Toscana Archives - Page 6 of 11 - StoriEnogastronomiche.it
Specialmente… a Firenze, per strada: emozioni e sorprese

Quante sorprese a Firenze, girando per le strade… Vino, cibo, musica, storie d’infanzia: quante sorprese riservano le strade di Firenze. A ogni angolo, un racconto diverso, una scoperta illuminante, un’emozione impagabile. L’ordito delle vie è un insieme di fili della memoria che tessono l’identità più nascosta della città. Strade che raccontano il vino contadino offerto […]

Il Battistero di San Giovanni, (bari)centro di Firenze

Era una volta il tempio di Marte a cui sembra che la città fosse votata? Forse. Certo è che laddove sorge oggi il Battistero di San Giovanni, da quasi duemila anni gli uomini esercitano culti, dalle pratiche religiose alla devozione per l’arte. Gli spetta dunque il titolo di più antico monumento di piazza San Giovanni, […]

Dalla cantina toscana La Lastra, Vernaccia San Gimignano e Chianti bio

Quando si “pratica l’agricoltura per scelta e non per costrizione”, vuol dire che la passione, elevatissima, si accorda con le regole morali, diventando “un progetto di vita rurale” che vede i vitivinicoltori assumere il ruolo di cantori del proprio territorio, come accade a Nadia Betti e al marito Renato Spanu che con amici e parenti […]

Dalla Toscana, gli ottimi Salumi di mare della prima salumeria ittica

Applicare l’alta norcineria alla materia prima ittica: una grande intuizione moderna ma dalla nobile storia che ha dato vita a una serie di prelibatezze della massima originalità, riunite sotto il marchio pistoiese Salumi di Mare. Immaginate tutte le lavorazioni tipiche dei prodotti di salumeria, ma realizzate con i pesci più saporiti, per farvi un’idea di […]

Il Brunello e i vini di Montalcino di Corte dei Venti

Il vento è, tra i fenomeni naturali, quello più inafferrabile, indefinibile nel suo essere apoditticamente sfuggente, in grado di stimolare nell’Uomo sentimenti mutevoli in base alla forza che esprime in un determinato momento, quindi amato nella sua dolcezza e temuto quando sviluppa irruenza: per questo assume fascino letterario e perfino mitologico che un’azienda vitivinicola dedichi […]

Calzo della Vignia, l’Ansonica dell’Isola del Giglio di Castellari

Usare il vino come veicolo di istanze sociali, culturali e ambientali non significa annacquarlo, bensì restituirgli tutto quel carico di complessità simboliche che si porta dietro dalla notte dei tempi, con l’Uomo che gli ha assegnato da sempre ruoli mitici e mistici, funzioni ludiche e religiose, facendone metafora elevata e ricovero materiale, tra pulsioni salvifiche […]

San Patrignano e l’impegno degli chef JRE

Congressi, idee, non solo cuochi. Li recuperiamo uno alla volta con piacere. La sfida manageriale di JRE, Giovani Ristoratori Europei, con il Presidente Luca Martini e il manager Martino Crespi è un’idea larga, coinvolgimento delle aziende, formazione e sociale che si affianca all’eccellenza dei giovani cuochi scelti dai loro colleghi. Un brand per eventi internazionali. […]

Caseificio Busti, la via pisana all’arte casearia toscana

Esiste una declinazione pisana all’arte casearia toscana e lo dimostra il Caseificio Busti di Acciaiolo di Fauglia, attivo dal 1955 nel cuore della provincia di Pisa. Sono stati Alessandro e Remo Busti, pastori originari dell’Alta Garfagnana, a iniziare “la loro attività di caseificazione nell’ottobre del 1955, a pochissima distanza dall’attuale sito produttivo di Acciaiolo, nel […]

Gualdo del Re, grandi vini toscani da una passione di famiglia

Si può diventare un’azienda celebrata nel mondo e accolta nei salotti buoni dell’enologia senza però mai dimenticare le proprie radici contadine e continuando ad affermare con fierezza la propria natura di agricoltori: è la lezione di stile di Gualdo del Re, immersa nel fascino senza tempo di località Notri, nel territorio di Suvereto, uno dei […]

Pollera della Lunigiana, uva nera vinificata in bianco da Casteldelpiano

Sarebbe partita storicamente dalle Cinque Terre senza fare però troppa strada, la Pollera Nera, visto che oggi è accasata nella contigua Lunigiana, di cui rappresenta uno degli elementi identitari anche se tra i meno conosciuti, poiché questo particolare vitigno autoctono sembra destinato a rimanere fieramente ancorato alla propria dimensione di schietto vino contadino, per nulla […]

I rari antichi vitigni autoctoni della Lunigiana, in Toscana

Pollera, Marinello, Albarola, Uslina, Lugliesa, Bracciola, Barsaglina, Caloria, Luagda, Pinzamosca, Verdella, Varano Bianco: sono i nomi di rarissimi vitigni della Lunigiana, ancora misconosciuta ma immensa riserva di biodiversità viticola. Vi si potrebbe aggiungere la Durella, soltanto quasi omonima dell’uva veneta a ben differente per il resto, insieme all’appena più noto Vermentino Nero. Un patrimonio di […]

Reviewed