Spettacolo Archives - StoriEnogastronomiche.it
Daniele Ronda e il territorio piacentino

Tra i tanti aspetti che descrivono un territorio (gastronomia, monumenti, reperti storici, editoria locale, teatro dialettale), la musica è uno dei più popolari: qui incontriamo musicisti che con la loro opera raccontano la propria terra di provenienza

Arpa suonata per strada, la musica che invade Mantova

Mantova è una città d’arte, da secoli, così tanto da avere sedimentato l’abitudine a ospitare la creatività in ogni suo angolo, compresa la strada. Quella strada che diventa palcoscenico anche per musicisti, offrendo loro un contesto architettonico così impareggiabile da diventare pregevole quinta per le loro esibizioni. Poiché parliamo di una città di infinita eleganza, […]

Sky replica Bastianich a Masterchef che dice: Campobasso “posto sfigato”

“Dov’è Campobasso? Mi sembra un posto sfigato”: queste affermazioni di Joe Bastianich durante la settima edizione della versione italiana della trasmissione Masterchef nel gennaio del 2018 avevano sollevato un’ondata di indignazione non soltanto da parte dei molisani che si sono sentiti offesi, con in testa perfino il Presidente della Regione Molise che pretendeva le scuse […]

Come si suona il Cucurbit Flute, il flauto con la zucca!

Sarà pure una curiosità, ma è tutt’altro che poco diffuso il Cucurbit Flute, letteralmente il flauto a zucca, dove l’ortaggio è parte dello strumento, regalandogli non soltanto un suono originale ma anche una forma molto particolare che ne costituisce il fascino principale. Conosciuto anche con il nome di Hulusi, appartiene alla cultura musicale orientale e […]

Coperte Inorganiche: il teatro della solitudine

Coperte Inorganiche è uno spettacolo teatrale scritto e diretto da Max Morghuer, artista a tutto campo che ha all’attivo diversi romanzi, ma noto soprattutto come compositore e musicista impegnato nei progetti più differenti: dalle colonne sonore alla musica jazz, fino al recentissimo Ombra Project, un ensemble polistrumentale nato dalla collaborazione con M. Caio Fenice. La […]

Filippo Bentivegna scolpito in musica dai Virginiana Miller

“Vittorio Immanuele Garibbaldo Toro Seduto, tutti mi hanno guardato, le teste senza forza dei morti mi hanno parlato”: soltanto l’immensa arte dei Virginiana Miller poteva riuscire a dimostrare in maniera così vivida che si possa praticare la scultura sulla materia volatile della musica. Il loro ritratto in note della figura tormentata di Filippo Bentivegna irretisce […]

Con Pantakin, il teatro storico veneziano è ancora vivo e attuale

Il teatro è di certo uno dei pilastri della cultura veneziana. L’esperienza che più colpisce per il legame con il territorio e il culto filologico per la tradizione teatrale autoctona, è quella messa in atto da Pantakin. Nata nel 1995 come compagnia di teatro popolare, da sempre si impegna per coltivare la tradizione della Commedia […]

Amada Sardigna: cibo, musica e poesia degli emigranti sardi

In occasione di una serata benefica dal titolo Amada Sardigna, nois no t’irmenticamos, organizzata dall’Associazione Culturale Musicale Sa Oghe de su Coro, è andato in scena, nella Palazzina Liberty a Milano, un evento culturale in cui musica, poesia, fotografia e prodotti tipici facevano da cornice come espressione materiale di una solidarietà sentita e partecipata. Lo […]

Reviewed

MOO, il Museo dell’Olivo e dell’Olio a Torgiano (PG) che narra radici remote della nostra civiltà

Un’istituzione culturale di altissimo profilo in grado di affermare definitivamente il fondamentale valore intellettuale del cibo e dei prodotti  agricoli, ponendoli finalmente al vertice della piramide dell’Istruzione: è il MOO, Museo dell’Olivo e dell’Olio con sede a Torgiano in provincia di Perugia, frutto dell’azione filantropica della Fondazione Lungarotti Onlus cui si deve pure quell’altro gioiello […]

Tempio Valadier (Genga, AN), rimanere impietriti di fronte alla bellezza

Un piccolo gioiello di grazia ascetica dall’irresistibile capacità ecumenica di attrazione: lo chiamano Tempio Valadier ed è ormai diventato il simbolo estetico della regione Marche che lo ospita. La sua esatta denominazione è Santuario della Madonna di Frasassi e risale all’anno 1029, anche se è giunto a noi dopo vari interventi ricevuti nei secoli. Se […]