De.Co. Archives - StoriEnogastronomiche.it
La Fragola di Maletto, squisita De.Co. della provincia di Catania

Una delle più squisite fragole d’Italia, tanto da fare rientrare Maletto tra i centri delle produzioni di pregio di questo frutto, accanto a eccellenze quali Tortona in Piemonte, Policoro in Basilicata, Ribera in Sicilia. Per questo centro etneo in provincia di Catania, fragole e fragoline locali sono talmente identitarie da essere diventate prodotto De.Co., cioè […]

Il Pane Sa Tunda, De.Co. di Pula in Sardegna

Pula è già un concentrato di meraviglie ambientali e immense memorie archeologiche che si staglia nel sud della Sardegna, dove però non ci si accontenta dei doni già concessi della Natura e dalla Storia, bensì si incrementano gli elementi di attrazione del territorio anche attraverso le eccellenze alimentari, come dimostra l’azione della locale amministrazione di […]

Il Pane di Grano di Pellegrina, fragranza De.Co. calabrese

Chiamarlo Pane di Grano può sembrare un’ovvietà, invece è un’affermazione di orgoglio ancestrale. Perché questo pane rappresenta la comunità di Pellegrina, frazione di Bagnara Calabra, in provincia di Reggio Calabria. La rappresenta a tal punto da avere conseguito la De.Co., Denominazione Comunale di Origine. Infatti la denominazione ufficiale è proprio quella di Pane di Pellegrina. […]

Il Panone di Molinella, De.Co. della provincia di Bologna

Mangiare il Panone, De.Co.di Molinella, equivale a gustare il Natale. Dolce natalizio per eccellenza di Bologna e provincia, il Panone di Molinella utilizza soltanto ingredienti semplici, richiamando, al pari della Torta di Tagliatelline, le origini rurali delle famiglie molinellesi. Il Panone si presenta come una torta al cacao dalle forme spigolose, ripieno di pezzi di […]

La Lenticchia De.Co. di Onano (Viterbo)

L’Alta Tuscia è un paradiso agricolo di antichissima tradizione, già ben noto a Etruschi e Romani quest’area del Viterbese vicina al lago di Bolsena e incastonata oggi nell’area del viterbese che limita con Umbria e Toscana. Tra tante specialità di queste terre, spiccano i legumi, come ben sanno nel piccolo comune di Onano che sta […]

La Fragola di Marsala De.Co.

La Fragola di Marsala è una delle cultivar più apprezzate di questo frutto. E’ diventata un prodotto a Denominazione di Origine Comunale nel 2009, con l’approvazione da parte del Comune di un disciplinare di produzione. Questo prevede tecniche di coltivazione tradizionali da espletarsi esclusivamente nell’areale del comune di Marsala. E’ qui che si rinvengono “elementi […]

Il Nadalin De.Co. di Verona: scopriamo il “padre” del Pandoro

In principio fu il Nadalin. Soltanto dopo arrivò il Pandoro. Che del Nadalin è figlio. Tanto da portare con sé evidenti le tracce del dna dolciario paterno, quelle otto fette che per il Nadalin erano punte di una stella mentre per il Pandoro sono diventate soffici colonne spinte verso l’alto. Come nelle migliori famiglie, poi […]

Il Ciauscolo marchigiano, De.Co. di Cingoli (Macerata)

E’ uno dei più buoni salumi d’Italia, ma la sua notorietà non è ancora pari alla sua eccellenza organolettica. Il Ciauscolo è il salame identitario delle Marche. Un antico prodotto contadino, già noto all’epoca degli antichi Romani, talmente legato al suo territorio da valicarne raramente i confini. La sua diffusione infatti si colloca tra le […]

Salsiccia apassita della pertica di mora romagnola, De.Co. di Molinella

Sarebbe l’Emilia-Romagna la regione dove si mangia meglio al mondo. Parola di Forbes, mensile di primo piano degli States che l’ha da poco incoronata regina enogastronomica del globo. E come dar loro torto, d’altronde. Per riscoprire i sapori autentici d’un tempo non serve inseguire le indicazioni delle guide, ma lasciarsi alle spalle il caos cittadino […]

Il Salame Morenico di Pozzolengo, De.Co. del bresciano

Una squisitezza assoluta, di suadente consistenza e dai profumi sublimi, capace di assurgere a elemento identitario, guadagnandosi l’attribuzione di una De.Co.: è il Salame Morenico di Pozzolengo, Denominazione Comunale di Origine di questo centro del bresciano che respira l’aria del vicino Garda meridionale. Il sito turistico del Comune lo definisce quale classico prodotto tipico che […]

Reviewed

MOO, il Museo dell’Olivo e dell’Olio a Torgiano (PG) che narra radici remote della nostra civiltà

Un’istituzione culturale di altissimo profilo in grado di affermare definitivamente il fondamentale valore intellettuale del cibo e dei prodotti  agricoli, ponendoli finalmente al vertice della piramide dell’Istruzione: è il MOO, Museo dell’Olivo e dell’Olio con sede a Torgiano in provincia di Perugia, frutto dell’azione filantropica della Fondazione Lungarotti Onlus cui si deve pure quell’altro gioiello […]

Tempio Valadier (Genga, AN), rimanere impietriti di fronte alla bellezza

Un piccolo gioiello di grazia ascetica dall’irresistibile capacità ecumenica di attrazione: lo chiamano Tempio Valadier ed è ormai diventato il simbolo estetico della regione Marche che lo ospita. La sua esatta denominazione è Santuario della Madonna di Frasassi e risale all’anno 1029, anche se è giunto a noi dopo vari interventi ricevuti nei secoli. Se […]