Google+

Milano, a Gourmet e Taste, Cin Cin Jre

Pubblicato il: 9 maggio 2017 alle 3:00 pm

Memoria. Come i Ravioli della domenica, ripieno di faraona, nel loro brodo alle erbe fini di Luca Marchini a Italian Gourmet del Superstudio Più.

La sfida al raviolo perfetto, anche di Bottura e a come lo ricordiamo da bambini.

E il modernismo lavico di Pietro D’Agostino, siciliano, nel volo Taormina Milano di Aranci Monamour! Un arancino destrutturato: Riso Nero Artemide, Perle (Bava) di Lumaca Madonita, Seppia di Scoglio. Bello e geniale.

Il passaggio a The Mall per Taste Milano, dove passa l’altra metà del buono, anche in Food Delivery con UberEats, è goloso.

Taste Safari con Roberto Conti di Trussardi alla Scala, spaghetti di Gragnano freddi, battuta delicata del Gambero Rosso di Mazara (Paolo Giacalone), colatura di alici (olio, pepe, succo di limone), zabaione di datterino giallo, capperi di Pantelleria. Burrata trita e condita con olio, sale e pepe. Foglie di basilico e grattugiata di scorza di limone. Passaggi verticali, l’armonia del non caldo e del non freddo che si incontrano.

Identitario il manzo all’olio, Cappello del Prete piemontese, di Andrea Provenzani, con coste alla liquirizia e cipolla dolce, cotto sottovuoto (sigillato), verdure di stagione, fondo bruno di vitello (ha preparato una galantina di coniglio e migliaia di cappelletti ferraresi della mamma).

Wicky Priyan è sempre sold out. Aperitivi 5 Stelle Lusso con gli Chef Jre di Italia (Daniele Canzian), Polonia, Slovenia, Olanda, Belgio, Croazia e Germania, ospiti di Four Season, Magna Pars, Grand Hotel et de Milan, Bulgari Hotel, Mandarin Oriental, Palazzo Parigi, Park Hyatt. Cin gnam.

 

Tratto dal quotidiano Il Giorno del 6 maggio 2017.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tag: , , , , , , , , , , ,



L'autore

Marco Mangiarotti

E’ nato a Bergamo nel 1948. Ha iniziato come critico musicale e jazz nel 1969 al Giornale di Bergamo. Ha collaborato alla direzione artistica di Lovere Jazz e Imola Jazz, ai supplementi del Corriere della Sera, Musica Jazz, all'Europeo e al Panorama di Rinaldi. Al Giorno dal 1977, dove ha fatto tutta la trafila da critico musicale e tv a capo degli Spettacoli, inviato. Poi capo di Cultura e Spettacoli del Qn Giorno-Carlino-Nazione, caporedattore centrale, vicedirettore al Giorno, direttore di Onda Tv. Fa televisione dagli inizi degli anni Ottanta, commentatore e giudice nei Talent. Oggi è una delle firme di Qn Il Giorno. Il percorso gourmet inizia al mitico Riccione di Giuliano Metalli e con Gualtiero Marchesi nel ristorante 3 stelle di Porta Romana, cenacolo culturale nel dopo redazione o teatro. Sul campo, nel confronto con i più importanti chef italiani, l'amicizia con Paolo Masieri, il cuoco contadino, e Davide Oldani. Ha fatto servizi in Italia e all'estero per Traveller. Cura la pagina food sul Giorno.


Back to Top ↑