di maiale, guarnite con una salsa.

Il primo confronto è fra la nostra cultura e quella americana, senza dimenticare i valenti fuochisti baschi. Abbiamo parlato con Parisi dei forni ad alta tecnologia che usa all’aperto per le altissime temperature.

mangiarotti - Rubio Parisi Tomei 3

Con Chef Rubio esploriamo i tempi di cottura e le affumicature di carne, pesce e verdure. “La griglia non ti perdona – ci spiega –, se sbagli, sei fregato: affrontiamo la cottura alla brace, spesso sminuita anche da chi la fa: facciamo una grigliatina! Ma è piena di insidie, dalla scelta del legno al taglio della carne, il centrale, il meno usurato e stressato (da cottura veloce o la brasatura lenta): la giusta marezzatura fra magro e grasso”.

Il talent è un gioco da cui anche imparare. “Col passare delle puntate avremo più tempo per le pillole sulle preparazioni, i dettagli, per la grammatica delle cotture”.

mangiarotti - Rubio Parisi Tomei 4

Parla della sua esperienza. “Ho fatto l’Alma, girato il mondo, lo chef Alessandro Breda è il mio maestro. Poi i programmi di street food in tv. Sono qui per mettere in discussione la mia idea, che è per la cottura lenta, per irraggiamento, come nello spiedo. Dove il calore non disidrata subito le cellule”.

Il vincitore andrà ai mondiali di barbecue in Svezia. Il set è a La Cascina Calcaterra, alle porte di Milano.

mangiarotti - Rubio Parisi Tomei 5

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 1° novembre 2014.

mangiarotti - Rubio Parisi Tomei 6

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑